La prima Enciclopedia di medicina tradizionale indigena stampata dai Matsés


Li avevamo conosciuti alle prese con l'ineffabileMr Nilsson, a proposito di pratiche riguardanti il Carbon credit. Ora i Matses, popolo indigeno di circa due migliaia di persone, che vive nella foresta amazzonica, sul fiume che segna il confine tra Brasile e Perù, che per loro non ha però alcun significato, visto che vivono su entrambe le sponde dello Yaquerana, ritornano alla ribalta con un'eccezionale iniziativa voluta soprattutto dagli anziani della tribù.

In un incontro segreto tenutosi a maggio in un remoto villaggio di frontiera, 5 anziani sciamani, hanno scritto in due anni di lavoro la prima the Matsés Traditional Medicine Encyclopedia (Enciclopedia di Medicina Tradizionale) mai scritta da una tribù amazzonica. L'operà è stata redatta da cinque sciamani, con l' assistenza del gruppo di conservazione Acate,, che si propone di preservare la foresta amazzonica. 

L'enciclopedia consta di 500 pagine piene zeppe di dettagli di ogni pianta usata dalla medicina dei Matsés per curare una varietà enorme di disturbi. L'Enciclopedia è stampata solo nella loro lingua madre per assicurare che la conoscenza medicinale non venga rubata da società o ricercatori, come è accaduto in passato. Il fine dell'opera è intesa soprattutto come una guida per la formazione di nuovi, giovani sciamani che tramandino ai posteri le conoscenze degli sciamani viventi.

I Matsés hanno conservato gran parte della loro medicina tradizionale e la conoscenza delle piante medicinali. Gli sciamani (i guaritori) hanno una profonda comprensione delle piante forestali e dell'utilizzo che ne viene fatto per curare le malattie. Per i Matsés, le piante e gli animali hanno uno spirito proprio, come gli esseri umani, e possono indisporre o guarire un corpo umano: il guaritore identificherà la causa della malattia del paziente che tratterà con la pianta medicinale appropriata. Tuttavia, dal momento in cui i Matsés hanno avuto contatti col mondo civile, hanno subito gravi malattie, in particolare malaria e altre  malattie che i loro farmaci a base di vegetali non sono in grado di curare.

Molti celebri guaritori Matsés anziani sono morti prima che la loro conoscenza potesse essere trasferita a giovani sciamani. Per questo, grazie alle leadership dei Matsés e ad Acate si è deciso di salvare la loro conoscenza ancestrale dall’orlo dell’estinzione, dando così la priorità all'Enciclopedia, prima che le preziose informazioni vadano perdute per sempre.

Oggi, la maggior parte di farmaci e integratori presenti in commercio provengono dall'Amazzonia. Si contano oltre 33.000 specie di piante che hanno proprietà specifiche per più malattie. Una vera farmacia a cielo aperto l'Amazzonia!

L’esempio d'un farmaco celebre è quello del chinino, l’alcaloide che aiutò a combattere la malaria cambiando la storia dell’Europa che veniva estratto da particolari cortecce dagli sciamani per curare la febbre.

Sicuramente, nei prossimi tempi, ora che è stata pubblicata (sebbene in tiratura limitata e in lingua originale) questa Enciclopedia, forse si troverà il modo di curare molte malattie che ci affliggono.

Immagini:  ultramaratone.maratone.dintorni.over-blog.it/ - amazon-india.org