Emissioni inquinanti: il difficile accordo sul commercio marittimo mondiale


La strada che porta al summit sul clima di Parigi, si muove su un percorso lastricato di dinieghi. E questo, visto gli enormi interessi in ballo, si sapeva!

Succede che i Paesi che si sono incontrati a Londra non sono riusciti a trovare un accordo sul come monitorare le emissioni di anidride carbonica che pendono sul commercio marittimo. Le emissioni mondiali di anidride carbonica derivanti dal trasporto marittimo ammontano a circa il 3 per cento.

Ma l'assenza di un consenso, ad una proposta delle isole Marshall, su come raccogliere i dati delle emissioni delle spedizioni marittime ha imposto condizioni capestro al dibattito, con molte nazioni che non sono disposte a firmare un obiettivo di riduzione delle emissioni senza un modo sicuro per misurare i progressi compiuti.

Con più del 90% del commercio globale stimato per essere trasportato via mare, la sicurezza del traffico marittimo internazionale delle navi e dei percorsi è di fondamentale importanza per la salute dell'economia globale.. Secondo l'IMO (International Maritime Organisation), c'erano più di 104.000 navi nel mondo registrate in oltre 150 nazioni nel 2010. Questo comporta un costo ambientale non indifferente. Ogni anno tra il 2007 e il 2012, le navi hanno emesso una media di un miliardo di tonnellate di anidride carbonica, più della Germania.

Le emissioni totali globali devono scendere a zero netto nella seconda metà del secolo per avere una buona probabilità  di incontrare un target internazionale di limitare l'aumento della temperatura media sotto i 2C.
Eppure le emissioni del trasporto marittimo stanno crescendo abbondantemente. Per l'IMO crescerà del 50-250% entro il 2050, a seconda dello sviluppo economico ed energetico. Tutti gli scenari IMO mettono le emissioni entro la metà di questo secolo ad un livello più elevato di quanto lo sono state nel 2012.

Nonostante ciò, sebbene i tentativi di ridurre le emissioni del commercio marittime sono basati su nuove norme per migliorare l'efficienza di navi nuove ed esistenti, sinora, non c'è stato nessuno sforzo concertato per ridurre le emissioni su tutta la linea.

CVD (come volevasi dimostrare) - #roadclimatemaptoParis

Per chi vuole approfondire l'argomento clicchi QUI

Immagine: osdelivers.blackducksoftware.com/