Passa ai contenuti principali

Masdar city: lo sviluppo sostenibile del Medio Oriente

Lo sviluppo sostenibile del mondo è in rotta verso il lontano e medio Oriente: India, Cina e mondo arabo. Grazie al loro denaro e, probabilmente, ad un miglior approccio con la Natura di quanto abbiamo saputo fare fino ad oggi  noi occidentali (che abbiamo spolpato risorse ovunque ), un mondo meno inquinato diventa un miraggio meno impossibile.

Sotto l'auspicio dell'Abu Dhabi’s Sustainable Bioenergy Research Consortium (SBRC) il Masdar Institute of Science and Technology, insieme con Etihad Airways, The Boeing Company, Honeywell UOP e il governo di Abu Dhabi fondarono il consorzio Safran con l'obiettivo d'intraprendere un progetto di cinque anni per studiare un nuovo sistema di agricoltura / acquacoltura integrato per la produzione di biocarburanti per l'aviazione ed elettricità, nonché pesci e gamberetti sui terreni marginali del deserto utilizzando l'acqua di mare in Abu Dhabi.

L'Abu Dhabi’s Sustainable Bioenergy Research Consortium (SBRC) ha aggiudicato un appalto all'International Mechanical & Electrical Company (Imeco) per costruire il primo progetto pilota al mondo, utilizzando la terra del deserto - irrigata da acqua di mare - per la produzione di bio-energia e cibo. Il progetto pilota dovrebbe essere operativo entro la fine dell'estate a Masdar City, la citta verde per antonomasia, provvista di un numero eccezionale di centri di ricerca, formazione e in parte anche produzione nel campo delle energie alternative, oltre a società di finanziamento e commercializzazione specializzate nel settore. Persino il Mit di Boston è coinvolto.

"Questa notevole ricerca ha enormi implicazioni per la produzione di cibo e carburante ottenibile, armoniosamente e in modo sostenibile, in terre con  limiti di acqua e seminativi" ha detto Ahmad Belhoul  CEO  di Masdar. "Considerando che circa il 20 per cento delle terre del mondo è deserto e il 97 per cento dell'acqua è salata, questo approccio tra terre deserte e scarsità di risorse idriche permette di creare una soluzione di bio-energia applicabile ai  paesi di tutto il globo."

L'annuncio di SBRC è stato dato durante l'Abu Dhabi Sustainability Week (ADSW), il più grande raduno del Medio Oriente di leader internazionali per affrontare le sfide interconnesse di energia e sicurezza idrica, rischi climatici e sviluppo sostenibile. Ospitato da Masdar, società di energia rinnovabile di Abu Dhabi, ADSW include World Future Energy Summit and the International Water Summit.

"Masdar Institute è alla ricerca di soluzioni con uno stretto nesso fra acqua, energia e cibo, che viene portato al livello successivo attraverso questo contratto", ha detto il presidente di Masdar Institute  Fred Moavenzadeh.

"Il progetto di ricerca di Masdar Institute si prefigge di cambiare le regole del gioco sulla produzione di biocarburanti su larga scala", ha detto Barbara Bramble, presidente della Roundtable on Sustainable Biomaterials (RSB), che fornisce e promuove lo standard globale socialmente, ecologicamente ed economicamente sostenibili per la produzione e conversione di biomassa.




Immagine: www.tradearabia.com/


I post di sempre

Le 10 più terribili catastrofi naturali della storia

Segnaliamo in data 18 settembre 2015, il forte terremoto avvenuto in Cile, con la prima scossa di magnitudo 8.3 alle 8 di ieri sera (ora locale). L'UPDATE al 18 settembre 2015 lo trovate in fondo al post.
-------------------------------------------------

Il recentissimo terremoto in Nepal e lo tsunami in Indonesia del 2004, si aggiungono a questa serie di catastrofi naturali della storia. L'UPDATE al 27 aprile 2015, lo trovate in fondo al post.
-------------------------------------------------

10 -  Tifone Tip


I tifoni del Pacifico generalmente sono molto più potenti degli uragani atlantici. Questo, poichè l'Oceano Pacifico ha molto più acqua su cui i tifoni possono raccogliere la loro forza. Il tifone Tip è stato il più vasto e intenso ciclone tropicale mai registrato, con un diametro di  2.220 chilometri.  Fu la novantesima tempesta tropicale, il dodicesimo tifone e il terzo supertifone del 1979. Esso sviluppò la perturbazione monsonica il 4 ottobre 1979  vicino all&#…

Se non interveniamo, il clima che verrà ci creerà una montagna di guai

Secondo il World Meteorological Organization (WMO) il 2015 è stato il primo anno nella storia dell'umanità in cui la presenza di CO2 in atmosfera ha superato la soglia di 400 parti per milione, tendenza confermata anche dalle rivelazioni effettuate nei primi mesi di quest'anno. Conseguenza del fenomeno è El Nino, che ha avuto effetti devastanti in diverse parti del pianeta ma in generale sull'inquinamento.

Mr. Petteri Taalas, segretario generale del World Meteorological Organization (WMO) ricorda che senza affrontare il problema delle emissioni di CO2, non possiamo affrontare il problema del cambiamento climatico e mantenere l'aumento della temperatura al di sotto di 2 gradi Celsius al di sopra del periodo pre-industriale. " E 'quindi della massima importanza che l'accordo di Parigi che entrerà in vigore effettivamente ben prima del previsto 4 novembre crearte una corsia prioritaria per la sua attuazione", ha aggiunto.

Precedentemente il WMO aveva av…

Antartide: si profila una lotta epica nella caccia alle balene

Il primo ministro australiano Malcolm Turnbull ha promesso di sollevare la caccia alle balene negli incontri di questa settimana con il leader del Giappone Shinzo Abe. Questo, anche perchè esortato dagli ambientalisti a fare pressione su Tokyo per fermare la caccia di questa stagione.

Un  flotta baleniera giapponese è salpata questo mese per l'Antartide in una missione per riprendere la caccia dopo una pausa di un anno, innescando una "forte" protesta formale da 33 paesi, guidati da Australia e Nuova Zelanda.

Da Melbourne è salpata anche la nave Steve Irwin di Sea Shepherd, sulle tracce della flotta baleniera giapponese che intende uccidere 333 balenottere minori nell'oceano Antartico, nonostante un ordine della Corte internazionale di giustizia per porre fine alla caccia.

"Ci sono persone provenienti da tutto il mondo, tra cui il Giappone, a bordo delle nostre navi, persone non remunerate che hanno solo una comune passione per dare al pianeta una sorta di sper…