Passa ai contenuti principali

Il Parco Marino nel Mar di Ross è una vittoria di Pirro ?


Dopo la bella notizia (nel post precedente) a proposito del Parco Marino nel Mar di Ross, in Antartide, veniamo ora a sapere che la nuova area marina protetta antartica è tutt'altro che risolta.

I 28 ottobre 2016 la più grande area marina protetta del mondo è stata annunciata dalla Conservation of Antarctic Marine Living Resources (CCAMLR), che gestisce la pesca nell'Oceano del Sud come parte del sistema del Trattato Antartico. 24 Stati membri della Commissione, più l'Unione europea stanno negoziando l'accordo per proteggere  per cinque anni il Mar di Ross, il cosidetto Ultimo Oceano. L'accordo protegge una superficie di 1,5 milioni di chilometri quadrati, con una zona di 1,1 milioni km quadrati dichiarata  zona "no-take", dove non sarà consentito pescare.

La nuova area marina protetta (MPA) è certamente un risultato importante, ma ci si pone la domanda se sia da considerarsi una mera vittoria di Pirro per gli ambientalisti.

La riserva marina scadrà nel 2051 e le condizioni del contratto sono che potrebbe essere chiuso in qualsiasi momento se anche uno solo dei firmatari lo richiede. L'area protetta è quasi un terzo del piano di conservazione originale ed ora copre una sezione relativamente piccola  del grande Mare di Ross. L'accordo tra l'altro  non riduce il volume totale di pesci che può essere rimosso da queste acque.

Porre un limite di tempo per l'accordo stabilisce un precedente inopportuno per futuri accordi globali di protezione ambientale in fase di negoziazione, così come la mancanza di ridurre le quote di pesca sul prezioso e vulnerabile austromerluzzo, la risorsa più preziosa del Mare di Ross. Sembra che le agende politiche abbiano infine prevalso sui valori ecologici. Dopo cinque anni di negoziati sia gli stati membri che hanno sollevato la proposta della riserva marina alla  CCAMLR che le ONG  desiderose di ottenere una risoluzione.
 

Il Mare di Ross (MPA ) è stato un compromesso politico fin dal primo giorno, non da ultimo per le nazioni proponenti.. Il piano di MPA in primo luogo è stato presentato alla riunione della CCAMLR del 2012 da Stati Uniti e Nuova Zelanda, dopo un'intesa tra i due all'ultimo minuto.

Sette Stati membri sostengono il territorio in Antartide, mentre Stati Uniti e Russia si riservano il diritto di rivendicare tutta l'Antartide. Il Trattato Antartico del 1959 accantona la questione della sovranità; conservazione dello status quo senza definire che cosa è in realtà.

Poiché le risorse antartiche hanno puntati tanti occhi addosso, si sospetta che ci sia qualcuno che di nascosto sta guadagnando vantaggi. Questa dinamica può provocare il blocco o la diluizione dei veri sforzi per proteggere gli habitat a rischio. Vi è una profonda mancanza di fiducia politica tra i tanti stati antartici, così come un profondo conflitto di valori e di interessi che sta rivelandosi sempre più difficile da conciliare.


From il post della domenica 

Immagine: www.marinelink.com

I post di sempre

Le 10 più terribili catastrofi naturali della storia

Segnaliamo in data 18 settembre 2015, il forte terremoto avvenuto in Cile, con la prima scossa di magnitudo 8.3 alle 8 di ieri sera (ora locale). L'UPDATE al 18 settembre 2015 lo trovate in fondo al post.
-------------------------------------------------

Il recentissimo terremoto in Nepal e lo tsunami in Indonesia del 2004, si aggiungono a questa serie di catastrofi naturali della storia. L'UPDATE al 27 aprile 2015, lo trovate in fondo al post.
-------------------------------------------------

10 -  Tifone Tip


I tifoni del Pacifico generalmente sono molto più potenti degli uragani atlantici. Questo, poichè l'Oceano Pacifico ha molto più acqua su cui i tifoni possono raccogliere la loro forza. Il tifone Tip è stato il più vasto e intenso ciclone tropicale mai registrato, con un diametro di  2.220 chilometri.  Fu la novantesima tempesta tropicale, il dodicesimo tifone e il terzo supertifone del 1979. Esso sviluppò la perturbazione monsonica il 4 ottobre 1979  vicino all&#…

Se non interveniamo, il clima che verrà ci creerà una montagna di guai

Secondo il World Meteorological Organization (WMO) il 2015 è stato il primo anno nella storia dell'umanità in cui la presenza di CO2 in atmosfera ha superato la soglia di 400 parti per milione, tendenza confermata anche dalle rivelazioni effettuate nei primi mesi di quest'anno. Conseguenza del fenomeno è El Nino, che ha avuto effetti devastanti in diverse parti del pianeta ma in generale sull'inquinamento.

Mr. Petteri Taalas, segretario generale del World Meteorological Organization (WMO) ricorda che senza affrontare il problema delle emissioni di CO2, non possiamo affrontare il problema del cambiamento climatico e mantenere l'aumento della temperatura al di sotto di 2 gradi Celsius al di sopra del periodo pre-industriale. " E 'quindi della massima importanza che l'accordo di Parigi che entrerà in vigore effettivamente ben prima del previsto 4 novembre crearte una corsia prioritaria per la sua attuazione", ha aggiunto.

Precedentemente il WMO aveva av…

Antartide: si profila una lotta epica nella caccia alle balene

Il primo ministro australiano Malcolm Turnbull ha promesso di sollevare la caccia alle balene negli incontri di questa settimana con il leader del Giappone Shinzo Abe. Questo, anche perchè esortato dagli ambientalisti a fare pressione su Tokyo per fermare la caccia di questa stagione.

Un  flotta baleniera giapponese è salpata questo mese per l'Antartide in una missione per riprendere la caccia dopo una pausa di un anno, innescando una "forte" protesta formale da 33 paesi, guidati da Australia e Nuova Zelanda.

Da Melbourne è salpata anche la nave Steve Irwin di Sea Shepherd, sulle tracce della flotta baleniera giapponese che intende uccidere 333 balenottere minori nell'oceano Antartico, nonostante un ordine della Corte internazionale di giustizia per porre fine alla caccia.

"Ci sono persone provenienti da tutto il mondo, tra cui il Giappone, a bordo delle nostre navi, persone non remunerate che hanno solo una comune passione per dare al pianeta una sorta di sper…