Sospette scie chimiche sui cieli di Cipro


In un comunicato stampa il Cyprus Green Party (Partito verde della Repubblica di Cipro) ha sempre preso posizione ufficialmente contro l'irrorazione chimica (scie chimiche) e la geoingegneria.

Per un certo numero di anni, in parallelo con la mobilitazione internazionale per la riduzione dell'inquinamento industriale, in alcuni istituti scientifici di Stati Uniti, Gran Bretagna e altrove, la teoria del geoengineering è in fase di sviluppo. La geoingegneria ha a che fare specificamente con interventi nelle condizioni climatiche avvalendosi della tecnologia.

La versione più recente di geoengineering negli ultimi vent'anni si è sviluppato con tecniche che riducono gli effetti dei gas ad effetto serra sul clima del pianeta.

Nell'ambito della geoingeneria vari progetti vengono promossi, come, ad esempio, il noto progetto di irrorazione dell'aerea con particelle di alluminio e di bario che, per esempio, prendono l'aspetto di fitti sentieri in un cielo irrorato di scie chimiche (chemtrails).


Secondo "The Guardian" la CIA e la NASA hanno già finanziato la ricerca in questione e l'Università di Cambridge organizza regolarmente seminari sul tema.

A seguito di azioni da parte della House of Representatives (Camera dei Rappresentanti) su richiesta parlamentare di Mr. George Perdikis del Cyprus Green Party, il campionamento e le  analisi chimiche delle acque piovane e l'aria atmosferica sono state effettuate dal dipartimento di meteorologia e Foreste, rispettivamente.

Il ministro responsabile ha informato la Camera dei rappresentanti che, sulla base dei risultati pertinenti le analisi, la conclusione è che non può essere che una qualsiasi irrorazione aerea avvenga nell'atmosfera di Cipro. Ha inoltre sostenuto che non può essere confermato che esperimenti e ricerche che utilizzano irrorazione aerea con sostanze chimiche sono effettuate con lo scopo di creare artificialmente le condizioni climatiche nella Repubblica di Cipro.

Infine, the Minister of Agriculture, Farm Development and Environment ha assicurato la House of Represerntatives che la Repubblica di Cipro non supporta alcuna interferenza con l'atmosfera al fine di modificare le condizioni climatiche attraverso l'irrorazione aerea
che potrebbe influenzare l'ambiente e la salute umana.

Il Movimento Ecologico ha accolto la chiara presa di posizione del governo cipriota contro le scie chimiche e la geoingegneria.

Le nostre osservazioni e dati ci portano, tuttavia, ad insistere sul fatto che non ci sono indicazioni precise di irrorazione di scie chimiche nei cieli di Cipro. Non riteniamo che lo studio che è stato condotto dalle autorità responsabili sia comprensivo e completo.

firmato Cyprus Green Party

Fonte e immagine:  famagusta-gazette.com