Russia: in atto l'imponente vertice dei BRICS

Se ne parla poco in Italia, ma in Russia si sta svolgendo (fino a domani), il vertice dei Paesi BRICS (Brasile, Russia,  India, Cina, Sudafrica) sotto la presidenza russa. Una realtà economicamente mostruosa, quasi un mostrare i muscoli al  blocco occidentale

I cinque paesi BRICS rappresentano circa tre miliardi di persone, pari a circa il 40 per cento della popolazione mondiale e con un PIL di 16.039 miliardi dollari, pari al 20 per cento del prodotto mondiale lordo.

La Russia, non essendo piú un membro del G7, si concentra sui blocchi, in cui l'Occidente non è rappresentato. Il vertice congiunto su larga scala del BRICS, lo Shanghai Cooperation Organization (SCO) e l'Eurasian Economic Union (EEC) é riunito da ieri ad Ufa, negli Urali.

Il summit è un grande evento geopolitico che unisce le forze che mantengono una certa distanza dalla politica occidentale. Dovrebbero essere firmati diversi grandi progetti nel campo della finanza, dell'economia e della sicurezza.

Il vertice dei paesi BRICS solleva un sacco di interesse tra i paesi come Iran, Turchia, Indonesia e Argentina. Essi sono interessati a diventare nuovi clienti della Brics New Development Bank, la banca di sviluppo con un capitale del valore 100 miliardi di dollari e la riserva di una moneta unica per altri 100 miliardi di dollari. Anche il ministro greco degli Affari esteri partecipa al vertice. La Brics New Development Bank ha per capo l'indiano Kundapur Vaman Kamath.

Il lancio della Brics New Development Bank cambierebbe il finanziamento dello sviluppo globale, ha detto Brian Molefe, presidente del servizio di distribuzione dell'energia del Sud Africa e capo del Business Council delle nazioni dei BRICS.


Il primo ministro indiano Narendra Modi, nel suo intervento, ha inoltre proposto che le nazioni del BRICS ospitino una fiera annuale, aggiungendo che l'India sarebbe felice di ospitare il primo evento del blocco delle cinque nazioni.

Modi, che ha parlato in Hindi, ha aggiunto che la cooperazione economica tra i cinque paesi è molto importante e darebbe una spinta alla produzione e che il regime doganale sarebbe un passo importante nel promuovere il commercio. Ha inoltre sottolineato che le cinque nazioni dovrebbero creare sinergie da cui ciascuno dei Paesi possa trarne vantaggi.

La Russia ha assunto la leadership rotante dei BRICS nel mese di aprile del 2015.

Immagini: www.tuttitemi.altervista.org - english.pravda.ru -



Post in evidenza

Le 10 più terribili catastrofi naturali della storia

Oleodotti nel Mar Caspio: una partita da giocare

L'alba del nuovo impero

Il mistero delle antiche carte nautiche

Terremoto in Cile: l'anello di fuoco

Energia geotermica: si sperimenta un nuova tecnologia sul Newberry Volcano

Lo tsunami che ha messo in ginocchio il Giappone

La vergogna del mondo consumistico si trova nell'Oceano Pacifico

I grandi disastri ambientali causati dall'oro nero

Referendum in Sudan: una bomba a orologeria