Qualora non dovessimo più incontrarci qui sul web, sappiate che...

Avevo deciso di andare a Liverpool con mia figlia subito dopo Natale. Lei è una patita dei Beatles e quindi avrebbe voglia di conoscere da vicino la città che ha dato i natali a The Fab Four. 

Purtroppo per complicanze non dipendenti dalla mia volontà, mi sa che dovrò rinviare a data da destinarsi questo viaggio.


Tra quattro giorni non so se potrò più scrivere ancora su questo blog: la fine del mondo non ci da più certezza di niente. Comunque, qualora non dovessimo più incontrarci qui sul web, sappiate che mi ha fatto piacere ideare "il professor Echos", ed avere la stima di numerosi lettori.


Ma così va la vita!

Scherzi a parte, vi avevo avvisato che con l'avvicinarsi della fatidica data del 21 dicembre si sarebbero aperte le cateratte della mala informazione... Scrivevo circa un anno fa:  "Il presente post vuole essere un appello soprattutto per i giovani, che spesso vengono educati credendo a ciò che leggono, che vedono o sentono in televisione, negli show televisivi, su Internet, su libri, riviste su tutto ciò che riguarda il Calendario Maya, che presenta "scenari apocalittici", notizie spaventose, segnali divini, che spaventeranno milioni di persone. 

Tutto ciò potrebbe creare un clima infernale e alcuni potrebbero approfittarne per darsi ad azioni criminose, facendo sfaceli per le strade, nei negozi, man bassa negli scaffali... Insomma, ci sarà un gran parlare, e molti apriranno la bocca tanto per dargli fiato. Ci ubriacheranno di notizie false... "

Poi che cosa è accaduto? Di tutto e voi lo sapete bene! Tuttavia, non volendo tediarvi oltremodo con questo argomento vi informo sull'ultimo dramma che ha causato l'attesa di questa data nefasta.

La NASA avverte che le storie dell'apocalisse Maya rappresentano una reale minaccia per i bambini e molti ragazzi spaventati in balia di crisi depressive vengono indotti al suicidio.

In Cina, un tale indicato come Min Yongjun, è stato fermato dalla polizia e accusato di aver ferito a colpi di coltello 23 bambini e un adulto, la scorsa settimana a Guangshan, nella provincia centrale dell'Henan .

L' uomo che soffre di crisi di epilessia, sarebbe stato «psicologicamente scosso» dalla cosidetta profezia dei Maya, secondo la quale la fine del mondo si verificherà il prossimo 21 dicembre. In preda ad un raptus, Min avrebbe attaccato una donna nella sua abitazione prima di irrompere in una scuola elementare e ferire i bambini. Lo squilibrato è poi stato bloccato da insegnanti e guardiani della scuola: «Volevo anticipare la fine per quei bimbi innocenti», ha dichiarato agli inquirenti stupiti. (from Il gazzettino.it)

Sempre in Cina - chi l'avrebbe immaginato che anche questo enorme paese, onusto di sagge tradizioni millenarie, si  sia lasciato accalappiare da certe notizie!!! L'ha reso così forse il contagio occidentale? - alcune persone stanno comprando l'Arca di Noè a forma di baccello (il contenitore dei piselli - vedere immagine) per  sopravvivere all'apocalisse del 2012.


Noi abbiamo ampiamente documentato che i Maya hanno detto che il mondo finirà nel 2012. Vedere la fine del mondo: ascoltare la profezia 2012 (vedi qui)... Direttamente dalla bocca dei sacerdoti Maya


C'è poi anche un video online "Shift of the Ages" in cui l'anziano capo Maya spiega direttamente la profezia Maya.

Roba da matti, s'intende!

Immagine: globalresearch.ca/the-mayan-2012