Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2015

Il Summit sul clima di Parigi finanziato dai grandi inquinatori

Ne avevamo parlato QUIe ne parliamo ancora poichè c'è da parlarne.

Circa il 20% dei 170 milioni di dollari del costo della conferenza sul clima di dicembre PARIGI COP 21 proviene da aziende quali Saint-Gobain, Nissan-Renault, IKEA, BNP Paribas, Air France, Michelin...  E fin qui, nulla da obiettare. Quando però, a sovvenzionare il summit sul clima di Parigi, dove il nemico principale da abbattere sono le emissioni inquinanti da combustibili fossili, ci metti aziende del calibro di EDF e la maggiore azienda elettrica francese Engie (precedentemente GDF Suez), che investe in combustibili fossili, oltre ad Air France, be', probabilmente ci sarebbe qualcosa da dire.

Il vertice sul clima delle Nazioni Unite di Varsavia del 2013, patrocinato da grandi inquinatori, tra i quali General Motors, culminò  in un sciopero senza precedenti da parte degli ambientalisti, furiosi per la mancanza di progressi, accusando il lobbying internazionale delle imprese di combustibili fossili.

Gli s…

Giappone: spettacolare eruzione del vulcano Mount Shindake

Una spettacolare eruzione sta avvenendo ancora in questo momento nella piccola isola di  Kuchinoerabu, nella parte  meridionale del Giappone.

Kuchinoerabu island è stata evacuata dopo l'eruzione di poche ore fa.

Più di 100 persone hanno ricevuto l'ordine di evacuare dopo che il vulcano Mount Shindake ha cominciato ad eruttare.

Spettacolari le immagini televisive che hanno colto l'attimo in cui Mount Shindake è esploso, mandando colonne di fumo denso e nero in aria.

L'Agenzia meteorologica del Giappone ha innalzato il livello di allerta a cinque - il più alto sulla sua scala - e ha ordinato ai 140 abitanti dell'isola di evacuare. L'agenzia ha aggiunto che i flussi piroclastici, correnti dense di frammenti di roccia e gas caldi dal vulcano avevano raggiunto la sponda nord-occidentale dell'isola.

Un funzionario locale ha detto che l'eruzione, avvenuta senza preavviso, ha costretto circa 100 persone a rifugiarsi nel centro di evacuazione. "C'è sta…

Una tremenda ondata di calore infierisce sull'India

La micidiale ondata di calore che ha colpito l'India ha lasciato sul campo oltre 1000 vittime, con temperature vicine ai 50C (122F) in alcune zone.

La maggior parte dei decessi sono avvenuti negli stati meridionali di Telangana e Andhra Pradesh, dove, dalla scorsa settimana, sono morte migliaia di persone. I rapporti dicono  che almeno 24 persone sono morte per il caldo nel Bengala Occidentale e ad Orissa.

Gli ospedali sono in allerta per il trattamento di pazienti con colpi di calore e le autorità hanno consigliato alla gente di rimanere in casa.

Le ondate di calore sono eventi meteorologici estremi che stanno diventando sempre più frequenti e intensi. Sono definiti come periodi anormali di alte temperature e in India, di solito si verificano tra marzo e giugno. Maggio è il mese più caldo del paese: Nuova Delhi, la capitale dell'India, colpita da un caldo soffocante, con temperature record di 45,5 gradi, che  hanno sciolto l'asfalto. Molte delle vittime svolgevano lavori a…

A proposito di Akon...

Ci sono alcuni che sostengono che l'Africa ha bisogno dell'energia da combustibili fossili al fine di rafforzare le condizioni di vita e a porre fine alla miseria che affligge molti. Non se ne può fare a meno. Ma c'è qualcun' altro che non la pensa così.

Uno di questi è Akon, l'artista senegalese-americano, che dopo aver lanciato più di un anno fa Akon Lighting Africa(ne abbiamo parlato qui qualche giorno fa ), annuncia ora il lancio di una nuova  “Solar Academy”  per il continente africano. Una sorta del vecchio progetto EchoSistemInstitute, la scuola ambientale del professor Echos presso il castello di Panerula...

"Questo centro di formazione di eccellenza è il primo del continente africano e l'obiettivo dei futuri imprenditori, ingegneri e tecnici," ha annunciato la Akon Lighting Africa. "Aprirà le sue porte questa estate a Bamako, la capitale e la città più popolosa del Mali e  accoglierà tutti coloro che vogliono contribuire a sviluppar…

Palmyra, la mitica città dell'imperatrice Zenobia

Nelle case distrutte dell'antica Palmyra sventolano orgogliosamente le bandiere nere dello Stato Islamico. Anche sui templi della citta incantata, della sposa del deserto, come fu sopranominata, sventolano le bandiere nere. I combattenti dell'IS hanno preso Palmyra, distruggendo alcune moderne statue di gesso e sollevando la loro bandiera sull'antico castello che domina le rovine romane. I suoi resti antichi, invece, saranno, probabilmente, rivenduti all'Occidente, riempendo le loro casse, così con il petrolio e il gas dei suoi giacimenti.

Palmyra significa avere il controllo di tutti i valichi principali tra l'Irak e la Siria e il controllo dell'unica via di accesso a sud ovest, su Damasco, dove il il presidente siriano Assad è come assediato nella sua capitale. E come se non bastasse, con la dovuta amplificazione che si da alla notizia, parte integrante della strategia, l'ISIS alza la posta, annunciando un attacco nel cuore dell'America, un'opera…

Il treno, il mezzo di trasporto meno inquinante

Non è un segreto che uno dei principali contribuenti di inquinamento atmosferico del mondo, è il settore dei trasporti. E 'secondo solo all' energia.

"Tra tutti i settori, il settore dei trasporti è l'unico in cui le emissioni continuano ad aumentare, nonostante tutti i progressi tecnologici," dichiarò laInternational Union of Railways (UIC) nel suo rapporto High Speed Rail and Sustainability nel novembre del 2011.  "Inoltre, le emissioni dei trasporti, ad esempio in Europa, sono aumentate del 25% tra il 1990 e il 2010. Mentre invece le emissioni dei settori industriale ed energetico sono in calo."

Le ferrovie, al confronto, sono tra le modalità di trasporto più pulite. Solo il due per cento del totale delle emissioni globali provengono dal trasporto treni. Sembra che il treno sia, di gran lunga, la modalità più efficiente del settore dei trasporti. Mettici anche che le ferrovie sono uno dei più sicuri mezzi dalle modalità non a propulsione umana, il …

Akon e l'energia solare in Africa: quando il successo diventa sociale

Akon pseudonimo di Aliaune Thiam è un cantautore, compositore e produttore discografico statunitense, di origini senegalesi, noto per brani come Locked Up, Smack That e I Wanna Love You, che People With Money posiziona al primo posto fra i 10 cantanti più pagati nel 2015, con un fatturato stimato di 96 milioni dollari.

Il cantante è nato negli Stati Uniti da genitori senegalesi ed è stato allevato in entrambi i paesi. Conscio che la celebrità può influenzare le genti, l'artista è deciso nel diventare uno strumento chiave per aiutare la crescita dell'Africa, utilizzando i giovani dell'Africa ad essere i principali artefici dei loro futuri successi.

Già lo scorso febbraio, all'indomani della brutale esecuzione dell'IS del pilota giordano Muath Kesasbeh, l'artista del Missour appena nominato ai grammy artista hi hop, promise di recarsi a Erbil, in Kurdistan, per intonare dal palco "canzoni d’amore contro la cultura della morte".

Ebbene, questo talentu…

Da pazzi: 10 milioni di dollari al minuto per i combustibili fossili

I combustibili fossili sovvenzionati da 10 milioni di dollari al minuto. 


Questa è la scioccante notizia rivelata dal Fondo Monetario Internazionale.


Secondo una sorpendente nuova stima da parte del Fondo Monetario Internazionale, le compagnie di combustibili fossili stanno beneficiando di sovvenzioni globali di $ 5.3tn (£ 3.4tn) all'anno, equivalenti a 10 milioni di dollari ogni minuto di ogni giorno. Una sovvenzione superiore alla spesa sanitaria totale di tutti i governi del mondo.

Il vasto sussidio deriva in gran parte da chi inquina e non paga i costi imposti dai governi sulla combustione di carbone, petrolio e gas.  Questi includono i danni causati alle popolazioni locali per l'inquinamento atmosferico, nonché alle persone di tutto il mondo colpite da inondazioni, siccità e uragani derivanti dal cambiamento climatico.

I contribuenti statunitensi sovvenzionano le più grandi aziende di combustibili fossili del mondo.

Lord Nicholas Stern, un eminente economista presso il L…

Amazzonia: la torre che ci dirà molte cose sulla salute del pianeta

La foresta amazzonica ha un impatto straordinario sul pianeta, producendo circa la metà di tutto l'ossigeno nell'atmosfera. Adesso, per meglio monitorare i cambiamenti chimici nell'aria, che potrebbero gettare nuova luce sul cambiamento climatico globale, nelle profondità della foresta amazzonica, tra giaguari, serpenti e alberi giganti, a circa 100 miglia dalla città di Manaus, è stato costruito un albero-torre, più alto della Torre Eiffel:
the Amazon Tall Tower Observatory (Atto), alto 325 metri (1066 feet), la struttura più alta del Sud America.

La torre integra la Zotto tower in Siberia (immagine sotto), 304 metri, che è stata costruita in collaborazione con Max Planck Institute nel 2006. I dati delle due torri, installate nei punti più importanti del pianeta, verranno condivisi dagli scienziati quotidianamente in tempo reale.

Per la scienza, la Amazon Tall Tower Observatory, è un grande e complesso lavoro, ha detto Antonio Manzi, un ricercatore del National Instit…

Emissioni inquinanti: il difficile accordo sul commercio marittimo mondiale

La strada che porta al summit sul clima di Parigi, si muove su un percorso lastricato di dinieghi. E questo, visto gli enormi interessi in ballo, si sapeva!

Succede che i Paesi che si sono incontrati a Londra non sono riusciti a trovare un accordo sul come monitorare le emissioni di anidride carbonica che pendono sul commercio marittimo. Le emissioni mondiali di anidride carbonica derivanti dal trasporto marittimo ammontano a circa il 3 per cento.

Ma l'assenza di un consenso, ad una proposta delle isole Marshall, su come raccogliere i dati delle emissioni delle spedizioni marittime ha imposto condizioni capestro al dibattito, con molte nazioni che non sono disposte a firmare un obiettivo di riduzione delle emissioni senza un modo sicuro per misurare i progressi compiuti.

Con più del 90% del commercio globale stimato per essere trasportato via mare, la sicurezza del traffico marittimo internazionale delle navi e dei percorsi è di fondamentale importanza per la salute dell…

Una questione che scotta: atolli, scogliere e isole artificiali nel Mar Cinese meridionale

In seguito degli aggressivi progetti di bonifica nelle contese isole Spratly, nel Mar Cinese Meridionale, il Pentagono sta prendendo in considerazione l'invio di aerei militari e navi per affermare che la libertà di navigazione, in una zona fondamentale per il commercio mondiale, non può essere violata dalla rapida crescita delle isole artificiali cinesi. La bonifica in corso comporta l'aggiunta di isole esistenti o crearne di nuove dragando terra e sabbia dal fondo dell'oceano.

Recenti immagini  satellitari hanno dimostrato che dal marzo 2014, la Cina sta svolgendo lavori di bonifica in sette siti nelle Spratly e sta costruendo una pista di atterraggio  artificiale (nell'immagine sopra) che potrebbe essere abbastanza grande per aerei militari da combattimento e aerei di sorveglianza

Il Segretario alla Difesa americano Ashton Carter, preoccupato per la rapida espansione delle isole artificiali, ha chiesto al personale di esaminare le opzioni, tra cui l'invio di …

Alaska: in una pianta il futuro dell'agricoltura

Chi tanto e chi niente. La mia non è invidia, naturalmente, poichè é un sentimento che non mi appartiene, ma solo una constatazione di come anche gli Stati, come gli uomini, di solito esprimono la loro esistenza in base alla loro estrazione regionale (sociale per gli uomini), un po' come per i paesi arabi che hanno petrolio, gas a non finire mentre altri, non hanno neanche una lacrima per piangere. 

Guarda un po' l'Alaska, il cui futuro radioso è già segnato. Adesso, si parla anche di una strana pianta, la Rhodiola, di cui un recente studio parla delle sue benefiche proprietà antidepressive.

Ebbene, questa strana pianta potrebbe rappresentare il futuro dell'agricoltura in Alaska, l'ultima frontiera, non è noto se per il suo clima mite o per il suo panorama agricolo produttivo.

"Ho cercato di ucciderla, ma non si può ucciderla. Questa è il mio tipo di pianta," ha detto Al Poindexter,le cui piante coprono quattro ettari nella pianura centro-sud dell'A…

Il ghiaccio marino antartico cresce sempre di più

Buongiorno, bentrovati! Eccoci di nuovo qui a parlare stavolta di ghiaccio antartico. Forse perchè dopo aver preso tanto sole ho bisogno di frescura. Quale migliore frescura del ghiaccio?

Bah, andiamo con la notizia!

Il ghiaccio marino antartico cresce sempre più e limita l'accesso al continente australiano e agli altri paesi antartici confinanti, sempre più vittime del problema climatico incombente. Ciò interessa le operazioni nel continente più meridionale, dove c'è troppo ghiaccio.

Nel momento in cui molte masse di ghiaccio si stanno sciogliendo più rapidamente a livello mondiale, il ghiaccio dell'oceano antartico sta invece aumentando. Questo blocca di più l'accesso al continente, limitando i movimenti marittimi di rifornimento vitale.

Il blocco di ghiaccio sta alzando i costi di gestione delle basi antartiche, soprattutto per la stazione più antica australiana di Mawson.

Secondo la NASA, lo scorso settembre, il ghiaccio marino ha raggiunto il record massimo d…

Laudato sii, mio Signore, per sorella acqua

Starò via per qualche giorno, debbo imbarcarmi per un viaggio improvviso. Allora, per non lasciarvi così a mani vuote o magari coi pensieri troppo sgombri (il che non è male, in fondo!), vi lascio questo post che vi prego di leggere attentamente. Ne va la vita dei nostri figli.

Buona lettura.

L’acqua è la materia della vita. E’ matrice, madre e mezzo. Non esiste vita senza acqua. (Albert Szent-Gyorgyi, colui che ha scoperto la vitamina C )

Col sopraggiungere dei primi caldi il consumo di acqua nell'emisfero boreale sta aumentando notevolmente.

L'acqua dolce contenuta nei fiumi e nei laghi ammonta a 105.000 chilometri cubi, pari allo 0,3 per cento di tutta l'acqua non salata del pianeta.

"Laudato sii, mio Signore, per sorella acqua, la quale è molto utile, umile, preziosa e casta" declamava San Francesco nel Cantico delle creature, ma oggi le arterie che trasportano questa linfa vitale si stanno prosciugando.

Nel mondo, oggi, oltre 1 miliardo di persone non ha ac…

Il valore stratosferico degli oceani nel contesto mondiale

Gli oceani coprono circa il 71 per cento della superficie terrestre e il loro valore è incalcolabile sia per il pianeta che per l'umanità. Essi sono una risorsa naturale vitale, complessa e totalizzante che va dalle risorse alimentari, fondamentali in molte parti del mondo, all'energia rinnovabile, e come potenziale serbatoio di approvvigionamento idrico. Inoltre, molte zone ancora inesplorate lungo il fondale marino, potrebbero contenere riserve sfruttabili di minerali, petrolio e gas naturale, risorse necessarie per tenere il passo con la domanda in costante aumento dell'umanità.

Ancora più importante, gli oceani globali sono le arterie vitali dell'economia mondiale con circa il 70 per cento del commercio marittimo mondiale e contribuiscono a proteggerci dai peggiori impatti dei cambiamenti climatici.

Messo in un contesto internazionale, se l'oceano fosse un Paese sarebbe la settima più grande economia mondiale, posizionandosi tra il PIL(prodotto interno lordo) d…

Gli erbivori giganti stanno scomparendo

Per gli animali più grandi del mondo, come gli elefanti, i rinoceronti e altri grandi erbivori, si prevede un futuro tetro.

Lo dice un nuovo studio: gli erbivori giganti come elefanti, ippopotami e rinoceronti neri stanno affrontando da tempo, oltre ad una contrazione del raggio del loro habitat storico, anche una drammatica diminuzione della popolazione a causa di un eccessivo bracconaggio e distruzione delle risorse, con il 60% dei grandi erbivori minacciati di estinzione.

Secondo lo studio di Science Advances, la perdita dierbivoridi oltre i 100 kgè il  è risultato probabile in "enormi costi ecologici e sociali. "

Quasi tutte le specie minacciate si trovano nei paesi in via di sviluppo. Caccia e cambiamento di destinazione d'uso dei terreni hanno un effetto devastante sulla specie, con perdita di habitat a causa della deforestazione. Il numero degli elefanti nelle foreste dell'Africa centrale è diminuito del 62% tra il 2002 e il 2011, e circa 100.000 elefant…

Caffè, resterà forse un bel ricordo ?

L'unica droga legalizzata, a livello mondiale, che ci da la carica appena svegli e ci ringalluzza altre volte durante il giorno e precede quasi sempre l'immancabile sigaretta... potrebbe rimanere soltanto un bel ricordo.

Il caffè, la seconda merce più scambiata dopo il petrolio, ha visto crescere circa 25 milioni di agricoltori in più di 60 paesi tropicali, il che lo rende una fonte di reddito non trascurabile per molte nazioni in via di sviluppo.

Le aree di coltivazione nel mondo sono quattro: il Sud America (Brasile, Colombia e Perù); America Centrale e Caraibica (dal Messico fino a Panama ), Africa e l'Asia (Vietnam, India e Indonesia).

Il caffè di qualità arabica rappresenta il 70 per cento della quota di mercato globale del caffè. Ma è particolarmente sensibile agli aumenti di temperatura, che riducono la crescita, fioritura e fruttificazione e lo rendono più suscettibile ai parassiti di caffè.

Con le temperature globali previste in aumento di 2-2,5 gradi Celsius nei …

Là dove l'energia del sole rende felici

Il diritto ad una vita dignitosa ce l'abbiamo tutti, ricchi e poveri. Noi che viviamo in un mondo che corre troppo veloce dove quello che va bene oggi non va bene tra tre mesi, e coloro, tantissimi, che vivono una realtà completamente avulsa dalle comodità che abbiamo noi. Come nelle realtà dei Paesi in via di sviluppo dove scarseggia l'energia elettrica o manca  un frigorifero, cioè uno strumento in grado di tenere al fresco i prodotti alimentari e i medicinali.

Il più delle volte, quando si parla di energia solare, ci si riferisce probabilmente alla tecnologia solare fotovoltaica (PV), che produce energia elettrica dai raggi del sole, e che sta rapidamente diventando un modo conveniente per produrre energia pulita e rinnovabile.


Nel mondo sviluppato, l'installazione di pannello solare sul tetto può essere un investimento interessante con un buon ritorno, ma per molte altre persone nel mondo, non solo il solare fotovoltaico é troppo costoso per essere pratico, o troppo c…

Il mistero quasi svelato delle Blood Falls in Antartide

Un nuovo studio suggerisce che l'Antartide, che si pensa sia un ambiente ostile per la vita, potrebbe essere ricco di vita microbica sotterranea e le Blood Falls - letteralmente “Cascate di Sangue”, essere un portale che conduce in un antichissimo ecosistema lussureggiante con laghi brulicanti di vita microbica sotterranea.

Le cascate di sangue, che si trovano sotto la McMurdo Dry Valleys(immagine a lato), il deserto più freddo e più secco della Terra, porta ad una rete di laghi salati, ma questi laghi sono pieni di vita microbica. La disgregazione del substrato roccioso, un processo sviluppatosi per azione microbica, mescolandosi col ferro presente nelle rocce, da alla cascata il suo colore scarlatto.

Lo studio condotto da Jill Mikucki e i suoi colleghi della University of Tennessee a Knoxville, ha trovato che questa falda potrebbe essere sorprendentemente ampia: sapevano che i batteri erano presenti nell'acqua salata, ma non avevano idea di quanto l'acqua salata fosse …