Global warming e religione

Sono ormai diverse le congregazioni religiose che vedono il riscaldamento globale al centro del male di vivere della nostra società.

Nel giorno dedicato all'Earth Day luterani, presbiteriani, musulmani e membri di altre congregazioni si sono mobilitati per affrontare il tema del riscaldamento globale, una delle questioni ambientali più pressanti del mondo.

I fedeli hanno formato un Delaware County Chapter of Hoosier Interfaith Power and Light, una risposta di fede al cambiamento climatico.

Il gruppo sta promuovendo l'efficienza energetica in un momento - secondo il Purdue Climate Research Center  - di crescente certezza scientifica ma decrescente fede pubblica nella scienza del clima.

"Riconosciamo lo scetticismo della scienza del clima da parte di alcuni responsabili politici," ha detto Otto Doering, direttore del Purdue Climate Research Center, nell'ultimo rapporto annuale del centro.

"Al contrario, guardando attraverso le diverse discipline e i campi di impegno degli istituti e dei dipartimenti di Purdue, vediamo l'accettazione del cambiamento climatico come un fatto di vita da gran parte della comunità sulla sicurezza alimentare, le comunità biologiche e ingegneristiche, e coloro che sono coinvolti nella gestione della resilienza agli eventi estremi. "


Purdue ha più di 60 docenti associati con il centro attraverso varie discipline.

"Ci sono stati cambiamenti climatici nella storia geologica, ma la portata del cambiamento attuale, come la velocità in cui si possono vedere i ghiacciai in movimento, non è così che funziona, naturalmente", ha detto Jennifer Rice-Snow, membro della High Street United Methodist Church. "Lo spostamento dei ghiacciai. non è qualcosa che si dovrebbe vedere a occhio nudo nel corso della vita di una persona."

Lei cita i comandamenti nella Bibbia e di altre religioni che richiedono per la gente di fede di prendersi cura di tutti i figli di Dio, e proteggere e ristabilire la creazione del Signore, che il gruppo di fedeli ritiene minacciata dal riscaldamento globale.

Ad esempio, Rice-Snow cita il Salmo 24:1: "La terra è del Signore, e tutto ciò che in essa, il mondo, e tutti coloro che vivono in essa."

Secondo il Purdue Climate Research Center i gas di serra emessi dalle fabbriche, gli autoveicoli e le centrali elettriche continuano ad aumentare, e molti luoghi nel mondo, in particolare lo stato dell'Indiana, sta affrontando una serie di potenziali impatti che equivalgono a estati più calde e secche, inverni più caldi e umidi, temporali più gravi, più alluvioni e inondazioni, aumento del rischio di siccità pluriennali, aumento dei parassiti e delle malattie nelle colture di mais e soia, stress sulla salute, minacce contro le speci in via di estinzione e stagnazione dell'aria con conseguente aumento dell'inquinamento atmosferico.

Anche i cristiani evangelici americani nel loro documento datato 2006 "The Global Warning Reader: A Century of Writing about Climate Change" (Un secolo di scrittura sui cambiamenti climatici) e nel nome di Gesù Cristo, nostro Signore", invitano i fedeli a soffermarsi sulla dichiarazione ed unirsi a loro in questo sforzo "di insegnare e di agire sulle seguenti quattro affermazioni.

Gli esseri umani sono responsabili  dei cambiamenti climatici.

Le conseguenze del cambiamento climatico sarà significativo, e verranno colpiti soprattutto i poveri.
I firmatari del documento hanno sottolineato l'impatto a livello mondiale delle temperature più calde   sulle persone nei paesi poveri: malattie tropicali, uragani, inondazioni, riduzione delle colture alimentari, carestie, e vulnerabilità dei rifugiati allo sfruttamento e alla violenza, anche all'oppressione militare interna ed esterna . "Milioni di persone", hanno scritto, "potrebbero morire in questo secolo a causa del cambiamento climatico." Hanno anche preso atto della distruzione che potrebbe provenire da "altre creature di Dio".

Le convinzioni morali cristiane richiedono la nostra risposta al problema del cambiamento del clima.
L'Evangelical Climate Change Initiative ritiene che “la maggior parte del problema del cambiamento del clima è indotto dalle attività umane e ricorda “di esercitare l'amministrazione sopra la terra e le relative creature".

Citando molte scritture (Genesi 1 e 2; Ps. 24:1; Matt. 25,31-46; Col. 1:16; Matt. 07:12 e 22,34-40. Potremmo aggiungere anche Rev. 07:03 e 11:18.) hanno invitato i fedeli a rispondere con "passione morale e azioni concrete"

Immagine: salon.com- homebrewedchristianity.com

Post in evidenza

Le 10 più terribili catastrofi naturali della storia

Oleodotti nel Mar Caspio: una partita da giocare

L'alba del nuovo impero

Il mistero delle antiche carte nautiche

Terremoto in Cile: l'anello di fuoco

Energia geotermica: si sperimenta un nuova tecnologia sul Newberry Volcano

Lo tsunami che ha messo in ginocchio il Giappone

La vergogna del mondo consumistico si trova nell'Oceano Pacifico

I grandi disastri ambientali causati dall'oro nero

Referendum in Sudan: una bomba a orologeria