Eccezionale ondata di calore in Pakistan

Una ondata di caldo eccezionale ha portato quasi "in ebollizione" la più grande città del Pakistan, Karachi. 

Sabato la temperatura ha raggiunto 44,8 gradi Celsius (112,64 gradi Fahrenheit), la temperatura più alta registrata in Pakistan negli ultimi 15 anni. Domenica, è calata a 42,5 gradi Celsius (108,5 F), e si prevede che il lieve calo continuerà nei prossimi giorni.

Secondo fonti ufficiali, solo da sabatosi sarebbero registrati 140 morti a Karachi e altri otto nel distretto di Sindh.   

Gli effetti negativi della canicola sono aggravate da frequenti interruzioni di corrente che non riesce a sostenere la domanda di una città di 20 milioni di abitanti e dalla scarsità d'acqua nel corso del mese del digiuno musulmano del Ramadan.

Il fatto che la maggior parte dei pakistani è a digiuno dall'alba al tramonto ha indotto il premier Nawaz Sharif a sollecitare le compagnie elettriche di evitare qualsiasi interruzione di corrente.

A est, una ondata di caldo ha colpito l'India il mese scorso, uccidendo più di 2.000 persone.

Immagine: www.pakistantoday.com.pk

Post in evidenza

Le 10 più terribili catastrofi naturali della storia

Oleodotti nel Mar Caspio: una partita da giocare

L'alba del nuovo impero

Il mistero delle antiche carte nautiche

Terremoto in Cile: l'anello di fuoco

Energia geotermica: si sperimenta un nuova tecnologia sul Newberry Volcano

Lo tsunami che ha messo in ginocchio il Giappone

La vergogna del mondo consumistico si trova nell'Oceano Pacifico

I grandi disastri ambientali causati dall'oro nero

Referendum in Sudan: una bomba a orologeria