Israele aiuta le isole Marshall nella depurazione delle acque

Grazie allo Stato d'Israele, presto le isole Marshall avranno un primo veicolo per la depurazione delle acque. 

Il ministero degli Esteri israeliano, insieme alla GAL Water Technologies, fornirà un veicolo di desalinizzazione per la piccola nazione composta di circa 70.000 persone.

Situate vicino all'equatore nel nord dell'Oceano Pacifico, le 13 isole facenti parte della  Repubblica delle Isole Marshall soffrono di una grave carenza di acqua dolce, che Israele spera di aiutare a superare.

Lunedi scorso, si è svolto ad Hadera, Israele, presso la base della GAL Water Technologies, una speciale cerimonia di lancio per il veicolo di dissalazione  (nella foto) che verrà inviato alle Isole Marshall. All'evento hanno partecipato funzionari del governo israeliano e il Console Onorario delle Isole Marshall in Israele.

"Quando ero ad una riunione con i capi di Stato delle Small Islands Developing States (SIDS) a Samoa ho incontrato il presidente delle Isole Marshall, che mi ha chiesto di aiutare il suo paese", ha spiegato il Vice Ministro degli Affari Esteri, Tzachi Hanegbi.
Detto, Fatto.

Il governo di Israele fornirà inoltre un'assistenza per la salute delle Isole Marshall per un importo di 150.000 dollari.

Le isole Marshall sono una catena di 13 nell'Oceano Pacifico vicino all'equatore.

In passato Israele ha anche fornito sia assistenza agricola che medica alle Isole Marshall, le quali, insieme con la Micronesia e Palau, sono forti sostenitori di Israele e hanno sempre votato con lo stato ebraico alle Nazioni Unite.

Immagini: www.jewishpress.com - geography.howstuffworks.com