Tristi statistiche dal mondo animale

Il mondo è sull'orlo di una estinzione di massa.

Molte specie animali e vegetali presenti sul nostro pianeta si stanno estinguendo a una velocità da 1.000 a 10.000 volte più veloce di quanto non fossero prima dell'arrivo dell'uomo. Se questo dovesse continuare, si perderebbe un terzo di metà delle specie entro la fine del secolo. Una varietà di uccelli, rane, pesci, mammiferi ormai è andato.

Queste tristi statistiche sono il frutto di un recente grande studio pubblicato su Science, guidato dal biologo della Duke University Stuart Pimm.

Il documento è il tentativo più completo per calcolare il "tasso di mortalità" delle diverse specie di tutto il mondo.

Stiamo distruggendo gli habitat di queste specie. Circa due terzi di tutte le specie terrestri sono nelle foreste pluviali tropicali - e si stanno riducendo le foreste pluviali.

Nelle Americhe, il maggior numero di specie sull'orlo dell'estinzione si trovano nelle foreste costiere del Brasile e del nord delle Ande e l'Ecuador. Se si guardano le foreste costiere del Brasile, a est di Rio de Janeiro, qualcosa come il 95 per cento di tutte le foreste è stato distrutto. Quindi non è sorprendente che quella parte del mondo ha un insolito numero di specie in via di estinzione.

Se t'interessa l'argomento vallo a leggere (in inglese) su www.vox.com/

Immagine: www.vox.com/

Post in evidenza

Le 10 più terribili catastrofi naturali della storia

Oleodotti nel Mar Caspio: una partita da giocare

L'alba del nuovo impero

Il mistero delle antiche carte nautiche

Terremoto in Cile: l'anello di fuoco

Energia geotermica: si sperimenta un nuova tecnologia sul Newberry Volcano

Lo tsunami che ha messo in ginocchio il Giappone

La vergogna del mondo consumistico si trova nell'Oceano Pacifico

I grandi disastri ambientali causati dall'oro nero

Referendum in Sudan: una bomba a orologeria