Fiaschi e successi con il Crowdfunding


Da un articolo estratto da The Wall Street Journal

Per coloro che vogliono farsi un'idea su come si può realizzare un proprio progetto imprenditoriale utilizzando una raccolta fondi (crowdfunding).

Mi servo di questo interessante articolo su The Wall Street Journal per approfondire
meglio l'argomento che tanto interesse ha suscitato nel mondo in questi ultimi anni.

Il crowdfunding è interessante poiché può servire per realizzare le proprie idee imprenditoriali, senza dover rischiare tutto da solo. Tuttavia, in genere, un po' ovunque nel mondo lo si utilizza per tentativi piuttosto modesti, e molti anelano a pochi spiccioli ma sono parecchi quelli che non riescono a raggiungere nemmeno questi obiettivi.
.
C'è poi il caso di uno su un milione. L'idea imprenditoriale che non solo batte il suo obiettivo, ma lo batte decine di volte in più o centinaia.

Come padre e figlio che hanno pensato di rimediare 70.000 dollari per costruire
alveari artificiali ma hanno raccolto quasi 15 milioni di dollari. Oppure l'inventore che cercava 50.000 dollari per costruire un dispositivo di raffreddamento portatile di lusso e ottenere più di 13 milioni di dollari. O il creatore di uno smartwatch che ha raccolto 20 milioni... E tutti sono riusciti ad ottenere quei milioni nel giro di poche settimane.

Questa è la storia di ciò che accadrà dopo, quando tutto quel denaro è stato procurato. A volte le persone che stanno dietro le migliori campagne rimettono i soldi nei loro prodotti e finiscono per lanciare aziende di successo e nuove carriere. In altri casi, i soldi non possono salvarsi da problemi di produzione o di consegna.

Ecco le prime 10 campagne di raccolta fondi su Kickstarter e Indiegogo, i due siti 
web di finanziamento collettivo (crowdfunding) più popolari per progetti creativi.

Per alcune campagne, i totali comprendono i fondi raccolti su Indiegogo InDemand, che consente le campagne di crowdfunding che hanno già raggiunto i loro obiettivi di pegno su qualsiasi sito di crowdfunding per continuare a mettere insieme il denaro dai finanziatori. E tre delle campagne nella top 10 sono state lanciate da una società ormai defunta Pebble Technology Corp.

Secondo PitchBook la società ha tirato su un totale di 43,4 milioni di dollari in crowdfunding, e più di 15 milioni di euro in capitale di rischio, prima di arrestarsi nel  dicembre 2016, vendendo alcune delle sue attività a Fitbit.

Ma eccovi ora una serie di prodotti portati al successo dal crowfunding.

Coolest Cooler, annunciato come "dispositivo di raffreddamento multi-funzione " creato da Ryan Grepper, inizialmente finanziato dal sito Web di crowdfunding Kickstarter.

Trattasi di un frullatore incorporato per frantumare il ghiaccio,  un altoparlante resistente all'acqua Bluetooth
una porta di ricarica USB, lampade a LED, un apribottiglie con fermo magnetico, piatti, coltello, cavatappi e un divisorio rimovibile che può essere utilizzato anche come tagliere e pneumatici extra-large. Ha raccolto quasi 13,3 milioni di dollari tra luglio e agosto 2014.  Il design del coperchio diviso è realizzato con cerniere in acciaio e include portabicchieri.



Questa é la quarta campagna di Kickstarter per Kingdom Death, che si autodefiniva "un enorme gioco cooperativo di sopravvivenza sulla sopravvivenza in un mondo da incubo e orrore".

Il creatore del gioco, l'ex designer Web Adam Poots, ha iniziato il crowdfunding nel maggio 2009, poco dopo la fondazione di Kickstarter, raccogliendo 1,741 dollari per produrre una figurina da collezione elaborata e scolpita. Anche Mr. Poots iniziò a pensare a come progettare un gioco.

PER CHI VUOLE SAPERNE DI PIU' SU KINGDOM DEATH


Padre e figlio in Australia: Stuart e Cedar Anderson, hanno trascorso un decennio a sviluppare un kit di apicoltura brevettato, Flow Hive, per evitare di schiacciare le api durante la raccolta del miele. Stuart era il direttore di un'organizzazione non profit della comunità, e Cedar gestiva un'azienda di produzione di miele e insegnava il parapendio, oltre a svolgere attività non profit.

Obiettivo: 70.000 dollari

Importo aumentato (in due campagne): 14,927,624 di dollari

Tempo richiesto (Indiegogo): 56 giorni (23 febbraio 2015 - 19 aprile 2015)

Numero di finanziatori (due campagne): 40.457

Piattaforma: Indiegogo, Indiegogo InDemand

Una squadra padre-figlio in Australia, Stuart e Cedar Anderson, ha trascorso un decennio a sviluppare un kit di apicoltura brevettato, Flow Hive, per evitare di schiacciare le api durante la raccolta del miele. Stuart era il direttore di un'organizzazione non profit della comunità, e Cedar gestiva un'azienda di produzione di miele e insegnava il parapendio, oltre a svolgere attività non profit.

Flow Hive ha raccolto 12,2 milioni di dollari in meno di due mesi, ricevendo 20.000 preordini. L'impegno per un alveare completo era di 600 dollari, ma i sostenitori potevano impegnarsi di meno per ottenere un'opzione più piccola di alveari standard.

Al momento Flow Hive ha raccolto altri 2,7 milioni  su Indiegogo InDemand - la campagna è ancora attiva, quindi la cifra sta ancora cambiando - e un'edizione limitata del Flow Hive 2 è prevista per agosto.

PER CHI VUOLE SAPERNE DI PIU' SU FLOW HIVE 


BAUBAX TRAVEL JACKET       
GIACCA DA VIAGGIO

Obiettivo: 20.000 dollari

Importo aumentato (due campagne): 11.609.614 dollari

Tempo richiesto (Kickstarter): 59 giorni (7 luglio 2015 - 3 settembre 2015)

Numero di finanziatori (due campagne): 55,949

Piattaforma: Kickstarter, Indiegogo InDemand

Hiral Sanghavi era uno studente della Kellogg School of Management della Northwestern University quando lui e sua moglie, Yoganshi Shah, decisero di lanciare una campagna Kickstarter per una giacca da viaggio con 15 funzioni, tra cui un cuscino per il collo incorporato, una maschera per gli occhi, guanti, auricolari titolari e tasca per bevande. La campagna è iniziata il 7 luglio 2015, con un obiettivo di 20.000 dollari e ha raccolto quasi 9,2 milioni in meno di due mesi. Altri  2,4 milioni di dollari provenivano da Indiegogo InDemand.

Eppure i problemi sono saltati fuori. Nonostante le assicurazioni su Kickstarter secondo cui BauBax avrebbe dovuto ricevere l'abbigliamento spedito entro il novembre 2015, la consegna è scivolata fino al febbraio 2016 e non è stata completata fino a maggio, afferma Sanghavi. Dà la colpa ai problemi di fabbricazione e agli errori dei suoi partner logistici, Rakuten USA e Floship...

PER CHI VUOLE SAPERNE DI PIU'SU BAUBAX TRAVEL JACKET 

EXPLODING KITTENS

Obiettivo: 10.000 dollari

Importo raccolto: 8.782.571

Tempo richiesto: 31 giorni (20 gennaio 2015 - 19 febbraio 2015)

Numero o finanziatori: 219.382

Piattaforma: Kickstarter

Il fumettista di Seattle Matthew Inman, l'artista dietro al fumetto online theoatmeal.com, e due ex designer di giochi Xbox, Elan Lee e Shane Small, hanno creato questo gioco di carte, il cui obiettivo è evitare di disegnare la carta del gattino che esplode in modo da non morire. La campagna è stata lanciata con un video animato e ha raccolto quasi 8,8 milioni di dollari da oltre 219.000 persone. Gli impegni si estendevano dai 20dollari per un gioco base a 500 per un set di mazzi più elaborato che includeva carte personalizzate.

I creatori hanno promesso su Kickstarter che la distribuzione sarebbe stata rapida - solo il gioco di carte, senza magliette o altri extra - e sarebbe iniziata a luglio 2015.
Così é stato, afferma Mr. Inman, perché il prodotto è stato facile da consegnare e i partner hanno pagato per la produzione e la spedizione prioritarie per ottenere tutte le 700.000 copie in tempo.

OUYA

Obiettivo: 950.000 dollari

Importo aumentato: 8,596,474 dollari

Tempo richiesto: 30 giorni (10 luglio 2012 - 8 agosto 2012)

Numero di finanziatori: 63.416

Piattaforma: Kickstarter

Ouya, allora noto come Boxer8 ha raccolto quasi 8,6 milioni di dollari nel 2012 per una console di gioco basata sul sistema operativo Android. L'idea era di attirare gli sviluppatori dalla creazione di giochi per telefoni e tablet e farli scrivere per la TV ad alta definizione, che secondo Ouya era il posto migliore su cui giocare.

La campagna è stata anche un modo per rompere la presa che grandi aziende come Microsoft e Sony hanno avuto nel settore dei giochi, dice l'ex CEO di Ouya, Julie Uhrman. Poiché Android è un sistema operativo open-source, chiunque può accedere al software della console e scrivere un gioco di Ouya.

Ce ne sono altri di prodotti portati al successo dal crowfunding e chissà che non mi ci tuffi anche io se desidero realizzare alcuni progetti su cui, naturalmente, scommetterei !

Immagini:  adespresso.com - phys.org - explodingkittens.com -