Global warming: le piante che fioriscono velocemente...



Una ricerca condotta negli Stati Uniti e pubblicata sul sito web di Nature, evidenzia come il riscaldamento globale stia avendo un impatto significativo su centinaia di specie animali e vegetali in tutto il mondo, cambiando alcuni modelli di allevamento, di migrazione e di alimentazione.

Lo studio si basa su dati provenienti da studi del ciclo di vita delle piante e di esperimenti effettuati in quattro continenti e 1.634 specie. Si è riscontrato che alcuni esperimenti avevano sottovalutato la velocità della fioritura da 8,5 volte e le foglie che crescono di 4 volte.

Come risposta ai cambiamenti climatici le piante sono fiorite più velocemente di quanto gli scienziati avevano previsto, fenomeno che potrebbe avere effetti devastanti a catena sulla catena alimentare e sull'ecosistema.

L'aumento della concentrazione di anidride carbonica nell'atmosfera dalla combustione di combustibili fossili può influenzare il modo in cui le piante producono ossigeno, mentre temperature più elevate e precipitazioni variabili possono cambiarne il comportamento.

"Predire la risposta delle specie al cambiamento climatico è una sfida importante in ecologia", han detto i ricercatori della University of California di San Diego e numerose altre istituzioni statunitensi.

Hanno detto che le piante erano state oggetto di studio perché la loro risposta al cambiamento climatico potrebbe influenzare le catene alimentari così come i servizi ecosistemici, quali l' impollinazione, i cicli dei nutrienti e la fornitura dell'acqua.


Le piante sono essenziali per la vita sulla Terra. Espellendo ossigeno che è necessario per quasi ogni organismo che abita il pianeta e utilizzando la fotosintesi per produrre zucchero dall'anidride carbonica e acqua, esse sono la base della catena alimentare.

Gli scienziati stimano che la temperatura media mondiale è aumentata di circa 0,8 gradi Celsius dal 1900, e circa 0,2 gradi per decennio dal 1979. Finora, gli sforzi per ridurre le emissioni gas a effetto serra sul pianeta, non sono considerate sufficienti a prevenire il riscaldamento terrestre oltre i 2 gradi centigradi in questo secolo - una soglia, dicono gli scienziati, con rischi di clima instabile, in cui sono comuni fenomeni meteorologici estremi, conducenti a siccità, inondazioni, cattivi raccolti e aumento del livello dei mari.



Post in evidenza

Le 10 più terribili catastrofi naturali della storia

Oleodotti nel Mar Caspio: una partita da giocare

L'alba del nuovo impero

Il mistero delle antiche carte nautiche

Terremoto in Cile: l'anello di fuoco

Energia geotermica: si sperimenta un nuova tecnologia sul Newberry Volcano

Lo tsunami che ha messo in ginocchio il Giappone

La vergogna del mondo consumistico si trova nell'Oceano Pacifico

I grandi disastri ambientali causati dall'oro nero

Referendum in Sudan: una bomba a orologeria