Revisione dello stato delle foreste tropicali

Anche se non è ampiamente riconosciuto nei circoli di azione politica, il continuo degrado delle foreste attraverso luoghi come l'Amazzonia e il Borneo potrebbe essere responsabile per il 6-14% di tutte le emissioni causate dalle attività umane.

Questo è il risultato di una nuova revisione dello stato delle foreste tropicali del mondo, condotta dall'International Sustainability Unit, un ente di beneficenza sostenuta dal principe Carlo.


Il problema, dice il rapporto, richiede una nuova valutazione della politica forestale, ed é incline ad appoggiare e arginare la deforestazione come chiave per ridurre le emissioni delle foreste tropicali. Carbon Brief  esamina il ruolo delle foreste nel porre un freno al cambiamento climatico.

La deforestazione tropicale è un fattore fondamentale del cambiamento climatico. In settori quali l'Amazzonia, gli ecosistemi forestali assorbono e immagazzinano carbonio, e il loro abbattimento emette tra le 2,9 e 3,3 gigatonnellate di anidride carbonica ogni anno, o circa l' 8% del totale globale, afferma il rapporto.

Ma il disboscamento è solo parte della storia. Oltre a ciò, il degrado delle foreste tropicali rilascia da 2,2 a 5,39 miliardi di tonnellate in atmosfera, o intorno al 6-14% delle emissioni globali di anidride carbonica. Ciò significa che le emissioni totali provenienti dalle foreste tropicali si situa tra le 5,1 e 8,36 gigatonnellate di anidride carbonica, o tra i 14 e 21% di tutte le emissioni  causate dalle attività umane. In confronto, 31,5 miliardi di tonnellate di anidride carbonica vengono emessi ogni anno da combustibili fossili e dalla produzione di cemento.

Queste cifre si basano su studi condotti da John Grace dell'Università di Edimburgo, Richard Houghton del Woods Hole Research Center, e Nancy Harris del World Resources Institute. Questi si basano su tre insiemi di dati: inventari nazionali delle emissioni previste per le Nazioni Unite; la ricerca in lotti specifici di terreni forestali; e dati satellitari.

Articolo completo e tabelle (in inglese) QUI su www.carbonbrief.org

Immagini: www.carbonbrief.org/