Tunisia: la nascita di un lago misterioso

Sorprendente scoperta in Tunisia, terra dai fantastici e misteriosi paesaggi. Il piccolo Paese nord africano è stato spesso la location dei film di Star Wars, adattato al pianeta Tatooine.

Adesso, alle montagne dell'Atlante e al deserto del Sahara, la piccola repubblica ha un'altra attrazione turistica: un nuovo lago, che fa gridare al miracolo.

Scoperto dai pastori il mese scorso nel bel mezzo del deserto, sinora non c'è stata alcuna spiegazione ufficiale per la sua improvvisa apparizione. Alcuni geologi hanno proposto che l'attività sismica potrebbe aver interrotto la tavola di acqua naturale (una tavola di acqua descrive il confine tra il terreno saturo d'acqua e suolo insaturo), spingendo l'acqua dalle falde acquifere sotterranee alla superficie. Altri non sono d'accordo.

Le autorità hanno calcolato che la zona del lago superiore ha una estensione di un ettaro, con profondità che vanno da 10 a 18 metri; che indica un volume d'acqua totale di un milione di metri cubi, vale a dire: oro liquido per un Paese dove la siccità la fa da padrone.

Soprannominato localmente "Lac de Gafsa", finora il nuovo lago ha attirato molta gente su una improvvisata piscina e una spiaggia formatasi lungo il suo litorale. Le autorità hanno detto che l'acqua, inizialmente era di colore turchese trasparente fino a quando vi è stata una rapida fioritura di alghe di un verde torbido, che potrebbe significare che possa essere acqua radioattiva. Ciò non ha scoraggiato i visitatori a immergersi, a nuotare, e a galleggiarvi con zattere gonfiabili.

Alcuni dicono che si tratta di un miracolo, mentre altri pensano ad una maledizione.

L'ufficio di Pubblica Sicurezza di Gafsa ha messo in guardia i tunisini che l'acqua può essere contaminata o addirittura cancerogena, ma nessun divieto ufficiale al nuoto è stato messo in atto.

Il lago si trova in una zona ricca di giacimenti di fosfati.
L'industria mineraria tunisina si trova proprio nella regione centrale di Gafsa, sede di una delle più grandi miniere di fosfati del pianeta. La Tunisia è il quinto esportatore mondiale di prodotti chimici, utilizzati nell'industria dei conservanti alimentari e agricoli. Le miniere di fosfato sono alla base dell'economia nazionale, ma vanno a scapito dell'ambiente.

Fonte e immagine: www.greenprophet.com/

Immagine pianeta Tatooine from StarWars: feedgrids.com/





Post in evidenza

Le 10 più terribili catastrofi naturali della storia

Oleodotti nel Mar Caspio: una partita da giocare

L'alba del nuovo impero

Il mistero delle antiche carte nautiche

Terremoto in Cile: l'anello di fuoco

Energia geotermica: si sperimenta un nuova tecnologia sul Newberry Volcano

Lo tsunami che ha messo in ginocchio il Giappone

La vergogna del mondo consumistico si trova nell'Oceano Pacifico

I grandi disastri ambientali causati dall'oro nero

Referendum in Sudan: una bomba a orologeria