Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2017

La corsa all'oro nelle profondità marine

L'oceano occupa circa il 71 per cento dello spazio terrestre, e la maggior parte della nostra conoscenza di esso si trova in acque poco profonde. Ne conosciamo appena il cinque per cento. Un enorme 95 per cento è completamente inesplorato. Dato il ruolo degli oceani nella regolamentazione del clima e il loro potenziale inutilizzato per il cibo e la salute, sarebbe il caso di saperne di più, anche se i grandi Paesi della Terra si ostinano a cercare solo all'esterno del pianeta, nello Spazio, la via su cui basare il futuro della razza umana. Questo dibattito va avanti da oltre mezzo secolo. AncheJohn Steinbeck ha scritto un appassionato appello nel 1966 per creare una NASA per gli oceani. Ad oggi, le acque più profonde rimangono un mistero anche se ci si affida sempre di più a queste aree per cibo, energia e altre risorse.

La International Seabed Authority sta ora elaborando un progetto per regolamentare   l'industria mineraria nel profondo del mare.

Nei prossimi anni iniz…

Quello che c'è da sapere sul Platino

Il platino è uno dei metalli più rari al mondo ed è più prezioso dell'oro. Solo circa 250 tonnellate di platino vengono prodotti annualmente in tutto il mondo, che messe a confronto con le 2.800 tonnellate di oro estratto a livello globale ogni anno, fa ben capire il suo valore. Il platino è perciò più costoso dell'oro e dell'argento. Inoltre, il suo processo di estrazione e produzione è molto complesso.

Il problema dell'approvvigionamento della maggior parte delle risorse mondiali di platino sono fortemente concentrati in regioni geopoliticamente instabili. Circa l'80% di tutta la produzione di platino si basa in soli due paesi: Sud Africa e Russia.

A differenza dell'oro, il platino è un metallo industriale importante. Più del 60% del settore del platino del mondo è la domanda. Essendo caratterizzato da un'elevata resistenza alla corrosione, è particolarmente richiesto per la produzione di oggetti di gioielleria, apparecchiature da laboratorio e impianti d…

Pechino, inizia il summit OBOR

Tra qualche ora prenderà il via a Pechino il summit di due giorni in cui la Cina presenterà il progetto riguardante la costruzione di una grande rete commerciale, chiamata OBOR  (“One Belt, One Road”) che collegherà l'Asia, l'Africa, il Medio Oriente e l'Europa.

Il progetto fu introdotto nel 2013 dal presidente Xi Jinping, in una versione riveduta e corretta della vecchia Silk Road (Via della seta), percorso per eccellenza del traffico commerciale nei secoli XVI e XVIII. OBOR sarà una vasta rete di percorsi marittimi e terrestri in decine di paesi. Avrà un impatto di 4,4 miliardi di persone. Si dice che la Cina spenda un miliardo di dollari su di esso. Non è un progetto a se stante, ma sei percorsi principali che includeranno diverse linee ferroviarie, strade, porti e altre infrastrutture. La Cina afferma che questi corridoi economici non solo costruiranno infrastrutture in paesi che non possono permettersi di farlo ma anche di rafforzare il commercio globale.

La Cina aff…

Xiongan: la megacittà del millennio cinese

Per i 22 milioni di residenti di Pechino, l'ultimo annuncio del governo cinese porta una ventata di aria fresca, nel vero senso della parola.

Difatti, mentre da noi si festeggiava scherzosamente il 1° aprile, in Cina i leader del partito comunista hanno annunciato i piani per creare una nuova città appena a sud della capitale del paese. La Xiongan New Area, designata una zona economica speciale, è stata accolta dai media statali come un modello di urbanizzazione e una potenziale cura per per la crescita e la congestione di Pechino. Secondo l'agenzia di stampa Xinhua, la città apre "un nuovo capitolo" nel paese, e allevierà il tasso di inquinamento crescente della capitale e il traffico automobilistico.

Xiongan New Area, un luogo di cui nessuno aveva mai sentito parlare, si trova a circa 100 km a sud-ovest dal centro di Pechino nella provincia di Hebei.

Nella visione di Xi Jinping il nuovo progetto millenario della New Area di Xiongan si svilupperà creando una linea…

Russia: il governo ridisegna la gestione artica

A distanza di più di due secoli, dalla guerra franco-indiana che si ebbe nel XVIII secolo tra inglesi e francesi, in cui impavidi esploratori si addentravano nei freddi territori dei nativi del Nord America alla ricerca del mitico Passaggio a Nord Ovest, tanta acqua ne è passata sotto i ponti. Le gesta di quegli uomini sono ben comprensibili guardando un vecchio film avventuroso di King Vidor "Passaggio a Nord-Ovest", interpretato daRobert Young e Spencer Tracy, nelle vesti del maggiore Rogers.

Oggi tutta quella zona e l'Artico in generale, è diventata una grande e fredda autostrada marina su cui navigano grandi bastimenti merci e rompighiaccio nucleari alla ricerca di fonti energetiche per soddisfare l'insaziabile fame di energia che assilla il genere umano.  

Per la Russia lo sviluppo della Northern Sea Route(rotta del Mare del Nord) è diventata una priorità fondamentale nella strategia del trasporto russo ed è un percorso di spedizione definito ufficialmente da…

Venti di guerra soffiano minacciosi sulla penisola coreana

Seppure la speranza che si eviti un brutto conflitto sia sempre presente, specie se si desse retta alla ragione, per quanto sta succedendo nel sud-est asiatico, i venti di guerra soffiano minacciosi sulla penisola coreana, adesso che la portaerei nucleare Carl Vinson è giunta nelle vicinanze, formalmente impiegata in esercitazioni con la Corea del Sud per contrastare una serie di minacce di distruzione provenienti dalla Corea del Nord, la quale, mantenendo alta la tensione con Whashington, afferma che la sua forza nucleare sarà sempre "al massimo" e in modo "consecutivo e successivo in qualsiasi momento" di fronte a ciò che definisce l'aggressione e l'isteria statunitense, facendo intendere che continuerà i suoi test sulle armi nucleari, pur se l'ultimo lancio dal sito di Pukchang sia stato un fiasco: " Il missile non ha lasciato il territorio della Corea del Nord " ha detto il comandante Dave Benham, portavoce dell' US Pacific Comman…