Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2013

Traffico di organi umani: senza via di scampo?

Si stima che ovunque nel mondo sono dai 12 milioni ai 27 milioni le persone vittime della tratta di esseri umani.  Le agenzie umanitarie dicono che l'industria del traffico di esseri umani genera almeno 32 miliardi di euro l'anno.

Tuttavia, anche se lo sfruttamento sessuale è quello che viene in mente quando la maggior parte della gente pensa al traffico di esseri umani, un altro tipo di traffico di esseri umani è aumentata negli ultimi anni: la vendita illegale di organi umani sul mercato nero.

In un rapporto dello scorso agosto redatto da Fox News si diceva che la domanda per la maggior parte degli organi del mercato nero proviene dai paesi ricchi come gli Stati Uniti, alcune nazioni europee, e parti di Africa e Asia.

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, poco si conosce circa il commercio illegale di organi, specialmente se comparato al mondo della droga e al traffico dell'industria sessuale, ma si stima che i brokers intascano tra 100.000 e i 200.000 dol…

Deformità e strane morti di bestiame dovute all'uranio in Mongolia

Ancora una volta l'AREVA,  la multinazionale mineraria di uranio con sede in Francia, entra prepotentemente alla ribalta con questioni tutt'altro che edificanti.

Un deposito di uranio, indispensabile per l'industria nucleare, sta provocando strane morti e deformità di un certo numero di giovane bestiame nel distretto di Dornogobi (East Gobi) provincia della Mongolia.  Lo riferiscono i  i media locali.

Pastori che vivono a pochi chilometri dal luogo di esplorazione dicono che i loro agnelli, capre e cammelli hanno partorito neonati deformi. In alcuni casi, i neonati erano ciechi o senza pelo, in altri, le deformità erano più estreme. Ci sono state segnalazioni di un agnello con due teste, un altro senza mascella inferiore, e caprette e cammelli con arti mancanti o striminziti.

Un pastore di nome Norsuren, che vive a circa quattro miglia dal campo minerario, ha perso 22 vitelli, agnelli e capre. Tanti "che ha smesso di contarli", ha detto Aldarmaa, un attivista ambi…

La tropicalizzazione del nostro clima

Clima impazzito, grandine, raffiche di vento improvvise, raccolti andati a ramengo, coltivazioni distrutte.

In Emilia Romagna il raccolto di un anno di pomodori, mais, meloni angurie praticamente distrutto.

Il nostro clima va sempre più somigliando a quello dei paesi caldi. Negli ultimi tempi le piante tropicali hanno subito un aumento di crescita anomalo rispetto alle piante mediterranee che invece seguono il loro iter tradizionale. Ad esempio, un tipo di peperoncino di origine tropicale ha subito una crescita rispetto ad un peperoncino tradizionale decisamente superiore. Segnali quotidiani, quasi impercettibili ma a detta degli esperti sufficienti per comprendere come il nostro clima si va tropicalizzando. Indicatore numero uno sono piante fiori arbusti, indicatore numero due è il tempo: temporali di forte intensità e ondate di calore particolarmente lunghe e durature.

Mutato è anche il modo in cui piove poiché le precipitazioni giornaliere tendono a manifestarsi, più che nel passa…

La tratta degli schiavi cristiani nel deserto del Sinai

La schiavitù non è solo per donne e bambini. La schiavitù è anche per i cristiani. In tutto il Medio Oriente, sta crescendo un fiorente traffico di esseri umani a discapito di cristiani che vengono rapiti, torturati e venduti come schiavi dai musulmani.

Una storia venuta alla luce per merito di CBN News racconta le vicissitudini di un uomo cristiano rapito e torturato solo perché era cristiano. Alcuni sono torturati per placare i piaceri sadici dei loro rapitori, o persone che pagano per la possibilità di torturare un cristiano. Altri sono venduti come schiavi.

Il commercio è fiorente, in particolare nel Nord Africa, dove le tribù beduine stanno facendo affari d'oro.

Il cuore di questo traffico è nel deserto del Sinai, dove le tribù beduine attraversano il deserto incontrastate e indisturbate come fanno da millenni. Eppure, spesso si trascinano dietro individui rapiti da altri paesi del Nord Africa, selezionati perché sono cristiani. Queste persone molto spesso vengono torturate.

Rifiuti industriali in attesa di una sentenza che non arriva mai

Buongiorno e bentrovati amici. Non statemi a chiedere perché di tanto in tanto sparisco dal web... forse per ritrovare l'entusiasmo che qualche volta latita o chissà per altre motivazioni che hanno a che fare probabilmente con l'uso d'Internet, che qualche volta stanca... Ma poco importa.

Qui ci siamo, osserviamo quanto accade, seguiamo gli eventi, i grandi eventi che riguardano il mondo e i meno grandi ma comunque importanti eventi che riguardano il nostro Paese. E se oggi ho voglia di scrivere è perché sono costernato per quanto sta accadendo in uno dei tanti paesi della bella Campania, sempre alle prese con problemi di spazzatura, oltre che di criminalità.

Sappiamo che in Italia si spendono 8,5 MLD di euro per smaltire la immondizia all'estero, due volte l'IMU sulla prima casa... ma il problema, per quanto sia un costo esoso, non questo.

Assistendo alla nuova trasmissione di Rai2 "virus, il contagio delle idee" condotta, direi bene dal giornalista eco…