Australia, petrolio greggio dalle alghe

In Australia, presso Whyalla, la società di energie rinnovabili Muradel ha lanciato il suo impianto dimostrativo integrato per convertire le alghe in greggio verde come primo passo verso un impianto commerciale con la possibilità di produrre 80 milioni di litri (21,13 milioni di galloni) di greggio all'anno.

L'impianto di 10,7 milioni dollari produrrà 30.000 litri l'anno utilizzando la tecnologia Green2Black
e rappresenta il primo passo della società australiana verso gli 80 milioni litro all'anno con un impianto su scala commerciale.

La tecnologia Muradel Green2Black, utilizza microalghe prodotti in loco, impianto a biomasse, e rifiuti organici in un reattore ad acqua subcritica a basso consumo energetico che converte la materia prima di greggio in pochi minuti.

L'impianto dimostrativo è stato parzialmente finanziato attraverso una sovvenzione di 4,4 milioni dollari da Australian Renewable Energy Agency. Un supplementare sostegno finanziario è venuto da parte del Consiglio di Whyalla City,  380 chilometri a nord di Adelaide, attraverso BioSA, e gli azionisti di Muradel. L'impianto è il primo del suo genere in Australia.


Post in evidenza

Le 10 più terribili catastrofi naturali della storia

Oleodotti nel Mar Caspio: una partita da giocare

L'alba del nuovo impero

Il mistero delle antiche carte nautiche

Terremoto in Cile: l'anello di fuoco

Energia geotermica: si sperimenta un nuova tecnologia sul Newberry Volcano

Lo tsunami che ha messo in ginocchio il Giappone

La vergogna del mondo consumistico si trova nell'Oceano Pacifico

I grandi disastri ambientali causati dall'oro nero

Referendum in Sudan: una bomba a orologeria