Cento milioni di detriti rimasti nell'orbita terrestre...



Esperti dell''Agenzia Spaziale Europea (ESA) ritengono che siano più di 75.000 i frammenti più grandi di un centimetro che orbitano attorno alla Terra e si prevede una reazione a cascata, in cui i frammenti possono entrare in collisione lanciando e sbattendo i frammenti contro altri oggetti che creano ulteriori detriti.  

Si stima che, dal lancio del primo satellite sovietico Sputnik1 nel 1957, siano 100 milioni i  frammenti rimasti in orbita.

L'Agenzia spaziale giapponese Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA)   aveva cercato di togliere l'enorme spazzatura spaziale fuori dall'orbita terrestre, ma purtroppo nel 2017 l'atteso collettore spaziale ha incontrato delle difficoltà.

Immagine: www.vice.com

Post in evidenza

Le 10 più terribili catastrofi naturali della storia

Oleodotti nel Mar Caspio: una partita da giocare

L'alba del nuovo impero

Il mistero delle antiche carte nautiche

Terremoto in Cile: l'anello di fuoco

Energia geotermica: si sperimenta un nuova tecnologia sul Newberry Volcano

Lo tsunami che ha messo in ginocchio il Giappone

La vergogna del mondo consumistico si trova nell'Oceano Pacifico

I grandi disastri ambientali causati dall'oro nero

Referendum in Sudan: una bomba a orologeria