La frequenza di piena del Rio delle Amazzoni è aumentata di cinque volte



La frequenza di piena del fiume più grande del mondo è aumentata di cinque volte

Un recente studio su oltre 100 anni di registrazioni del livello del Rio delle Amazzoni  mostra un aumento significativo della frequenza e della gravità delle inondazioni. L'analisi degli scienziati sulle cause potenziali potrebbe contribuire a una più accurata previsione di inondazioni per il bacino amazzonico, il più grande spartiacque sulla Terra.

I livelli delle acque del Fiume Rio delle Amazzoni sono stati registrati giornalmente nel porto di Manaus, sin dall'inizio del secolo scorso. I ricercatori  hanno utilizzato 113 anni di record sul livello dell'acqua e hanno riscontrato che le inondazioni estreme e la siccità sono diventate più frequenti negli ultimi due o tre decenni.

La scoperta del team mostra che nella prima parte del 20 ° secolo, gravi alluvioni con livelli d'acqua superiori a 29 metri, il punto di riferimento per lo stato di emergenza nella città di Manaus, si sono verificate all'incirca ogni 20 anni. Ora, alluvioni estreme si verificano in media ogni quattro anni.

L'autore principale dello studio, il dott. Jonathan Barichivich, dellUniversidad Austral de Chile e ex ricercatorefrom the University of Leeds, ha dichiarato: "Gli aumenti di gravi siccità in Amazzonia hanno ricevuto molta attenzione da parte dei ricercatori. 

Tuttavia, che cosa realmente si distingue da questi record è l'aumento nella frequenza e la gravità delle inondazioni. Con alcune piccole eccezioni, ci sono state inondazioni estreme nel bacino amazzonico ogni anno dal 2009 al 2015. "

Secondo lo studio, l'aumento delle inondazioni è collegato a un rafforzamento della circolazione di Walker, un sistema di circolazione dell'aria alimentato dall'oceano causato da differenze di temperatura e pressione negli oceani tropicali. Questo sistema influenza gli schemi meteorologici e le piogge attraverso i tropici e oltre.

Il co-autore  Professor Manuel Gloor, della School of Geography at Leeds dice: " questo drammatico aumento delle inondazioni è causato dai cambiamenti nei mari circostanti, in particolare degli oceani Pacifico e Atlantico e il modo in cui interagiscono. 

A causa di un forte riscaldamento dell'Oceano Atlantico e il raffreddamento del Pacifico per lo stesso periodo, vediamo cambiamenti nella cosiddetta circolazione Walker,  che influenza le precipitazioni amazzoniche.

"L'effetto è più o meno il contrario di ciò che accade durante un evento di El Niño. Invece diprovocare la siccità, provoca maggiore convezione e forti piogge nelle parti centrali e settentrionali del bacino amazzonico".

L'ultima causa per il riscaldamento dell'Atlantico non è del tutto chiara. Tuttavia, in aggiunta alla variabilità naturale, il riscaldamento globale è almeno parzialmente responsabile, ma in modo inaspettato e indiretto, secondo lo studio.

Fontephys.org