Stati Uniti: maggiore tutela per i leoni africani

Chissà se domani i figli dei nostri nipoti avranno la possibilità di vedere le grandi fiere selvatiche che hanno animato e hanno affascinato la nostra adolescenza. Mi riferisco alle tigri, ai rinoceronti, agli elefanti, ai magnifici leoni d'Africa...

La perdita di habitat, la perdita della preda, e il maggior conflitto uomo-leone sono una minaccia al punto che la U.S. Fish and Wildlife Service ha proposto una lista delle specie sotto l'Endangered Species Act.
 
"Spetta a ciascuno di noi, non solo alle  popolazioni africane di garantire che lo stato di salute,le
popolazioni selvatiche continuano a vagare per la savana per le generazioni future", ha detto Dan Ashe, direttore del USFWS, spiegando che la sua agenzia ha riscontrato il pericolo di estinzione dei  leoni nel prossimo futuro. In un comunicato stampa, Ashe ha descritto i leoni come simbolo di maestà, forza e coraggio. "Elencati come una specie minacciata porterà la piena tutela del diritto degli Stati Uniti per la conservazione del leone, che ci permette di rafforzare l'applicazione e il monitoraggio delle importazioni e del commercio internazionale ", ha detto Ashe.

I leoni Africani si trovano tuttora in una vasta gamma in Africa, ma circa il 70 per cento dell'attuale popolazione del leone africano esiste solo in 10 principali roccaforti. Gli insediamenti umani, le attività agricole e di pascolo si sono espanse anche negli habitat dei leoni e nelle aree protette, mettendo più bestiame in prossimità dei leoni. Il leone nativo viene cacciato dagli esseri umani a livelli insostenibili per soddisfare una domanda crescente di cibo per una popolazione umana in espansione. Di conseguenza, i leoni uccidono più animali, che poi per ritorsione, a loro volta, vengono uccisi dagli esseri umani.

Oltre a proporre le protezioni dell'ESA ( Endangered Species Act), il servizio propone anche una una norma ai sensi della sezione 4 (d), della ESA. La regola, se finalizzata, istituirà un meccanismo che consentirà l'importazione di trofei di caccia di leone, purché i leoni provengano da paesi con un piano di gestione scientificamente valido per i leoni africani. Al momento, lo sport della caccia al leone (ma che sport è questo!!!) non è considerato ancora una minaccia per la specie. LE SOLITE SCAPPATOIE DEGLI UOMINI CHE HANNO BISOGNO DI TROFEI DI TIGRI E LEONI PER SENTIRSI REALIZZATI... Imbecilli!!!
 
L'ESA offre numerosi vantaggi alle specie stranieei, soprattutto vietando alcune attività, tra cui l'importazione, l'esportazione, l'attività commerciale, il  commercio interstatale ed estero. Regolando queste attività, gli Stati Uniti assicurano che le persone sotto la giurisdizione degli Stati Uniti non contribuiscono ad un ulteriore declino delle specie elencate.

Fonte articolo: summitcountyvoice.com/



Post in evidenza

Le 10 più terribili catastrofi naturali della storia

Oleodotti nel Mar Caspio: una partita da giocare

L'alba del nuovo impero

Il mistero delle antiche carte nautiche

Terremoto in Cile: l'anello di fuoco

Energia geotermica: si sperimenta un nuova tecnologia sul Newberry Volcano

Lo tsunami che ha messo in ginocchio il Giappone

La vergogna del mondo consumistico si trova nell'Oceano Pacifico

I grandi disastri ambientali causati dall'oro nero

Referendum in Sudan: una bomba a orologeria