Quello che c'è da sapere sul Platino


Il platino è uno dei metalli più rari al mondo ed è più prezioso dell'oro. Solo circa 250 tonnellate di platino vengono prodotti annualmente in tutto il mondo, che messe a confronto con le 2.800 tonnellate di oro estratto a livello globale ogni anno, fa ben capire il suo valore. Il platino è perciò più costoso dell'oro e dell'argento. Inoltre, il suo processo di estrazione e produzione è molto complesso.

Il problema dell'approvvigionamento della maggior parte delle risorse mondiali di platino sono fortemente concentrati in regioni geopoliticamente instabili. Circa l'80% di tutta la produzione di platino si basa in soli due paesi: Sud Africa e Russia.

A differenza dell'oro, il platino è un metallo industriale importante. Più del 60% del settore del platino del mondo è la domanda. Essendo caratterizzato da un'elevata resistenza alla corrosione, è particolarmente richiesto per la produzione di oggetti di gioielleria, apparecchiature da laboratorio e impianti dentali. È inoltre largamente utilizzato nell'industria automobilistica quale componente dei catalizzatori. Il platino è il più importante di un gruppo di sei metalli, chiamati platinoidi, che include anche iridio, osmio, palladio, rodio e rutenio.

Il prezzo del platino ha raggiunto un record storico nel marzo del 2008 a $2.301,50 all'oncia (1 oncia = gr 28,3495).

I futures sul platino sono quotati al NYMEX (New York Mercantile Exchange) e al TOCOM (Tokyo Commodity Exchange).

Il più grande uso singolo di platino ogni anno si fa nei convertitori catalitici per autoveicoli per ridurre le emissioni tossiche dai motori a combustione. Oltre il 41% di tutto il platino usato nel 2016 è andato a ridurre le emissioni nei autocarri diesel. La spinta globale nella riduzione delle emissioni diesel porterà, probabilmente, ad una crescita del prezioso metallo.

Oltreciò, il platino è di vitale importanza per la fornitura mondiale di petrolio. Senza di esso, le raffinerie non potrebbero produrre abbastanza combustibile per soddisfare la domanda. Molto utile anche negli impianti medici. Tra i metalli è il meno reattivo: platino e oro non causano irritazioni alla pelle umana. Ma il platino è più duro e resistente, e rende al meglio i collegamenti e fili in impianti come pacemaker, la protezione contro la corrosione da acidi all'interno del corpo.

In questi giorni, presso il London Platinum Week la Royal Mint, del casato dei Windsor che produce monete di metallo prezioso sin dal IX secolo ha lanciato i suoi primi prodotti in platino. Fino ad oggi i suoi prodotti in argento erano esclusivamente di oro e argento.

By ilprofessorechos.com

Immagine: www.technology.matthey.com  - insights.abnamro.

Post in evidenza

Le 10 più terribili catastrofi naturali della storia

Se non interveniamo, il clima che verrà ci creerà una montagna di guai

Antartide: si profila una lotta epica nella caccia alle balene

Granny, l'orca secolare e suoi 100 giri del mondo

C'era una volta il Polo Nord

Idrogeno, la realtà della prossima generazione

L'ultimo oceano: il regno del pinguino

Qatargas, la mossa strategica sul gas liquefatto

Il riscaldamento globale nell'immaginario collettivo

Land grabbing senza pietà tra le tribù indigene del Borneo