Passa ai contenuti principali

Africa: un accaparramento di terre senza freni e...

Secondo una recente ricerca più di 55 milioni di ettari di terra in Africa sono stati "accaparrati" a partire dal 2000. Più terra è stata accaparrata in Africa tra il 2000 e il 2012 che nel resto del mondo messo insieme, ha detto il Dr Blessing Karumbidza, senior associate di ricerca presso Durban University of Technology, ha detto alla conferenza Africa land Grab a Midrand.

L'accaparramento di terre sono stati ampiamente definiti come grandi acquisizioni di terreni che hanno spostato le comunità vulnerabili e gli agricoltori, col disprezzo per i diritti di queste persone e degli impatti sociali e ambientali. Hanno avuto luogo senza libero consenso nel contesto di scarse strutture di governance istituzionale.

Le grandi multinazionali, con il consenso dello stato, e lo stato stesso, erano implicati nel land grabs. Un fattore che contribuisce al lanf grabs è stato il retaggio della proprietà della terra dell'epoca coloniale  che, in seguito alla decolonizzazione, ha lasciato la questione di chi fosse il proprietario irrisolta.

"Anche in paesi come il Sud Africa, dove vi sono le risorse... la conoscenza di chi possiede quale  specifico territorio non è ancora chiaro," ha detto Karumbidza. "Il quadro complessivo di governo non è ancora risolto in Sud Africa e in tutto il continente. Qual è il miglior sistema di terra che sarebbe adatto l'Africa?" egli si è chiesto.

E proprio dal Sud Africa, la vigorosa Winnie Madikizela-Mandela sostiene che il suo ex marito Nelson Mandela abbia commesso frode di terra quando ha registrato un appezzamento di terreno a Qunu, in nome proprio, ha riferito the City Press, domenica. Lei sta sfidando lo State Land Disposal Act State, che l'ex presidente avrebbe usato per acquisire la proprietà. Madikizela-Mandela sostiene che aba Thembu king Buyelekhaya Dalindyebo le diede la terra in cui Mandela fu imprigionato e che è di suo diritto.

La combattiva Madikizela-Mandela, 78 anni, che è stata la seconda moglie di Nelson Mandela per 38 anni, è stata tagliata fuori dalla sua volontà, e ciò è emerso dopo la sua morte, avvenuta nel dicembre dello scorso anno.


Immagini: farmlandgrab.org/ - the-atrocities-perpetrated-against-th.blogspot.it/







I post di sempre

Le 10 più terribili catastrofi naturali della storia

Segnaliamo in data 18 settembre 2015, il forte terremoto avvenuto in Cile, con la prima scossa di magnitudo 8.3 alle 8 di ieri sera (ora locale). L'UPDATE al 18 settembre 2015 lo trovate in fondo al post.
-------------------------------------------------

Il recentissimo terremoto in Nepal e lo tsunami in Indonesia del 2004, si aggiungono a questa serie di catastrofi naturali della storia. L'UPDATE al 27 aprile 2015, lo trovate in fondo al post.
-------------------------------------------------

10 -  Tifone Tip


I tifoni del Pacifico generalmente sono molto più potenti degli uragani atlantici. Questo, poichè l'Oceano Pacifico ha molto più acqua su cui i tifoni possono raccogliere la loro forza. Il tifone Tip è stato il più vasto e intenso ciclone tropicale mai registrato, con un diametro di  2.220 chilometri.  Fu la novantesima tempesta tropicale, il dodicesimo tifone e il terzo supertifone del 1979. Esso sviluppò la perturbazione monsonica il 4 ottobre 1979  vicino all&#…

Se non interveniamo, il clima che verrà ci creerà una montagna di guai

Secondo il World Meteorological Organization (WMO) il 2015 è stato il primo anno nella storia dell'umanità in cui la presenza di CO2 in atmosfera ha superato la soglia di 400 parti per milione, tendenza confermata anche dalle rivelazioni effettuate nei primi mesi di quest'anno. Conseguenza del fenomeno è El Nino, che ha avuto effetti devastanti in diverse parti del pianeta ma in generale sull'inquinamento.

Mr. Petteri Taalas, segretario generale del World Meteorological Organization (WMO) ricorda che senza affrontare il problema delle emissioni di CO2, non possiamo affrontare il problema del cambiamento climatico e mantenere l'aumento della temperatura al di sotto di 2 gradi Celsius al di sopra del periodo pre-industriale. " E 'quindi della massima importanza che l'accordo di Parigi che entrerà in vigore effettivamente ben prima del previsto 4 novembre crearte una corsia prioritaria per la sua attuazione", ha aggiunto.

Precedentemente il WMO aveva av…

Antartide: si profila una lotta epica nella caccia alle balene

Il primo ministro australiano Malcolm Turnbull ha promesso di sollevare la caccia alle balene negli incontri di questa settimana con il leader del Giappone Shinzo Abe. Questo, anche perchè esortato dagli ambientalisti a fare pressione su Tokyo per fermare la caccia di questa stagione.

Un  flotta baleniera giapponese è salpata questo mese per l'Antartide in una missione per riprendere la caccia dopo una pausa di un anno, innescando una "forte" protesta formale da 33 paesi, guidati da Australia e Nuova Zelanda.

Da Melbourne è salpata anche la nave Steve Irwin di Sea Shepherd, sulle tracce della flotta baleniera giapponese che intende uccidere 333 balenottere minori nell'oceano Antartico, nonostante un ordine della Corte internazionale di giustizia per porre fine alla caccia.

"Ci sono persone provenienti da tutto il mondo, tra cui il Giappone, a bordo delle nostre navi, persone non remunerate che hanno solo una comune passione per dare al pianeta una sorta di sper…