Cento milioni di detriti rimasti nell'orbita terrestre...



Esperti dell''Agenzia Spaziale Europea (ESA) ritengono che siano più di 75.000 i frammenti più grandi di un centimetro che orbitano attorno alla Terra e si prevede una reazione a cascata, in cui i frammenti possono entrare in collisione lanciando e sbattendo i frammenti contro altri oggetti che creano ulteriori detriti.  

Si stima che, dal lancio del primo satellite sovietico Sputnik1 nel 1957, siano 100 milioni i  frammenti rimasti in orbita.

L'Agenzia spaziale giapponese Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA)   aveva cercato di togliere l'enorme spazzatura spaziale fuori dall'orbita terrestre, ma purtroppo nel 2017 l'atteso collettore spaziale ha incontrato delle difficoltà.

Immagine: www.vice.com

Post in evidenza

Le 10 più terribili catastrofi naturali della storia

Se non interveniamo, il clima che verrà ci creerà una montagna di guai

Antartide: si profila una lotta epica nella caccia alle balene

Granny, l'orca secolare e suoi 100 giri del mondo

C'era una volta il Polo Nord

Idrogeno, la realtà della prossima generazione

L'ultimo oceano: il regno del pinguino

Qatargas, la mossa strategica sul gas liquefatto

Il riscaldamento globale nell'immaginario collettivo

Land grabbing senza pietà tra le tribù indigene del Borneo