Cambiamenti climatici: le grandi contraddizioni di chi ci governa

Se questa notizia che sto per pubblicare corrisponde al vero... allora, non vedo a cosa serve la 21esima Conferenza sul Clima in programma nel mese di novembre a Parigi, in cui 192 nazioni s'incontreranno per concordare un trattato globale sul clima, considerato come l'ultima possibilità di salvare il mondo dalle peggiori devastazioni del cambiamento climatico.

 La notizia é questa.

Un recente rapporto di Overseas Development Institute del Regno Unito (ODI) stima che il gruppo del G20 dei paesi ricchi sta dando sostegno da parte del governo per un valore fino a
88 miliardi di dollari all'anno per le industrie di combustibili fossili per l'esplorazione e estrazione di petrolio, gas e carbone.

Questi paesi si sono impegnati (o almeno così dicono) di ridurre le emissioni di CO2 di questi combustibili che producono inquinamento e che faranno aumentare le temperature del globo.

Come dire che i governi del mondo promettono di frenare per le nostre emissioni di CO2, ma nel contempo hanno l'acceleratore premuto a fondo.

Ci si domanda perchè noi votiamo per queste persone, non solo per il danno che stanno facendo per il futuro, ma per la loro disonestà.

Oggi sull'home page di Google c'é scritto se "Hai un'idea che potrebbe cambiare il mondo?"
Una competizione online di livello internazionale, individuale o di gruppo, per persone di età compresa tra 13 e 18 anni. 

Peccato, perché io ho qualche anno in più. E un'idea per cambiare il mondo ce l'ho ben chiara già da molto tempo... Ma non posso competere per cui mi auguro che qualcuno di questi giovani che possono parteciparte alla competizione messa in atto da Google, abbiano la mia stessa idea... il cui senso è molto ma molto radicale.

Comunque, vi esorto a leggere l'articolo completo della notizia in questione  QUI

Immagine: www.epa.gov/