Navi sismiche potrebbero pulire la plastica oceanica


Navi sismiche potrebbero pulire la plastica oceanica

La società di rilevamento sismico Petroleum Geo-Services ha sviluppato un concetto per un efficiente raccolta di plastica dagli oceani.

Il concetto di raccolta di plastica su grande scala è stato presentato alla Conferenza delle Nazioni Unite a New York, giugno 2017. Questa soluzione innovativa utilizza i benefici inerenti dei vasi sismici e sfrutta i loro compressori d'aria e le capacità per gestire grandi configurazioni di traino.

La nave antinquinamento marino é generalmente fornita di una benna per "spazzar via" i rifiuti più grossi, di attrezzature per il recupero degli idrocarburi e di apparecchiature per spargere sulla macchia di petrolio i disperdenti. Questi ultimi sono prodotti tensioattivi che danno origine a gocce di dimensioni diverse, in modo che parte degli idrocarburi venga dispersa e parte emulsionata. Tali prodotti non devono essere dannosi per la flora e la fauna marine e per la costa.

Il concetto PGS è costituito da un vascello sismico e da un braccio di traino di supporto, in una formazione di ventilatori, collegati ad un'unità di elaborazione alla fine della diffusione.


Per saperne di più con un altro video interessante da guardare puo andare QUI
o https://www.youtube.com/watch?v=R5snXp6PdTw&feature=youtu.behttps://www.youtube.com/watch?v=R5snXp6PdTw&feature=youtu.be

by maritime-executive.com  


Post in evidenza

Le 10 più terribili catastrofi naturali della storia

Oleodotti nel Mar Caspio: una partita da giocare

L'alba del nuovo impero

Il mistero delle antiche carte nautiche

Terremoto in Cile: l'anello di fuoco

Energia geotermica: si sperimenta un nuova tecnologia sul Newberry Volcano

Lo tsunami che ha messo in ginocchio il Giappone

La vergogna del mondo consumistico si trova nell'Oceano Pacifico

I grandi disastri ambientali causati dall'oro nero

Referendum in Sudan: una bomba a orologeria