Scozia: l'energia verde dal grande fiordo


Ha avuto il via libera in Scozia l'investimento del più grande progetto di energia verde degli ultimi 10 anni che porterà più energia da fonti rinnovabili nelle case di tutto il Paese. Il progetto, dal costo di 1,2 miliardi di dollari verrà portato a termine entro 4 anni dalla SSE, sussidiaria della Scottish Hydro Electricity Transmission (SHE).

Si tratta di un cavo elettrico sottomarino che andrà a collegare le due sponde del grande fiordo del Moray Firth(meglio conosciuto per la sua popolazione residente di delfini, il Moray Firth è uno dei migliori posti in Europa per vedere queste creature in natura) e che ha ricevuto l'approvazione da parte delle autorità competenti. Le 100 miglia della linea sottomarina tra Caithness e Moray, potrebbe aggiungere 1,2 gigawatt di nuova capacità di energia rinnovabile alla rete nazionale, potenziandola di energia rinnovabile sufficiente ad alimentare l'equivalente di 637.500 abitazioni.


La Scozia genera già circa un terzo del suo intero fabbisogno di energia elettrica rinnovabile del Regno Unito e ha il potenziale per contribuire più  che mai a questo accordo.

Il cavo sottomarino nel Moray Firth prevede di spianare la strada per il futuro alle energie rinnovabili e portare una nuova generazione di energia dalle maree sin nelle località più remote, aiutando la Scozia a raggiungere i suoi ambiziosi obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2.  Nel progetto in questione sono contemplate 300 turbine eoliche al largo del Moray Firth.

Fonte: www.bbc.co.uk/ - www.scotsman.com