Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2010

Conflitti per l'acqua: a chi appartiene il Nilo?

Immagine
Sebbene il colonialismo abbia portato in Asia e in Africa infrastrutture, istruzione, tecnologia industriale, migliore sanità... il che vuol dire progresso, il rovescio della medaglia mostra invece angherie, ruberie e ingiustizie, le quali, ancora oggi, a distanza di anni dalla fine del colonialismo, fanno sentire il loro disastroso effetto.

Uno dei maggiori problemi del mondo in questo nostro tempo è senz'altro quello delle risorse idriche, tant'è che sono in molti a pronosticare possibili guerre future nella corsa all'accaparramento del bene più prezioso per la vita, l'oro blu. Dove l'acqua scarseggia è sinonimo di carestie, siccità, malattie... e in un mondo che va sempre più popolandosi, il rischio che possano scatenarsi conflitti per essa, sono purtroppo un'amara verità.

Quando nel 1929 la Gran Bretagna, che controllava l'Egitto e il Sudan, stilò coi due paesi un trattato bilaterale, riveduto e corretto poi nel 1959, concedendo loro "la piena ut…

L'arrivo dell'uragano Alex nel Golfo del Messico preoccupa gli esperti

Immagine
Alex, la prima tempesta della stagione atlantica 2010 si è formato nei Caraibi occidentali ed è giunto gia nel Belize, in America centrale, accompagnato da venti che soffiano oltre i 95 chilometri orari. Secondo gli esperti Alex dovrebbe attraversare lo Yucatan e poi disperdersi senza creare problemi.

Tuttavia, sebbene l'arrivo della tempesta si stia spostando verso ovest-nord-ovest, lontano dal luogo del disastro della British Petroleum, sta tenendo lo stesso il Messico e gli Stati Uniti col fiato sospeso, in quanto potrebbe diventare un uragano nelle prossime 48 ore, e potrebbe  mutare direzione improvvisamente, andando perciò ad ostacolare le già difficili operazioni di contenimento della marea nera.

Il timore che Alex possa riacquistare forza una volta giunto sulle acque calde al largo delle coste del Messico, ha costretto la Bp a far evacuare i suoi dipendenti dalla zona. Un forte vento potrebbe distribuire il petrolio su un'area più estesa, trasportandolo nel litorale e…

Nove catastrofi industriali

Immagine
24 giugno 2005, St. Louis - Una enorme fiammata di uno stabilimento industriale spara palle di fuoco nel cielo, gettando una nube torreggiante di fumo nero su tutta l'area, costringendo i residenti nelle vicinanze ad evacuare le loro case. Fortunatamente non ci sono state vittime. Lo stabilimento fa parte della  Praxair Inc. di Danbury, Connecticut e i  suoi prodotti principali sono i gas atmosferici quali ossigeno, azoto, argon e gas rari, insieme con le procedure e gas speciali come anidride carbonica, elio, idrogeno, gas di processo dei semiconduttori e acetilene.



2 e il 3 dicembre 1984 - Il disastro di Bhopal è conosciuto come il più grave incidente industriale del mondo.  Proprio in questi giorni un tribunale indiano ha riconosciuto 7 persone colpevoli della tragedia avvenuta 25 anni fa in una fabbrica della  multinazionale Union Carbide a Bhopal. I sette dirigenti, tutti indiani, sono stati condannati a due anni di carcere e a una forte multa. Tra loro non c'è  Warren And…

I diamanti dello Zimbabwe fermano la conferenza del Kimberley Process

Immagine
Il più grande deposito di diamanti del mondo, rinvenuto nello Zimbabwe, fa fermare la conferenza del Kimberley Process. 

Sebbene lo Zimbabwe sia un paese ricco di minerali, il vantaggio di possedere e sfruttare queste risorse naturali è ben lungi dal poter riassettare il ricco paese africano, il quale continua a cimentarsi con un malessere economico apparentemente insormontabile.

Lo Zimbabwe, nel corso degli ultimi anni è stato al centro di scoperte minerarie di grande valore, come ad esempio quelle riguardante i diamanti, il cui valore potrebbe bastare a rimpinguare un PIL senza precedenti, che nel 2009, secondo il Fondo Monetario Internazionale, è stato di 4,4 miliardi di dollari. Lo Zimbabwe necessita infatti di nuovi capitali per combattere la fame, le malattie e la povertà. 

Adesso poi, che nell'est del Paese, precisamente nella concessione Marange, è venuto alla luce un enorme giacimento di diamanti, si pensa che il Presidente Robert Mugabe possa utilizzare i nuovi introit…

State of the world: il consumismo ci sta divorando

Immagine
I consumi divorano il pianeta facendo si che stiamo pagando un alto prezzo per aver ignorato i problemi del consumo e del consumismo per tanto tempo. Se si continua a pensare a noi stessi come consumatori, sarà molto difficile portare i nostri problemi ambientali sotto controllo. Ma sarà altrettanto difficile vivere attorno alle gioie della vita che potrebbero essere nostre, ha detto Bill McKibben, autore di "Earth: Making a Life on a Tough New Planet" ( Terra: Prepararsi a una vita su un duro nuovo pianeta).

Come uno tsunami, il consumismo ha travolto le culture umane e gli ecosistemi della Terra. Non affrontarli si corre il rischio di un disastro globale. Ma se noi canalizziamo questa ondata, trasformando intenzionalmente la nostra cultura al centro della sostenibilità, non solo eviteremo la catastrofe, ma potremo inaugurare un'era di sostenibilità, che consentirebbe a tutte le persone di prosperare, proteggendo nel contempo anche il ripristino della Terra.

In State o…

Desertec: energia solare per l'Europa proveniente dal Sahara

Immagine
In Germania è nato un consorzio di imprese, il quale si propone di realizzare una progetto ambizioso, per produrre energia nel deserto del Sahara e distribuirla in Europa, oltre che nella stessa Africa.

Secondo il nostro premio Nobel Carlo Rubbia, per rifornire d'elettricità un terzo dell'Italia, servirebbe un'area equivalente a 15 centrali nucleari da un giga watt.  Basterebbe un anello solare grande come il raccordo anulare di Roma. Si potrebbero realizzare impianti del genere nelle nostre regioni meridionali o in Africa per trasportare energia nel nostro Paese.             

In un'intervista rilasciata nel corso di un incontro con i ministri dell'energia di Algeria, Marocco e Tunisia, la commissaria europea per l'energia Guenther Oettinger ha detto che l'Europa importerà l'elettricità solare generata dal Nord Africa entro i prossimi cinque anni. Entro questo periodo,  difatti, dovrebbero essere funzionanti alcuni modelli che potranno rifornire di alc…

Il solstizio d'estate festeggiato a Stonehenge

Immagine
A Stonehenge, luogo di pellegrinaggio per gli accoliti di numerose religioni neopagane, costruito nella pianura di Salisbury, in Gran Bretagna,  le prime luci dell'alba hanno richiamato attorno alle famose pietre oltre 20 mila persone festanti per salutare il sorgere del sole, che in questo giorno, sebbene in Europa il clima sia tutt'altro che estivo, coincide con il solstizio d'estate.

A parte qualche fermo per possesso di droghe leggere, tutto si è svolto senza incidenti. Un forte applauso e cori di approvazione hanno saluto alle 4 e 52  la nascita del sole, in perfetta linearità con le tavole di pietra (dolmen) all'esterno dei cerchi. Quando il sole sorge tutto diventa incantevole in questo mistico e magico luogo circolare (cerchio di Callanish), associato in qualche modo alla leggenda di re Artù (a capo dei festaioli c'era un druido che crede di essere l'incarnazione del vecchio re) e composto da grosse pietre erette (menhir), conosciute come megaliti, all…

Forti inondazioni mettono a dura prova la Cina

Immagine
Forti inondazioni nel sud della Cina, cominciate il 13 giugno, stanno provocando ingenti danni a persone e cose nel sud del paese. Molti sono stati costretti ad abbandonare le loro case, in previsione dell'arrivo di nuove piogge.

Secondo l'agenzia di stampa statale Xinhua, al momento, il bilancio provvisorie delle vittime è salito a 147 morti e 93 dispersi. In decine di fiumi le acque hanno superato il livello di guardia.

Ogni anno la Cina sostiene gravi inondazioni lungo il corso del possente Yangtze e di altri grandi fiumi, ma le inondazioni di quest'anno sono  particolarmente pesanti, colpendo almeno milioni di persone in nove province delle regioni del sud e lungo la costa orientale.

Sinora, le piogge torrenziali e le inondazioni hanno colpito oltre 15 milioni di persone, distruggendo migliaia di case e provocato perdite economiche per 19.700 milioni di yuan.

La televisione di Stato CCTV ha mandato in onda immagini di salvataggi effettuati in barca, camion e elicotter…

Svezia: il ritorno del nucleare

Immagine
Benchè negli Stati Uniti il Presidente Obamanei suoi tours tra gli States si stia prodigando nella promozione dell'energia verde, diventato ancor di più il suo tema preferito dopo il disastro ambientale causato dalla Deepwater Horizon nel Golfo del Messico, e convinto che le energie alternative possano innescare un boom nella produzione del Paese, la consapevolezza che per i prossimi decenni difficilmente si potrà fare a meno degli idrocarburi e l'impellente necessità di accellerare la produzione di energia non fossile a basso costo, oltre ad un impatto zero sull'effetto serra, sta spingendo diversi paesi a riconsiderare l'uso dell'energia nucleare come fonte energetica "pulita" del prossimo futuro.

E per quanto oggi resti ancora impopolare, l'energia nucleare ha fatto progressi non indifferenti anche nello smaltimento delle scorie. Proprio l'Università di Pisa a riguardo, non molto tempo fa, ha stilato un documento, in cui si diceva che le scori…

I grandi disastri ambientali causati dall'oro nero

Immagine
La perforazione dei pozzi petroliferi e il trasporto dell'oro nero per il mondo, nel corso degli anni, hanno causato incidenti disastrosi oltre che effetti disastrosi per l'economia di molti pescatori. La Deepwater Horizon, che il presidente Obama ha definito un'altro 11 settembre per gli Stati Uniti, n'è testimone!

Dopo l'esplosione della piattaforma petrolifera Deepwater Horizon si è piegata su un fianco prima di affondare nel Golfo del Messico, causando la morte di 11 uomini, con la conseguenziale perdita di petrolio che ha versato nelle acque milioni e milioni di litri causando una gigantesca marea nera che come un mostro famelico si sta spingendo sulle coste orientali degli Stati Uniti, diventando una trappola fatale per tante speci di pesci e uccelli, rendendo scure e oleose le acque del Golfo.


Il 18 settembre 2007, in Iraq, nel fiume Tigri, una esplosione sotto un gasdotto nella città settentrionale di Beiji, ha scatenato un incendio con la conseguenziale fu…

L'Eldorado afghano

Immagine
Sensazionale scoperta in Afghanistan. Secondo il NYT, che cita funzionari del governo americano, un team del Pentagono e geologi degli Stati Uniti hanno scoperto tra le isidiose Mountain valley afghane un tesoro di giacimenti minerali che ha un valore di circa mille miliardi di dollari: una fonte di ricchezza che può cambiare radicalmente  l'economia del flagellato paese asiatico. Fino ad oggi, l'Afghanistan è da considerare un paese povero, radicato nella lotta fra il governo del presidente Hamid Karzai, e i talebani, che sono musulmani radicali che, se non fosse per il perseguimento del terrorismo, sarebbero pastori di capre, e coltivatori, anche di oppio. Purtroppo, c'è da dire, che quando una nazione ha il petrolio, come abbiamo visto durante l'invasione del Kuwait, o nel tentativo di democratizzazione dell'Iraq, ci può essere un attacco a livello mondiale sul territorio. Questo attacco può essere devastante per la popolazione della regione, e può portare a gue…

La Cina sta pensando di limitare l'esportazione di metalli delle terre rare

Immagine
La Cina sta facendo dei movimenti che parecchia gente sta temendo da qualche tempo: sta valutando, infatti, dei limiti più rigorosi sull'esportazione di cosiddetti metalli di terre rare.

Questi metalli, che come abbiamo scritto in altri post, sono molto abbondanti in Cina, sono utilizzati in una vasta gamma di settori ad alta tecnologia, compresa l'energia verde e la difesa, che è ciò che più riguarda il governo degli Stati Uniti.

Secondo il New York Times, sostenere che l'estrazione di terre rare è stato negativo per l'ambiente, il governo cinese sta muovendosi per limitare i siti non autorizzati, dai quali si possono esportare illegalmente le merci, a prezzi troppo bassi.


Questa mossa sarà sicuramente una buona notizia per Molycorp, uno dei più grandi depositi del mondo elementi rari di Mountain Pass, California ed ha programmi di IPO(Initial public offerings). Eventuali limitazioni provenienti dalla Cina possono solo significare un periodo molto più facile per le no…

Cinici artefici delle brutture del mondo

Immagine
Triste, decisamente straziante la storia di mamma orsa che per salvare la figliola annega in una vasca montana, dalla quale non riesce più ad uscirne, dal momento che si era immersa nell'acqua per salvare la figliola. È accaduto nel Parco Nazionale d’Abruzzo, in località “Le Fossette”, a 1.800 metri di quota.

Trovati morti i corpi dei due animali che galleggiavano nella vasca di raccoglimento delle acque piovane. Addosso al cucciolo, ancora il segno delle unghiate e dei morsi, che le ha lasciato la mamma, nel tentativo di aiutarla a risalire le pareti verticali in calcestruzzo della vasca... ma invano.

Questa storia mi ha colpito molto più di quanto immaginassi e mi ha fatto comprendere, una volta di più, quanto è importante preservare la vita degli animali, e aiutarli a sopravvivere in un ambiente che per loro sta diventando sempre più ostile, riservandogli spesso un destino crudele. Come succede ai cani di città, i cani che ci fanno compagnia e che spesso rallegra…

Cina e Nepal insieme per salvare le tigri

Immagine
Finalmente una buona notizia tra Cina e Nepal, due paesi che hanno spesso avuto forti contrasti e dissidi a non finire. Proprio durante l'Anno della Tigre nel calendario lunare cinese, i due paesi, che fanno parte dei 13 Paesi in cui ancora oggi si possono trovare delle tigri , il 3 giugno hanno firmato un memorandum d'intesa in materia di ambiente e di conservazione della biodiversità.

Il WWF accoglie con favore l'impegno storico tra Cina e Nepal a lavorare insieme per proteggere meglio la natura nei loro paesi.

I due paesi hanno deciso, infatti, di attuare gli obblighi internazionali degli accordi ambientali multilaterali e convenzioni per la protezione dell'ambiente e la conservazione della biodiversità, a dispetto di altri governi mondiali che non hanno mantenuto la promessa fatta nel 2002, di ridurre significativamente il tasso di perdita della biodiversità entro il 2010, Anno Internazionale della Biodiversità.


Probabilmente ci sono ancora 3.200 tigri lasciate all…

World Cup South Africa 2010: Nigeria

Immagine
Oggi con Sud Africa - Messico ha inizio la World Cup South Africa 2010. La partita di apertura verrà disputata nel sobborgo di Soweto, il ghetto nero che ai tempi dell'apartheid era il simbolo dell'emarginazione su base razziale e che oggi prova a diventare qualcosa di diverso dall'inferno che è stato. 

Artefice e simbolo di questo miracolo africano è senza dubbio il premio NobelNelson Mandela, un gigante del continente nero, apprezzato in tutto il mondo per la sua grande forza interiore che gli ha permesso di resistere ad una ingiusta segregazione che gli uomini della sua terra gli hanno inflitto.

Con la Nigeria concludiamo i post dedicati alle 6 nazionali africane che prendono parte alla World Cup South Africa 2010.

Inserita nel gruppo B della competizione mondiale 2010, comprendente Argentina, e le non irresistibili Grecia e Corea del Sud, la squadra nazionale della Nigeria, sorta nel 1994 in occasione dei mondiali statunitensi, aveva lasciato una buona impressione sin da…

Golfo del Messico: si teme il peggio

Immagine
I più importanti scienziati russi hanno informato il loro presidente che si aspettano della pioggia tossica dalla fuoriuscita di petrolio nel Golfo del Messico che può distruggere la costa orientale degli Stati Uniti. Inoltre credono che l'uso di un agente chimico di dispersione sul luogo dell'incidente da parte della Bp, in realtà stia nascondendo la gravità dell'accaduto.  Un rapporto terribile preparato per il presidente Medvedev dal Ministero russo delle risorse naturali, allarma  che il petrolio della British Petroleum e la fuga di gas nel Golfo del Messico, sta per diventare la più grave catastrofe ambientale in tutta la storia umana minacciando tutta la metà orientale del continente nord americano con la "distruzione totale".
Gli scienziati russi basano la loro valutazione apocalittica di distruzione, a causa dell'uso, da parte della BP, di milioni di galloni di un agente chimico di dispersione conosciuto come Corexit 9500 che sta pompando direttamente n…

Mezzaluna rossa: sarà davvero una missione umanitaria pacifista?

Immagine
Sembra ormai evidente che dietro la missione pacifista della Freedom Flottilla, soprattutto della nave a capo del convoglio Mavi Marmara, sulla quale il blitz degli israeliani ha scatenato l'inferno, ci fosse qualcos'altro. Difatti, quasi a pretesto di quanto accaduto ecco che la Mezzaluna rossa iraniana annuncia che manderà navi pacifiste con gli aiuti diretti a Gaza. 

Secondo il direttore dell'agenzia Irna di Teheran, uno delle imbarcazioni trasporterà i doni della popolazione, generi alimentari e medicinali di prima necessità, l'altra trasporterà volontari umanitari della Mezzaluna rossa. A queste due navi, nel giro di una settimana, dovranno far seguito, secondo quanto detto dal direttore della Mezzaluna Rossa iraniana, una nave ospedale ed un aereo.

Tuttavia, per giungere nelle acque di Gaza, le navi dovranno attraversare il Canale di Suez, dove allo stato attuale, sembra improbabile che il governo egiziano dia loro il permesso di valicarlo.

Per Israele la mossa ira…

World Cup South Africa 2010: Sudafrica

Immagine
Per la terza volta ai Mondiali di calcio la nazionale sudafricana, che non ha avuto bisogno di disputare le partite di qualificazione ai mondiali, ha la possibilità di fare bene in quanto, molto probabilmente, sarà agevolata dal fatto di essere il Paese ospitante della rassegna iridata. Nelle precedenti due partecipazioni, Francia 98 e Corea-Giappone 2002 è stata eliminata al primo turno. Di buon auspicio potrebbe essere la sua buona prestazione alla Confederations Cup 2009, anch'essa disputata in casa, dove ha potuto mettere in difficoltà Brasile e Spagna

Secondo gli osservatori, il primo mondiale in terra d'Africa potrebbe riservare delle grandi sorprese da parte di squadre del continente nero. Dalla loro, Costa d'Avorio in testa, c'è la potenza atletica, che mai come in questa edizione potrebbe essere determinante.

Di nuovo innamorati dei Bafana Bafana("i nostri ragazzi" in lingua zulu), così vengono chiamati i calciatori a disposizione del santone brasil…

Giornata mondiale dell'ambiente 2010: un occhio puntato sul Golfo del Messico

Immagine
Oggi nella giornata mondiale dell'ambiente, tutta l'attenzione è puntata sul Golfo del Messico, dove lo stesso Presidente degli Stati Uniti Obama, che la sta trascorrendo tra i pescatori della Louisiana rovinati dalla marea nera, ammette che quanto è accaduto è un vero disastro. 

Tuttavia, sembra che la compagnia petrolifera Bp sia riuscita, almeno per ora, a chiudere la falla del pozzo maledetto e a convogliare 1000 barili di petrolio al giorno in superficie. Molto poco rispetto ai 20mila barili che dal 20 aprile, dopo l'esplosione della piattaforma Deepwater Horizon, si sono riversati nelle acque del Golfo... ma meglio di niente. Intanto sembra che il capo della Bp Tony Hayward, che secondo i bookmaker a breve perderà il posto, non si occupera' piu' direttamente della marea nera, in quanto la Bp ha deciso di affidare la gestione delle operazioni Usa al manager americano Bob Dudley.

Tra le acque scure e oleose del Golfo gli uccelli agitano freneticamente le ali per…