Global warming: è tutta colpa della fuliggine

Non finirò mai di sorprendermi dietro i grandi e dispendiosi studi che interessano il riscaldamento globale, quando, talvolta, se si avesse la capacità di vedere bene quello che hai sotto gli occhi, potresti accorgerti che la soluzione di tanti problemi è sempre a portata di mano.

Mi spiego. Ridurre la fuliggine da cose come le automobili diesel e la combustione del carbone, la si considera una strategia sorprendente per combattere il riscaldamento globale. Che io sappia ci sono state moltissime persone che hanno sofferto gli effetti sulla salute per colpa della fuliggine per decenni. Sin dai tempi dell'epoca vittoriana e dell'Inghilterra di Charles Dickens. D'altronde gli scienziati sanno da tempo che la fuliggine ha un potente effetto sul riscaldamento dell'atmosfera. Lo smog dalle fabbriche è una sorta di immagine simbolo della rivoluzione industriale. Proviene dalla combustione di carbone e gasolio. 

Ebbene, ora un nuovo rapporto di ben 230 pagine stilato da un gruppo di circa 30 scienziati di tutto il mondo ci viene a dire che la fuliggine contribuisce al riscaldamento globale molto di più di quanto si pensasse. Così hanno fatto questa analisi esaustiva delle fonti e degli impatti di fuliggine e hanno trovato che almeno nel breve periodo, le particelle di fuliggine sono la seconda principale fonte dell'attuale riscaldamento globale.

Basta pensare alla coltre di smog che ha soffocato Pechino pochi giorni fa e che ha causato una
massiccia crisi nella sanità pubblica, per non parlare poi dell'ondata di rabbia in tutta la città. Gran parte del problema era la fuliggine dei gas di scarico dei motori diesel e il fumo del carbone.

Il "carbon black" influisce sul clima planetario attraverso una miriade di meccanismi. Esso assorbe la luce solare e il calore, che porta al riscaldamento atmosferico. Le particelle del materiale possono modificare le proprietà delle nubi, che le rende meno riflettenti.

Un'altra fonte importante della fuliggine è il fumo di legna delle stufe da cucina e gli incendi delle foreste nelle regioni tropicali e altrove.

Uno degli autori dello studio ha definito che debellare la fuliggine è "un gioco da ragazzi." E potrebbe ridurre il tasso di riscaldamento dell'atmosfera. Magari fosse! Così si guadagnerebbe del tempo per provare a risolvere altre sfide più grandi che la vita sul nostro pianeta ci va proponendo in continuazione. E non sono poche, purtroppo!

Immagine: edie.net



Post in evidenza

Le 10 più terribili catastrofi naturali della storia

Oleodotti nel Mar Caspio: una partita da giocare

L'alba del nuovo impero

Il mistero delle antiche carte nautiche

Terremoto in Cile: l'anello di fuoco

Energia geotermica: si sperimenta un nuova tecnologia sul Newberry Volcano

Lo tsunami che ha messo in ginocchio il Giappone

La vergogna del mondo consumistico si trova nell'Oceano Pacifico

I grandi disastri ambientali causati dall'oro nero

Referendum in Sudan: una bomba a orologeria