Il crimine vergognoso della moderna schiavitù


La criminalità mondiale genera migliaia di miliardi di dollari ogni anno, specie nelle 20 economie più forti.

Con la portata del crimine globale - e la criminalità organizzata in particolare - che minaccia le economie emergenti e fomenta l'instabilità internazionale, Yury Fedotov, Executive Director, UNODC (capo dell'Ufficio delle Nazioni Unite contro la Droga e il Crimine), ha chiesto un'azione mondiale concertata per combattere la tendenza.

"Dobbiamo riconoscere che il problema richiede una soluzione globale", ha detto Fedotov ai giornalisti nel corso di una conferenza internazionale centrata sulla prevenzione dello sfruttamento dei clandestini e altri crimini legati alla tratta di esseri umani. "Nessun paese può gestire questo problema da solo."

Fedotov ha detto che il "business criminale" genera un guadagno di circa 1600 miliardi di euro ogni anno,  l'equivalente di circa il 7 per cento del PIL dell'economia globale.

In un recente rapporto dell'UNODC, i proventi globali lordi sono stati calcolati da tali attività illecite come il riciclaggio di denaro (1,6 trilioni di dollari di 2009) e il traffico di cocaina (84 miliardi di dollari per il 2009).

Altre imprese criminali, che hanno generato guadagni per altri 2.100 miliardi dollari sono la contraffazione; la tratta di esseri umani, il traffico di petrolio, fauna, legname, pesce, arte, beni culturali, oro, organi umani, e le armi piccole e leggere.

Proprio ieri papa Benedetto XVI in un messaggio inviato al settimo congresso mondiale di pastorale
che si svolge a Cancun in Messico ha detto che "il traffico di esseri umani per sfruttamento sessuale o l'espianto di organi, nonché lo sfruttamento dei minori, abbandonati nelle mani di individui senza scrupoli e subendo abusi e torture, purtroppo accade spesso nel contesto del turismo sessuale. Questo dovrebbe portare tutti coloro che sono impegnati per motivi pastorali o che lavorano nel campo del turismo, e tutta la comunità internazionale, ad aumentare la loro vigilanza e ad opporsi a tali aberrazioni   

Proprio sulla tratta di esseri umani, definita da Fedotov "un crimine vergognoso della moderna schiavitù", i dati sono sconcertanti: sono circa 2,5 milioni le persone ogni vittime di tale aberrazione. Questa cifra è stata annunciata in occasione della riunione di esperti dell'OSCE e dell'Assemblea interparlamentare della CSI a o San Pietroburgo la settimana scorsa. I partecipanti hanno valutato molto l'iniziativa di partnership globale. La tratta di esseri umani è diventata la terza attività più redditizia dopo droga e armi. Per la Russia, la questione è un problema catastrofico.


L'apertura delle frontiere in uno spazio economico comune può portare problemi simili in Bielorussia.
(Vladimir Vasilenko, vice capo della Commissione permanente House National Security)

Il problema nuovo, che spazia nei paesi della CSI è il commercio di organi. Circa il 5% - 10% dei trapianti di rene sono illegali oggi. (Ekaterina Badikova, capo dell'Associazione delle organizzazioni non governative contro la tratta di esseri umani).

La contromisura contro la tratta di esseri umani, compreso il lavoro degli schiavi, lo sfruttamento sessuale e la coercizione per attività criminali è un problema che non riguarda i soli stati nazionali, bensì tutta la comunità mondiale. (Riccardo Migliori, Vice Presidente OSCE PA)




Post in evidenza

Le 10 più terribili catastrofi naturali della storia

Oleodotti nel Mar Caspio: una partita da giocare

L'alba del nuovo impero

Il mistero delle antiche carte nautiche

Terremoto in Cile: l'anello di fuoco

Energia geotermica: si sperimenta un nuova tecnologia sul Newberry Volcano

Lo tsunami che ha messo in ginocchio il Giappone

La vergogna del mondo consumistico si trova nell'Oceano Pacifico

I grandi disastri ambientali causati dall'oro nero

Referendum in Sudan: una bomba a orologeria