La canna da zucchero per ridurre drasticamente l'inquinamento degli aerei


In un articolo appena pubblicato su Proceedings of National Academy of Sciences, i ricercatori hanno detto che l'utilizzo della biomassa di canna da zucchero ridurrebbe drasticamente l'inquinamento di carbonio degli aerei, che contribuisce per circa il 2 per cento delle emissioni di anidride carbonica generate dalle attività umane, secondo l' Air Transport Action Group, un'organizzazione di settore.

Insomma, se è usato per fare biocarburante, la canna da zucchero potrebbe anche aiutare il drammatico inquinamento degli aerei a reazione dell' 80 per cento. Lo sostiene un nuovo studio condotto da ricercatori della University of California-Berkeley.

Allo stato attuale, l'inquinamento degli aerei ammonta a 705 milioni di tonnellate di anidride carbonica all'anno.

I ricercatori hanno sviluppato il nuovo metodo di produzione di tale combustibile, basandosi su complesse reazioni chimiche che coinvolgono zuccheri e materiale di scarto dalla canna.

Uno dei vantaggi della canna da zucchero come fonte di biocarburanti è che la coltura può essere coltivata su terreni non adatti per altri tipi di colture. Ciò, è una delle principali critiche che coinvolgono i biocarburanti, che si prendono la terra che può essere utilizzata per produrre cibo per il consumo umano, e minacciare la sicurezza alimentare nei paesi in via di sviluppo.

Il metodo può anche essere utilizzato per sviluppare lubrificanti puliti per auto e camion, così come gasolio pulito.

La ricerca è stata finanziata dal gigante energetico BP.

Immagini: news.discovery.com - www.theecoalliance.org