Passa ai contenuti principali

Dedicato a voi giovani

Oggi desidero parlarvi di una questione che ritengo molto importante per tutti quanti noi: lo sfrenato consumismo, a cui non sappiamo resistere, sta rovinando il nostro modo di vivere. Sarà perchè non riusciamo più a stare dietro al rapido cambiamento che ci sovrasta, con innovazioni così repentine che non ci danno più il tempo di comprendere bene quello che utilizziamo, mandando a ramengo anche la nostra educazione: questo perchè la  tecnologia per tutti: smartphone, cellulari e quant'altro (oltre ai social network che mettono in piazza, purtroppo, la nostra privacy), ha omologato, in peggio, la vita di molti. 

Leggete nell'immagine sopra cosa pensava il grande Einstein della tecnologia: "Temo il giorno in cui la tecnologia andrà oltre la nostra umanità: il mondo sarà popolato allora da una generazione di idioti".

Non solo questo, però. Il recentissimo viaggio di Papa Francesco in America Latina dovrebbe indurci a ragionare. "Con gli scarti alimentari si vincerebbe la fame nel mondo" ha detto il pontefice ieri in Bolivia. Credo non ci sia bisogno di aggiungere altro. Poi, quanto accaduto nel martoriato e poverissimo Bangladeh (conosco tanti bengalesi che sono venuti a cercare fortuna nel nostro Paese: poveri loro!), in cui, durante la distribuzione di abiti usati dati in beneficenza si è creata una calca mostruosa che ha causato la morte di almeno 20 persone. La distribuzione era stata organizzata da una ONG per rispettare il principio musulmano dello zakat, l'elemosina obbligatoria prescritta dal Corano per la "purificazione della propria ricchezza", uno dei cinque pilastri dell'Islam.

La maggior parte di noi occidentali, per fortuna, non ha di questi problemi. Tuttavia, il consumismo a go-go non fa bene all'uomo. Che ci crediate o no, nella vita esiste sempre il rovescio della medaglia: per chi trova ostico comprendere che la sfrenatezza del consumismo, l'insensibiltà verso i più bisognosi, oltre al pensare esclusivamente al nostro giardino, deve pensare che c'è sempre un prezzo salato da pagare.

Giovani, mi riferisco a voi: allargate i vostri orizzonti occhieggiando altrove. Non siate schiavi di nulla, dei telefonini, degli spinelli, degli alcolici, del sesso, della vita in branco... Formatevi da soli se non avete i giusti docenti (la scuola italiana sinora non ha dato buoni esiti su questo punto). Dedicate meno tempo alla stupida tecnologia (se utilizzata male, ovviamente), confrontatevi coi vostri simili senza voler per forza primeggiare, imparate ad ascoltare, mettete al bando la pura volgarità e godetevi le meraviglie della natura, se potete. Inoltre, leggete buoni libri: in Italia si legge molto poco. Io ho una figlia diciasettenne che legge almeno una dozzina di libri l'anno (bontà sua). Adesso sta finendo di leggere "Il circolo Pickwick" di Charles Dickens e  talvolta la notte la sento ridere a crepapelle. 

Che c'è di meglio nella vita di questi tempi sentire un(a) giovane ridere ?

Immagini: comfortingquotes.com - scaffalesegreto.hoepli.it



I post di sempre

Le 10 più terribili catastrofi naturali della storia

Segnaliamo in data 18 settembre 2015, il forte terremoto avvenuto in Cile, con la prima scossa di magnitudo 8.3 alle 8 di ieri sera (ora locale). L'UPDATE al 18 settembre 2015 lo trovate in fondo al post.
-------------------------------------------------

Il recentissimo terremoto in Nepal e lo tsunami in Indonesia del 2004, si aggiungono a questa serie di catastrofi naturali della storia. L'UPDATE al 27 aprile 2015, lo trovate in fondo al post.
-------------------------------------------------

10 -  Tifone Tip


I tifoni del Pacifico generalmente sono molto più potenti degli uragani atlantici. Questo, poichè l'Oceano Pacifico ha molto più acqua su cui i tifoni possono raccogliere la loro forza. Il tifone Tip è stato il più vasto e intenso ciclone tropicale mai registrato, con un diametro di  2.220 chilometri.  Fu la novantesima tempesta tropicale, il dodicesimo tifone e il terzo supertifone del 1979. Esso sviluppò la perturbazione monsonica il 4 ottobre 1979  vicino all&#…

Se non interveniamo, il clima che verrà ci creerà una montagna di guai

Secondo il World Meteorological Organization (WMO) il 2015 è stato il primo anno nella storia dell'umanità in cui la presenza di CO2 in atmosfera ha superato la soglia di 400 parti per milione, tendenza confermata anche dalle rivelazioni effettuate nei primi mesi di quest'anno. Conseguenza del fenomeno è El Nino, che ha avuto effetti devastanti in diverse parti del pianeta ma in generale sull'inquinamento.

Mr. Petteri Taalas, segretario generale del World Meteorological Organization (WMO) ricorda che senza affrontare il problema delle emissioni di CO2, non possiamo affrontare il problema del cambiamento climatico e mantenere l'aumento della temperatura al di sotto di 2 gradi Celsius al di sopra del periodo pre-industriale. " E 'quindi della massima importanza che l'accordo di Parigi che entrerà in vigore effettivamente ben prima del previsto 4 novembre crearte una corsia prioritaria per la sua attuazione", ha aggiunto.

Precedentemente il WMO aveva av…

Antartide: si profila una lotta epica nella caccia alle balene

Il primo ministro australiano Malcolm Turnbull ha promesso di sollevare la caccia alle balene negli incontri di questa settimana con il leader del Giappone Shinzo Abe. Questo, anche perchè esortato dagli ambientalisti a fare pressione su Tokyo per fermare la caccia di questa stagione.

Un  flotta baleniera giapponese è salpata questo mese per l'Antartide in una missione per riprendere la caccia dopo una pausa di un anno, innescando una "forte" protesta formale da 33 paesi, guidati da Australia e Nuova Zelanda.

Da Melbourne è salpata anche la nave Steve Irwin di Sea Shepherd, sulle tracce della flotta baleniera giapponese che intende uccidere 333 balenottere minori nell'oceano Antartico, nonostante un ordine della Corte internazionale di giustizia per porre fine alla caccia.

"Ci sono persone provenienti da tutto il mondo, tra cui il Giappone, a bordo delle nostre navi, persone non remunerate che hanno solo una comune passione per dare al pianeta una sorta di sper…