Cina: al via l'auto elettrica


La battaglia globale nel contrastare l'inquinamento che sta distruggendo la Terra continua, nonostante qualcuno abbia scelto di fare a modo suo.

La Cina, il grande Paese asiatico, sta pensando a un divieto sulle automobili che funzionano con i combustibili fossili. Lo ha riferito l'agenzia di stampa Xinhua.

Una mossa strategica per ripulire l' aria notoriamente inquinata di Pechino e Shanghai, e promuovere lo sviluppo di "smart car" e dei costruttori di veicoli elettrici come Build Your Dream (BYD), pensando che i divieti sulle auto di grossa cilindrata, attrarrà più la produzione dell'auto elettrica e le sue infrastrutture connesse.

In Borsa, la notizia ha fatto balzare d'un 4,55%  BYD e Tesla, leader mondiali nel settore veicoli elettrici


Le grandi città in Cina sono tra le più inquinate al mondo. Solo Nuova Delhi, India e  Karachi, Pakistan hanno più C02 nell'atmosfera di Pechino. Per mantenere vivibile  Pechino, ed eventualmente farne una grande metropoli, qualcosa deve essere fatto.

Il governo ha annunciato lo scorso anno che stava rallentando sulla produzione di carbone. Ora sta discutendo di smantellare le automobili a benzina.

Xin Guobin, vice ministro dell' Industry and Information Technology cinese ha detto a Xinhua che il paese ha avviato la ricerca su un calendario per eliminare gradualmente la produzione e la vendita di automobili a benzina.

"Le misure potrebbero sicuramente portare profondi cambiamenti nello sviluppo del settore", ha detto Xin, senza aggiungere altro. Gli esperti di Xinhua credono che il divieto non avverra prima del 2040, fino al momento in cui il mercato non è in grado di gestire una flotta elettrica pura nel prossimo futuro. La Cina può contare su oltre 160 milioni di auto sulla strada ed è il più grande mercato automobilistico mondiale. The State Council ha dichiarato che la Cina potrebbe costruire 12.000 nuove stazioni di ricarica prima del 2020 per soddisfare le richieste di oltre 5 milioni di utenti.

 In termini di vendite di veicoli elettrici, BYD è più grande di Tesla. Le esenzioni fiscali, gli sconti per gli acquisti di automobili e i mandati governativi per l'acquisto di automobili elettriche hanno spinto il mercato. 

La Cina ha venduto 507.000 veicoli commerciali e passeggeri elettrici e ibridi nel 2016, con un incremento del 53% rispetto al 2015. Le vendite di autocarri aumentarono del 65% a 409.000, rappresentando l'80% di quello che la Cina intende come "nuovi veicoli"..

Per saperne di più: QUI

by www.forbes.com/

Immagine: cleantechnica.com - it.pinterest.com