Caronte oggi e una piccola era glaciale domani

Il ritorno di Caronte su quello che un tempo era il Bel Paese,  non è certo una buona notizia per tante persone, specie per bambini e anziani, che dovranno faticare non poco per sopportare temperature impossibili. Il secondo anticiclone africano che abbiamo già conosciuto nel luglio del 2012, ci accompagnerà per tutta la settimana ma potrebbe anche andare oltre, dicono i meteorologi.

Questo è un altro aspetto del famigerato global warming.

Ma abbiate pazienza!!!  Verrà il  momento che non ci lamenteremo più del grande caldo, perchè arriverà il grande freddo. Difatti, sembra che tra il 2020 e il 2030 l'attività solare calerà, tanto da provocare un forte calo delle  temperature. Ciò è dovuto a quel fenomeno conosciuto come il "Minimo di Maunder" o piccola era glaciale.


Gli scienziati dicono che il sole "andrà a farsi un sonno" e ciò determinerà un effetto minimo dell'attività solare nel 2030. Ciò si tradurrebbe in una mini era glaciale in varie parti della Terra. L'ultimo minimo di Maunder si è verificato nel 1646, e a Londra è gelato il Tamigi. 
 
Per gli scienziati, la ricerca, che ha un tasso di precisione del 97 per cento,  è stata completata monitorando le macchie solari e l'attività solare, ed è stata condotta dalla professoressa Valentina Zharkov, che ha presentato lo studio al National Astronomy Meeting.  

 Immagini: www.livescience.com  - joannenova.com.au/

Post in evidenza

Le 10 più terribili catastrofi naturali della storia

Oleodotti nel Mar Caspio: una partita da giocare

L'alba del nuovo impero

Il mistero delle antiche carte nautiche

Terremoto in Cile: l'anello di fuoco

Energia geotermica: si sperimenta un nuova tecnologia sul Newberry Volcano

Lo tsunami che ha messo in ginocchio il Giappone

La vergogna del mondo consumistico si trova nell'Oceano Pacifico

I grandi disastri ambientali causati dall'oro nero

Referendum in Sudan: una bomba a orologeria