Combustibili fossili ed energie rinnovabili a braccetto


Lo scorso dicembre la Canadian Gas Association, gruppo leader nel settore della distribuzione del gas naturale del Canada, ha pubblicato un rapporto sulla promozione del gas naturale rinnovabile in Canada, intitolato, Renewable Natural Gas Technology Roadmap for Canada”. Il rapporto offre un supporto molto aggressivo per la produzione di biometano rivelatosi utile per ridurre i gas di scarico e le emissioni dei gas serra.

Il gas naturale è principalmente metano, il quale è un potente gas serra, e le grandi quantità che vengono prodotti ogni giorno sono diventati un motivo di preoccupazione per la lotta al riscaldamento globale.

Quando il metano proviene da risorse biogene è spesso chiamato biometano o gas naturale rinnovabile (RNG), un raro esempio di una industria dei combustibili fossili tradizionali che abbraccia le energie rinnovabili.

Ma il metano e biometano sono la stessa molecola, CH4, e questo dà al biometano un grande vantaggio tra i combustibili rinnovabili, perché può essere miscelato con il gas naturale fossile senza restrizioni o compromessi di ingegneria, a differenza dell'etanolo e biodiesel che richiedono modifiche al motore e trasporti dedicati e di stoccaggio. RNG può essere iniettato in tubazioni standard ed è indistinguibile dal gas naturale fossile. Unendo RNG con il gas naturale fossile migliora il profilo ambientale del gas naturale fossile ma elimina anche i prodotti di scarto e le emissioni nocive di gas serra.

Negli Stati Uniti, il gas naturale rinnovabile che viene visto come la forma grezza del biometano, sta diventando sempre più comune come carburante per veicoli. RNG è prodotto dal biogas - noto anche come gas di palude, gas di discarica o gas digestore che è il prodotto gassoso della digestione anaerobica del materiale organico (letame da allevamento).

La natura produce metano in grandi quantità ogni giorno attraverso il naturale processo di decomposizione biologica. Il metano si verifica naturalmente nelle discariche, negli impianti di trattamento delle acque reflue, nel concime animale, le zone umide e altrove in natura. Le fonti principali per biometano, che possono essere trattate in modo economico e utilizzate per il carburante, provengono da foreste, agricoltura e aziende municipali.

Secondo il rapporto del CGA (Canadian Gas Association), in Canada c'è una stima di 1.300 miliardi di metri cubi di fornitura potenziale disponibile di RNG, che è pari al 50% del consumo di gas naturale del Canada del 2012. Anche se non tutta la potenziale offerta dovesse raggiungere i mercati, la disponibilità di RNG è chiaramente enorme.

Per approfondire l'argomento v'invito ad andare su www.afdc.energy.gov
www. theenergycollective.com

Immagine: breakingenergy.com