Passa ai contenuti principali

Donald Trump, il demolitore di abusi commerciali


"Adda venì baffone" si diceva minacciosamente fino a qualche tempo fa a mo' di agurio da parte dei lavoratori che in Russia erano la maggioranza, intendendo per baffone Stalin come il castigamatti, che li difendeva dal padronato invadente.

Adesso potremmo dire, che so' "E' venuto o' roscio giallo" intendendo per roscio giallo il bizzarro colore dei capelli del 45° presidente degli Stati Uniti d'America.

Da quando è al comando dell'impero americano il nuovo presidente non le manda certo a dire, inimicandosi coloro che si sono sentiti sempre al sicuro sotto l'ombrello statunitense.

Ora, dopo il ripristino del lavoro in miniera, è il turno del protezionismo sulle merci, che secondo il suo slogan " Make America Great Again " è un bene per gli Stati Uniti.

Donald Trump ha firmato due ordini esecutivi relativi al commercio: uno per affrontare i produttori stranieri che scaricano prodotti a basso costo negli Stati Uniti, e un altro per studiare deficit commerciale del paese.

In primo luogo, sto firmando un ordine esecutivo per garantire che raccogliamo pienamente tutti gli obblighi imposti agli importatori stranieri che barano. Sono imbroglioni. " ha annunciato il presidente americano, senza mezzi termini. D'ora in poi, chi non rispetta le regole dovrà affrontare le conseguenze e saranno molto gravi..

I mercati sono stati cauti dopo che Trump ha minacciato, tra gli altri, Messico e Cina con tariffe commerciali durante tutta la sua campagna.

L'incontro della prossima settimana con la Cina sarà molto difficile, in quanto non possiamo più avere deficit commerciali enormi ... (Donald J. Trump (@Syntaxq_) 31 mar 2017). 

In attesa del primo incontro del presidente Xi Jinping con Trump, Pechino ha cercato di sdrammatizzare le tensioni. L'amministrazione Trump ha ripreso la Cina su una serie di questioni relative al commercio sul suo cronico eccesso di capacità industriale ai forzati trasferimenti di tecnologia. Ci si aspetta una discussione sul commercio davvero difficile! 

"Penso che quello che importa di più i mercati è la stabilità in Cina. Fino a quando il presidente Trump non interrompe questo, e non credo lo farà, o interrompere l'acquisto di buoni del Tesoro cinese, i mercati si gestiscono abbastanza bene ..." ha detto alla CNBC  Erin Browne, gestore di portafoglio di hedge fund. 

Anche il commercio europeo è nel mirino del castigamatti. Imprese in Germania, Austria, Belgio, Francia e Italia potrebbero avere qualche problema. A Bruxelles per ora nessuno vuol parlare di conflitto perché non ci sono stati ancora atti formali da parte dell'amministrazione Trump. 

Immagine: www.agi.it/

I post di sempre

Le 10 più terribili catastrofi naturali della storia

Segnaliamo in data 18 settembre 2015, il forte terremoto avvenuto in Cile, con la prima scossa di magnitudo 8.3 alle 8 di ieri sera (ora locale). L'UPDATE al 18 settembre 2015 lo trovate in fondo al post.
-------------------------------------------------

Il recentissimo terremoto in Nepal e lo tsunami in Indonesia del 2004, si aggiungono a questa serie di catastrofi naturali della storia. L'UPDATE al 27 aprile 2015, lo trovate in fondo al post.
-------------------------------------------------

10 -  Tifone Tip


I tifoni del Pacifico generalmente sono molto più potenti degli uragani atlantici. Questo, poichè l'Oceano Pacifico ha molto più acqua su cui i tifoni possono raccogliere la loro forza. Il tifone Tip è stato il più vasto e intenso ciclone tropicale mai registrato, con un diametro di  2.220 chilometri.  Fu la novantesima tempesta tropicale, il dodicesimo tifone e il terzo supertifone del 1979. Esso sviluppò la perturbazione monsonica il 4 ottobre 1979  vicino all&#…

Se non interveniamo, il clima che verrà ci creerà una montagna di guai

Secondo il World Meteorological Organization (WMO) il 2015 è stato il primo anno nella storia dell'umanità in cui la presenza di CO2 in atmosfera ha superato la soglia di 400 parti per milione, tendenza confermata anche dalle rivelazioni effettuate nei primi mesi di quest'anno. Conseguenza del fenomeno è El Nino, che ha avuto effetti devastanti in diverse parti del pianeta ma in generale sull'inquinamento.

Mr. Petteri Taalas, segretario generale del World Meteorological Organization (WMO) ricorda che senza affrontare il problema delle emissioni di CO2, non possiamo affrontare il problema del cambiamento climatico e mantenere l'aumento della temperatura al di sotto di 2 gradi Celsius al di sopra del periodo pre-industriale. " E 'quindi della massima importanza che l'accordo di Parigi che entrerà in vigore effettivamente ben prima del previsto 4 novembre crearte una corsia prioritaria per la sua attuazione", ha aggiunto.

Precedentemente il WMO aveva av…

Antartide: si profila una lotta epica nella caccia alle balene

Il primo ministro australiano Malcolm Turnbull ha promesso di sollevare la caccia alle balene negli incontri di questa settimana con il leader del Giappone Shinzo Abe. Questo, anche perchè esortato dagli ambientalisti a fare pressione su Tokyo per fermare la caccia di questa stagione.

Un  flotta baleniera giapponese è salpata questo mese per l'Antartide in una missione per riprendere la caccia dopo una pausa di un anno, innescando una "forte" protesta formale da 33 paesi, guidati da Australia e Nuova Zelanda.

Da Melbourne è salpata anche la nave Steve Irwin di Sea Shepherd, sulle tracce della flotta baleniera giapponese che intende uccidere 333 balenottere minori nell'oceano Antartico, nonostante un ordine della Corte internazionale di giustizia per porre fine alla caccia.

"Ci sono persone provenienti da tutto il mondo, tra cui il Giappone, a bordo delle nostre navi, persone non remunerate che hanno solo una comune passione per dare al pianeta una sorta di sper…