Invasione di uccelli sulla cittadina di Hopkinsville

L'invasione di stormi di uccelli sulle nostre città ormai non è più un fatto raro. E' indubbio però che il vedere armate di volatili volteggiare su nel cielo, oscurandolo del tutto, per ritirarsi poi al crepuscolo.... è sempre una visione che provoca sgomento e perplessità.

Alla stregua del famoso film di  Alfred Hitchcock "Gli uccelli" del 1963 che raccontava l'improvvisa comparsa nel cielo di Bodega Bay, California, di stormi di uccelli in una serie di violenti e diffusi attacchi sulle persone nel corso di pochi giorni, questo inverno il fatto è accaduto realmente nella Contea di Hopkinsville, una piccola città del Kentucky, dove si sono visti milioni di merli scendere dal cielo, spaventando gli animali domestici e aumentando il rischio di malattie su animali ed esseri umani.

Per il presidente del  Little River Audubon Society David Chiles,  il fenomeno che stormi migratori sono appollaiati in città, piuttosto che volare più a sud, potrebbe essere dovuto al surriscaldamento terrestre. "Il tempo, il clima gioca un ruolo importante," ha detto Chiles, appassionato di uccelli che insegna biologia a Hopkinsville High School. "Hanno preso dimora in un luogo a sud dove il terreno è congelato", ha spiegato. "Essi si nutrono di avanzi delle colture e d'insetti. Ma se i campi sono congelati, essi non si possono nutrire."


Anche se gli uccelli non hanno attaccato gli esseri umani con feroci attacchi come nel film Hitchcock, la piccola cittadina del Kentucky, un'ora a nord di Nashville, popolata da 35.000 persone, ha adottato alcune misure difensive affidandosi ad una società di controllo dei parassiti per sbarazzarsi degli intrusi.


Henry Jako,  general manager di McGee Pest Control, ha detto che sono stati utilizzati cannoni pneumatici e

 e "bird-bangers" - razzi in bottiglia simili a fuochi d'artificio, sparati  sugli alberi dove gli uccelli sostavano.

Gli attacchi di artiglieria hanno disturbato alcuni abitanti del luogo così come gli uccelli, i quali sono volati via lasciando però come souvenir alla cittadina  un enorme volume di escrementi.


Secondo il Centers for Disease Control gli uccelli rappresentano anche un serio pericolo per la salute, perché i loro escrementi possono trasportare una malattia fungina denominata istoplasmosi, che può causare infezioni polmonari e sintomi simili a polmonite. Può causare malattie negli esseri umani, ed è particolarmente pericoloso per le persone con sistema immunitario compromesso o con malattie delle vie respiratorie.





Immagini:   hitchcock.tv  - www.torontosun.com