La più forte corrente oceanica del mondo ha tutta un'altra storia

Denti di pesce e placche tettoniche raccontano una nuova storia sulla più grande corrente oceanica del mondo

Denti di pesci fossili recuperati dal fondo dell'oceano intorno alla Tasmania hanno gettato una nuova luce sulle origini della grande corrente oceanica. I risultati provengono da ricostruzioni di antichi schemi di circolazione oceanici riportati oggi sulla rivista Nature.

L'analisi dei denti di pesci recuperati dalla perforazione del fondale oceanico, in combinazione con lo studio dei movimenti delle placche tettoniche del Dr. Joanne Whittaker dell'Università di Istituto della University of Tasmania, e il dottor Simon Williams dell'Università di Sydney, rivelano come sia cominciatao il flusso di acqua intorno all'Antartide.

"La Corrente circumpolare antartica (ACC - The Antarctic Circumpolar Current ) è oggi la più forte corrente oceanica del mondo e aiuta a mantenere freddo l'Antartide," dice  Joanne Whittaker, co-autore dello studio. Essa fluisce in senso orario intorno all'Antartide perché non ci sono scogli, masse di terra e svolge un ruolo importante nel mantenimento della grandi lastre di ghiaccio perché mantiene lontano le calde acque dell'oceano.

 "Nonostante il suo ruolo nella stabilizzazione degli strati di ghiaccio antartico, l'inizio della Corrente circumpolare antartica è stato poco compreso", ha spiegato il dr. Whittaker.

L'ACC è importante perché regola lo scambio di calore e carbonio tra l'oceano e l'atmosfera e influenza le strutture verticali dell'oceano, la produzione di acqua in profondità e la distribuzione globale di nutrienti e traccianti chimici.  

La Tasmania si separò dall'Antartide circa 35 milioni di anni fa e gli scienziati hanno a lungo pensato che l'apertura di questa rotta abbia giocato un ruolo chiave nella comparsa della ACC. Tuttavia, lo studio delle correnti e dei venti hanno convinto Whittaker e i colleghi che la storia della Corrente circumpolare antartica ha tutta un'altra spiegazione.

"Abbiamo scoperto che l'apertura della Tasmania Seaway da sola non era sufficiente. Aveva bisogno di muoversi abbastanza a nord per essere nella banda del vento da ovest.

Per saperne di più: www.abc.net.au - phys.org

Immagine: globalwarming-arclein.blogspot.it