La plastica negli oceani? Proviene in gran parte da soli 10 fiumi


Una buona notizia, che tirerà un po' sul morale a chi vede sempre tutto nero...  C'è da lavorarci su, certo! Ma siamo sulla buona strada per affrontare il gravoso problema delle montagne di plastica che vagano per gli oceani.

Si scopre che circa il 90 percento di tutta la plastica che raggiunge gli oceani del mondo viene scaricata attraverso solo 10 fiumi: Yangtze, Indus, Yellow River, Hai River, Nilo Gange, Pearl River, Amur River, il Niger, e il Mekong (in ordine).

Questi fiumi hanno alcune cose fondamentali in comune. Tutti loro attraversano aree in cui vivono molte persone - in alcuni casi centinaia di milioni di persone. Ma ciò che è più importante è che queste aree non hanno un'adeguata raccolta di rifiuti o un'infrastruttura di riciclaggio. C'è anche poca consapevolezza da parte del pubblico che la spazzatura di plastica possa essere un problema, quindi molta spazzatura, viene gettata nel fiume e scompare convenientemente a valle.

Quindi il problema è enorme ma la buona notizia è che non c'è bisogno di reinventare la ruota - o per qualche tecnologia rivoluzionaria. La semplice raccolta e riciclaggio dei rifiuti, come già avviene in altre parti del mondo (con diversi gradi di successo), potrebbe in gran parte risolvere il problema.

"Dimezzare l'input di plastica dai bacini idrografici di questi fiumi sarebbe già un grande successo", ha affermato Christian Schmidt, un idrogeologo del Centro per la ricerca ambientale di Helmholtz. Schmidt è stato autore principale di un recente studio che ha identificato i 10 fiumi come i principali inquinatori.

Immagine: www.pxleyes.com/