Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2011

La democrazia digitale sta cambiando l'Africa e il mondo

Mentre i media e gli analisti dibattono se i social network stanno alimentando la rivolta del Medio Oriente e del Nord Africa, o se gli Stati Uniti hanno contribuito a mantenere al potere dittature regionali, una cosa è molto chiara: le masse arabe sono malate e stanche di essere ammalate e stanche.


Dalla Tunisia, col vento dei gelsomini, si è diffusa una rinnovata speranza: il terremoto politico e sociale nel mondo arabo sta facendo vivere nella popolazione un risveglio collettivo della coscienza.  Decenni di repressione, spesso brutale contro le libertà civili, il controllo ferreo dei media, corrotte politiche economiche, governi di un solo partito e creazione di stati di polizia hanno contribuito a soffocare la prassi democratica nel mondo arabo e non solo.

Le possenti manifestazioni, le proteste sinora viste, specie in Tunisia e in Egitto, ma anche in Giordania, Libia, Algeria e Yemen, nonchè in Nigeria, Somalia e presto, probabilmente, altrove, non sono soltanto il desiderio di man…

Manipolazione genetica sulle zanzare in Malesia...

Un istituto gestito dal governo della Malesia ha annunciato di aver rilasciato 6.000 zanzare geneticamente modificate in una zona disabitata di foresta a dicembre per combattere la febbre dengue.
L'esperimento, che ora è finito, consisteva nel controllo della popolazione di zanzare avendo alterato il maschioAedes aegypti, compagno della zanzara femmina, che trasporta la malattia. I maschi sono stati progettati in modo tale che le femmine non possano avere figli o avere figli con vita più breve.
E' il primo esperimento del genere in Asia. Già si erano avuti esperimenti su zanzare geneticamente modificate (non si sa bene come siano andati a finire) con lo stesso obiettivo nelle Isole Cayman lo scorso anno, in una remota zona boliviana nel 2008 e negli Stati Uniti nel 2006, su un comune parassita del cotone.
I potenziali benefici di controllare la malattia attraverso gli insetti sono grandi. La malaria, per la quale non esiste un vaccino efficace, uccide almeno un milione di persone…

Sudan del sud: nascerà il 55esimo stato africano?

Mentre il mondo ha lodato il libero ed equo referendum, il Sudan del sud ora attende con impazienza l'indipendenza. 
La delimitazione del confine con il Nord, la condivisione delle entrate  petrolifere del Sud Sudan che valgono un quarto di tutto il petrolio della nazione e il futuro della ricchissima area  petrolifera sudanese di Abyei, contesa fra Nord e Sud, sono solo alcune delle questioni controverse che devono essere risolti entro sei mesi.

I risultati preliminari del referendum del 9-15 gennaio hanno mostrato che il 99  per cento degli elettori nel sud cristiano, non ancora indipendente, anzi tuttora dominato, vuole la secessione dalla maggioranza musulmana del nord, superando  di gran lunga la soglia del 60 per cento fissato dagli accordi del 2005, affinche il risultato venga considerato valido.

Mentre i leader del sud si crogiolano nel bagliore di un punto di riferimento  storico nella loro lotta  per l'indipendenza, vecchia di decenni,  chiamano comunque alla compos…

Il fresco profumo di libertà emesso dai gelsomini s'irradia nell'Africa del nord

Il gelsomino è un arbusto rampicante con rami flessibili e sottili, ricadenti, che portano  grandi foglie e  fiori  bianchi, gialli o rosati molto profumati. La pianta è considerata la "regina della notte" e non emana il suo profumo durante il giorno. 

Dalle colline  che guardano il mare Mediterraneo disseminate di buganvillee, il profumo  intenso e fresco del  gelsomino aleggia nell'aria , rivitalizzando  il popolo tunisino, sceso in piazza a manifestare lo scontento, sin giù al sud, dove comincia il deserto.

Sebbene la violenza di questi ultimi tempi sia cominciata in Egitto con l'attentato autobomba di Alessandria sui cristiani copti, ad innescare la rivoluzione dei gelsomini è stata proprio la marcia di protesta contro il caro vita, la fame, la disperazione, la dittatura, la corruzione dei giovani tunisini.

Il vento dei gelsomini è così forte che ha creato in breve tempo cinque, sei crisi simultanee  sul Mediterraneo, raggiungendo, seppur con ventate non ancora …

Anche questo, ahimè. si chiama progresso!

L'habitat degli Orang Rimba e dei Talang Mamak è la foresta naturale di Bukit Tigapuluh, nell'isola di Sumatra, che  ospita pure circa 30 delle 300 tigri di Sumatra che ancora sopravvivono.  Per  la sopravvivenza di questo felino l'habitat della foresta è d'importanza cruciale  come lo è pure per gli Orang Rimba e i Talang Mamak, gruppi etnici che vedono la "loro  casa" in imminente pericolo.  
Gli Orang Rimba sono meno di 2.500, e hanno abitato la giungla di Bukit Tigapuluh per secoli. Conducono una vita tradizionale. Hanno perciò un rapporto sacro con la foresta, credono negli dei animistici come l'elefante scimmia, e lo spirito del cinghiale ma non dispongono di "'animali da fattoria" perchè per loro è vietato, in quanto essi considerano un tradimento macellare animali che hanno trascorso parte della vita con loro. Solitamente, i gruppi di famiglie vivono nel profondo della giungla in rifugi di paglia. Completamente dipendenti dalla forest…

Mentre il mondo s'infiamma, noi pensiamo al Bunga - bunga

Io non so se il nostro presidente del Consiglio abbia praticato il Bunga - bunga  nella  sua residenza di Arcore o altrove. Non so neanche perchè si dia tanta enfasi a quella che in realtà sembra essere una comune vicenda ludica, che si vuole far passare per forza  come  qualcosa  d'immorale.

Da ragazzo, io personalmente organizzavo dei festini a base di whiskey e coca  cola  (la bevanda, per intenderci!), un po' di marijuana quando c'era, bella musica, allegria e le pomiciate dei miei amici con le ragazze che invitavo, lontani  da  occhi  indiscreti. Mi faceva piacere offrire pomeriggi spensierati e divertenti agli amici, spesso annoiati dalla vita quotidiana, mentre io, non ricco,ahime!, ma baciato dalla fortuna per l' aspetto fisico che madre Natura mi aveva elargito, difficilmente mi annoiavo. Ma non per questo ritenevo immorale quanto facevo!

In verità, mi sembra strano che il Cavaliere si sia fatto fregare così ingenuamente, sapendo che mille giudici e mille poli…

Le delizie di George, la vecchia tartaruga

Dopo vent'anni di tentativi fallimentari, vissuti con due partners femminili, a George, una tartaruge  gigante di 100 anni che vive nel Parco Nazionale delle Galapagos, viene offerta l'opportunità di accoppiarsi con due nuove amiche, dando così la possibilità all'ultimo membro vivente della specie dei Geochelone abigdoni, di procreare. 

Ad oggi, le uove prodotte, non hanno ottenuto il risultato sperato.

Gli scienziati hanno così deciso di dare a George una ulteriore possibilità, servendogli su un piatto d'argento, la compagnia, appunto di due nuove amiche della specie Geochelone hoodensis.

Le due tartarughe, sono arrivate ieri sull'isola di Santa Cruz, dove George vive, provenienti dall'arcipelago del Pacifico orientale, e precisamente da Spanish Island.

Sembra che studi genetici condotti dallaYale University, abbiano dimostrato che le tartarughe appena giunte sono geneticamente più compatibili, il che potrebbero offrire una maggiore possibilità di produrre prole e…

Afghanistan: energia solare benedetta

Energia solare benedetta! 

Già, proprio così, visto per come si rende utile in Afghanistan!

Con quasi un ferito americano per ogni 24 convogli di rifornimento di carburante che giungono a destinazione, la sicurezza energetica è diventata una necessità nel tentativo di allungare i rifornimenti di carburante e salvare vite umane. 

Difatti, proprio per le imboscate che subiscono i convogli, colpiti da ordigni esplosivi  IED (Improvised Explosive Devices), la fornitura di carburante è diventata molto pericolosa. E nella valle del Sangin, una delle zone più pericolose dell'Afghanistan,  nella provincia di Helmand, luogo in cui sono stati uccisi oltre 100 soldati britannici, ridurre il consumo di carburante può fare la differenza. Perciò si è dovuti ridurre il consumo di carburante da venti litri a meno di tre litri al giorno... aiutati dall'energia solare.

I marines e i marinai della Forward Operating Base Jackson  hanno trovato che l'uso di fonti di energia rinnovabili come il so…

L'alba del nuovo impero - 3

Con il DNA che lo sprona a dominare il mondo, la Repubblica popolare cinese (RPC), dopo aver superato la Germania come il più grande esportatore del 2009, sebbene con meno impeto, continua a crescere. In termini di PIL ha davanti a se i soli Stati Uniti (anche se il PIL potrebbe cambiare in una sola generazione).

Il Paese di mezzo si potenzia negli armamenti, nelle acquisizioni finanziarie, detiene alcuni monopoli nelle materie prime, in particolare dei REE, gli elementi rari delle terre, su cui si basa gran parte dell'attuale hi-tech mondiale divenuto d'uso comune, dove essi diventano indispensabili  per produrre telefonini,  televisori che abbisognano di  europio; ipod, sistemi di visione notturna,  missili intelligenti, radar avanzati,  ma anche impianti eolici che abbisognano di neodimio per  i  loro magneti, lantanio per le batterie delle Toyota Prius...  La Cina è il più grande produttore mondiale di turbine eoliche ed è in corsa per essere il primo produttore di automob…

Brasile: ulteriori informazioni

UPDATE 16/01/2011
oglobo.globo.com è IL SITO del giornale di Rio che fornisce notizie piu’ locali


Per Davide che chiede aiuto e per tutti coloro che vogliono avere notizie ulteriori e più dettagliate sulla situazione metereologica in Brasile e sul numero delle vittime, il nostro inviato (per l'occasione mio fratello che vive a San Paolo)  consiglia di  seguire l0 svolgersi dei fatti sul quotidiano FOLHA.COM,  nella cui home page c’ e un informazione –lista parcial das vitimas de friburgo e Teresopolis.

Post precedente: Acqua assassina

Brasile: acqua assassina

UPDATE ore 15:35 italiane - Altre informazioni:
L’ area geografica flagellata e’ di circa 2300 km quadrati.
A Sumidouro  si sono registrati 18 morti, 1500 persone che non si trovano e 1500 che sono rimasti senza casa.

A Sao Jose do Vale do Rio Preto 4 morti  e 300 hanno perduto la casa.

A Nova Friburgo 247 morti , 250 dispersi,3220 hanno dovuto abbandonare le abitazioni perilocolanti e 1970 senza casa completamente.

A Teresopolis 238 morti, 100 dispersi,1300 abbandoni di residenza,1200 senza casa .
A Petropolis 43 morti,40 dispersi,3600 sloggiati,2800 senza casa.
Atti di sciacallaggio sulle residenze e gli esercizi commerciali abbandonati e timore di nuove ondate di acqua,vegetazione e fango per lo smottamento di altre zone montagnose.

Ulteriori informazioni
------------------------------------------------------------------
Dal  nostro inviato in Brasile
Ho un fratello in Brasile, a San Paolo, a cui ho chiesto di darmi notizie su quanto sta accadendo nel vasto stato sud americano. Lo rin…

La Nina infuria nell'emisfero australe

Le precipitazioni della stagione calda in Brasile si sono trasformate in un inferno. Una piena eccezionale ha travolto strade, case, interi isolati nelle città attorno a Rio de Janeiro e l'acqua ha strappato i fianchi delle montagne, seppellendo Teresopolis e Nuova Friburgo e altri centri dello stato di San Paolo, rendendo i luoghi un cimitero di fango. Molte persone sono state sommerse nel sonno.  
Sinora si contano alcune centinaia di vittime ma sono in molti ancora a combattere contro la furia dell'acqua. Si pensi, che in poco più di 24 ore, sono cadute l'84% delle precipitazioni previste per l'intero mese di gennaio.
Pioggia e smottamenti in Brasile ma soprattutto inondazioni in Australia e nello Sri Lanka, dove, al momento si registrano un milione di sfollati e una ventina di vittime, ma si attende l'arrivo di un nuovo ciclone.
Eventi importanti che hanno una loro ciclicità ogni 20, 30 anni e, come nel caso attuale, la situazione climatica ha un nome, La Ni…

Le terre rare in Groenlandia sono la risposta alla Cina

Secondo il Sunday Times, la Groenlandia è la sede del più grande deposito di metalli di terre rare (REE) nel mondo. 
Sotto il ghiaccio e le rocce delIlimaussaq Intrustion, nel fiordo di Kangerdluarssuk, sulla riva sud-occidentale, si può trovare la risposta alla posizione dominante della Cina sui REE
Si stima che il sito sia in grado di fornire il 25% della domanda mondiale per cinquant'anni.
Ilimaussaq Intrusion, in termini di numeri, ha prodotto più di duecento diversi minerali e un certo numero di essi si trovano solo in questa zona. Le infiltrazioni ricche di metalli, particolarmente di sodio e povere di silicio e alluminio, col tempo hanno formato molti concatenamenti di minerali unici.
La società che trarrà giovamento da questo prolifico sito di terre rare è l'australiana  Greenland Minerals (GDLNF.PK, le cui azioni sono salite oltre il 75%, il solo giorno in cui è stato annunciato che il governo della Groenlandia si era disposto a facilitare le limitazioni sull' es…

2011: un anno tutto da svelare

Non basta quanto sta accadendo nel Maghreb, dove oltre ad una rivolta per il pane, la crisi si fa sentire soprattutto per mancanza di lavoro, specie in Tunisia, dove la popolazione giovanile, acculturata, educata, laureata non trova uno sbocco occupazionale e che vede innalzarsi davanti a se le barriere che l'Occidente pone di fronte ai giovani maghrebini di venire a lavorare e studiare in Italia e in Europa e che, per questo senso di fragilità, sta diventando terreno fertile, cavalcato in modo robusto,   dalle minoranze islamiste radicali provenienti dal sud del Maghreb...

A far nascere il 2011 sotto un manto di grigiore, ci sono poi le morti di massa di  milioni di pesci trascinati a riva in diverse parti del globo, ma anche la macabra pioggia di 4000 merli in Arkansas  la sera del 31 dicembre, come pure i centinaia  di esemplari morti sull'autostrada della Louisiana.

Anche in Svezia un centinaio di corvi sono strapazzati al suolo, inspiegabilmente, come se  fossero stati …

L'atmosfera può ripulirsi da se, a parte il ...

Un team internazionale di ricercatori ha scoperto che la capacità dell'atmosfera di purificare se stessa da inquinanti e da altri gas serra, ad eccezione del biossido di carbonio ((o anidride carbonica), è generalmente stabile.
Lo studio, pubblicato nell'edizione di Venerdì del magazine Science, viene tra un acceso dibattito sul fatto se, come alcuni esperti ritengono, la capacità di auto-pulizia dell'atmosfera era considerata fragile e sensibile ai cambiamenti ambientali.  Il team di ricerca, condotto dal National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA), ha misurato i livelli in atmosfera dei radicali di idrossile, che svolgono un ruolo chiave nella chimica atmosferica. 
Il radicale di ossidrile, un composto costituito da un atomo di ossigeno e un atomo di idrogeno, ha una vita breve in atmosfera che è stato estremamente difficile da misurare su scala globale
Le nuove misure dell'idrossile danno ai ricercatori una veduta ampia dell''ossidante' o l…

Sudan: il futuro nelle sue mani

UPDATE 10/01/2011 -Ieri, sul quotidiano arabo diKhartoumAl-Sahafah, sono stati segnalati oltre 49 persone uccise e decine di feriti negli scontri nella zona contesa, anche se questo non è stato confermato dalle Nazioni Unite. I motivi sulla causa delle violenze non sono chiari, ma ci sono motivazioni diverse presentate da entrambe le frange in conflitto.


UPDATE 9/01/2010 - Almeno otto persone sono morte oggi in scontri tra le tribu' rivali Dinka e Misseriya, nell'area petrolifera sudanese di Abyei, contesa fra Nord e Sud.
 In queste ore nel martoriato Sudan si sta votando ad uno dei due referendum previsti dagli accordi di pace del 2005. L'esito di questo primo referendum, che vede oltre 4 milioni di elettori alle urne, darà la risposta alla separazione definitiva da Khartoum e dal suo presidente genocida Al-Bashir, dando vita ad un sud del Paese libero e indipendente.

L'altro referendum, che è stato rimandato a data da destinarsi, lasciando quindi in sospeso u…

Balene: battaglie navali nel mare Antartico

A bordo del trimarano Gojira(il doppio delle dimensioni del fu Ady Gil, speronato da una nave della flotta baleniera giapponese giusto un anno fa),  accompagnato dai famosi gommoni che li hanno visti all'opera centinaia di volte, gli attivisti di Sea Shepherd, in un duello mozzafiato, bloccano la cosidetta "caccia scientifica" alle balene  tra  i  ghiacci del mare Antartico, a 3000 chilometri dalle coste della Nuova Zelanda, dove la flotta giapponese ha inviato le sue navi mattatoio.

Così è iniziato il 2011 per gli ambientalisti, da sempre impegnati nella salvaguardia di questi cetacei.
Il Giappone, come è noto, non aderisce alla moratoria in vigore dal 1986 che impedisce  questo  tipo di caccia.
A bordo del supertecnologico Gojira, gli ambientalisti di Sea Shepherd sfrecciano puntando dritto sulla Yushin Maru n. 2, la nave ammiraglia nipponica, sparando bombe di burro rancido, catapultando bottiglie di vetro ed usando corde e cavi di acciaio per tentare di bloccare elic…

Cina: the dark side of economic boom

Il lato oscuro del boom industriale cinese ha un prezzo elevato da pagare.
La rapida crescita economica del paese negli ultimi 30 anni ha portato ad essere la Cina la seconda economia più grande del mondo, con alcune delle peggiori acque del pianeta e un inquinamento atmosferico che ha causato un diffuso danno ambientale.
Sebbene molte informazioni quasi certamente non oltrepassano i confini delle dirette autorità locali delle zone industriali di qualsiasi cittadina cinese, di tanto in tanto qualcosa di oscuro e illegale viene alla luce. Come la notizia che segue, ad esempio.
Ventotto bambini, alcuni di appena nove mesi, sono stati ricoverati in ospedale nella parte orientale della Cina per l'avvelenamento da piombo attribuito a una fabbrica di batterie senza licenza, La fabbrica, la Borui Battery Co. Ltd, che è ubicata a  pochi passi da una comunità densamente popolata nella provincia di Anhui, separata dalla comunità locale di Gaohe Town(Xinshan Community in Gaohe Town) solo d…

Queenisland: una inondazione biblica

Non è ancora finita la tragedia che si è abbattuta sullostato orientale del Queensland.  Decine di migliaia di abitanti di una città importante quale Rockhampton, che ha una popolazione di 77.000 persone,stanno affrontando un completo isolamento dal resto del Paese e potrebbe essere completamente tagliata fuori dal mondo esterno quando il fiume Fitzroy raggiungerà i 31 piedi, domani.

Rockhampton, 370 miglia a nord di Brisbane e un hub per l'allevamento e la regione di estrazione del carbone, è diventato il punto di riferimento per quello che i funzionari chiamano l'inondazione  "biblica"  che ha colpito 200.000 persone in un'area grande come Francia e  Germania.



Fonte e immagine:  www.telegraph.co.uk/

Arkansas: il mistero dei merli dalle ali rosse

Esperti di fauna selvatica stanno tentando di risolvere un mistero di tipo apocalittico: perchè quasi 3.000 merli dalle ali rosse sono caduti dal cielo dell'Arkansas il giorno  di  Capodanno?

Il mistero è più fitto della copertina del voluminoso romanzo, ilDoctor Faustusdi Thomas Mann.

L' Arkansas Game and Fish Commission informano che i laboratori dell'Arkansas, Georgia e Wisconsin esamineranno alcuni scheletri dei pennuti a partire da oggi. I risultati potrebbero esserci in settimana L'ornitologo Karen Rowe dice che il branco potrebbe essere stato colpito da fulmini o grandine ad alta quota, o potrebbe essere stato sorpreso dai fuochi d'artificio, visto l'evento in corso.
Non è la prima volta che gli uccelli sono scesi dal cielo dell'Arkansas. Dei lampi uccisero delle anatre a Hot Springs nel 2001.





Immagine: sprouts.homeschooljournal.net
.

BRIC, SBRIC O BRICS?

BRIC è un acronimo utilizzato in economia internazionale che intende riferirsi a quei  paesi: Brasile-Russia-Cina-India  che sono probabilmente i futuri colossi dell’economia mondiale.

Adesso che si è aggiunto a loro anche il Sud Africa, come si chiamerà questo nuovo polo dell'economia mondiale: BRICS, come è logico che sia, o SBRIC ?!

Di certo, per il prossimo vertice BRIC previsto per aprile a Pechino, dove per la prima volta il Sud Africa parteciperà come membro del gruppo, sapremo come sarà stata modificata la sigla!
Immagine: articlesofinterest-kelley.blogspot.com/

Dong Feng 21D, il missile balistico che fa paura

Un nuovo missile cinese che potrà mutare in modo significativo l'equilibrio militare nel  Pacifico è ora a disposizione della Cina. Il missile balistico, chiamato Dong Feng 21D, è designato per minacciare le invincibili portaerei americane nella regione, dando modo al colosso asiatico di poter sfidare la capacità degli Stati Uniti di proiettare il suo potere militare (hard power) in Asia  molto prima  del previsto.

Dong Feng 21D si muove su una distanza di oltre 900 miglia.

Dong Feng 21D è come un game changer, cioè un elemento in grado di far saltare gli equilibri nel Pacifico con l'obiettivo di scoraggiare le portarei americane dall'ingresso in acqua dove la Cina rivendica il proprio controllo. Il missile funzionerà con l'ausilio di satelliti, droni e sistemi radar oltre l'orizzonte.

Lo sviluppo da parte di Pechino di questo missile  costringerebbe il Pentagono a ripensare il modo con cui vengono spiegate le portaerei.



Immagine:  www.onpublicspeaking.com

Un nuovo drone per l'Afghanistan

Gli americani potrebbero utilizzare in Afghanistan un nuovo tipo di drone da ricognizione che permetterà ai militari di sorvegliare un teatro di operazioni molto più vasto. Il drone, a cui accenna il Washington Post  è dotato di un rivoluzionario "sistema di sorveglianza aerea",  chiamato "Gorgon Stare" e composto da nove telecamere che possono trasmettere simultaneamente fino a 65 immagini in diretta a soldati e analisti, controllando i movimenti in atto in un'intera città. Sinora i droni erano dotati di una sola telecamera.

Il Washington Post dice che il costoso Gorgon Stare giungerà in Afghanistan tra circa due  mesi.

Nella mitologia greca, un Gorgone era una creatura il cui aspetto può trasformare le persone in pietra.


Nell'immagine from voanews.com, un drone U.S. Predator sul cielo di Kandahar, nel sud dell'Afghanistan.



Un anno iniziato pericolosamente

Un anno iniziato pericolosamente. Non è certo iniziato bene il 2011! Una bomba,, probabilmente fatta esplodere da un attentatore suicida, ha colpito la Chiesa copta ad Alessandria d'Egitto, dove circa 1.000 cristiani stavano partecipando alla messa di Capodanno, provocando la morte di 21 persone e 79 feriti...  Alcuni cristiani hanno portato delle lenzuola bianche su cui hanno impresso il segno della croce utilizzando quello che sembrava essere il sangue delle vittime.

Non è certo un buon biglietto da visita per questo nuovo anno! 


Non va meglio in Nigeria, dove solo alcuni giorni fa ci sono stato gli assalti alle chiese di Jos e Maiduguri. Ebbene, con l'inizio dell'anno. alcuni estremisti islamici potrebbero avere messo la bomba che è esplosa nel mini market  della caserma dell'esercito Mogadishu Barracks nella capitale nigeriana Abuja. Anche li ci sono stati dei morti: circa una trentina, e molti feriti. Com'era accaduto a Jos e Maiduguri i terroristi hanno scel…