Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2010

E-waste: il prossimo grande problema dell'umanità, dopo la plastica

Immagine
Entro il 2016 i Paesi in via di sviluppo produrranno e-waste molto più del mondo industrializzzato. 
Il livello di computer scartati, assieme ad altri rifiuti elettronici raddoppieranno nei paesi sviluppati entro i prossimi 6-8 anni.
Si prevede che nel 2030 i paesi in via di sviluppo scartino dai 400 ai 700 milioni di personal computer obsoleti all'anno rispetto ai 200 - 300 milioni dei paesi sviluppati.
Eric Williams e colleghi citano un drammatico aumento dei proprietari di PC e di altri dispositivi elettronici in entrambi i paesi sviluppati e nei paesi in via di sviluppo. Nel contempo, il progresso tecnologico, sta riducendo sempre più la durata dei prodotti di elettronica di consumo, di modo che la gente si liberi dei prodotti elettronici, anzitempo. Questa tendenza induce ad una preoccupazione globale sulla sicurezza per l'ambiente per via dello smaltimento dei rifiuti elettronici, che contengono sostanze potenzialmente tossiche.
Gli scienziati hanno usato un modello al comp…

"Chiudi il rubinetto": campagna di sensibilizzazione al risparmio idrico

Immagine
"Chiudi il rubinetto" è un progetto di sensibilizzazione al risparmio idrico, voluto da Aquafresh(marchio GlaxoSmithKline Consumer Healthcare S.p.A.), che ha ottenuto il Patrocino dell’Assessorato all’Ambiente del Comune di Milano, il cui fine è rendere consapevoli i consumatori di quanto sia importante non sprecare neanche una goccia di acqua. 

Per fare ciò, Aquafresh ha deciso di misurare "l'impronta idrica” del suo prodotto di punta, il dentifricio Tripla Protezione da 75ml. A tale scopo è stato analizzato da uno studio dell’agenzia di consulenza WSP, l’utilizzo della preziosa risorsa durante le diverse fasi di vita del prodotto prendendo in considerazione non solo l’intera supply chain (materie prime, packaging, impianto produttivo di Maidenhead (GB)) ma anche la fase di utilizzo da parte del consumatore.

Per la maggior parte dei prodotti la water footprint è diretta responsabilità dei produttori ma, da studi effettuati, è emerso che nel caso dei dentifrici questo…

Corea del sud: la Grande Muraglia sul mare

Immagine
Martedì scorso la Corea del Sud ha completato la diga più lunga del mondo, il primo passo di un imponente progetto di bonifica finalizzato per l'industria, il turismo e l'agricoltura dal 2020.

Lunga 33,9 km (21 miglia) la diga Saemangeum racchiude 401 chilometri quadrati (160 miglia quadrate) di acqua di mare e distese fangose delle maree, circa due terzi delle dimensioni di Seoul. Prima di questa, la diga più grande del mondo era quella dello Zuiderzee nei Paesi Bassi, completata nel 1933

"Saemangeum è il progetto di ingegneria più grande di sempre in questo paese e cambierà il panorama del paese", ha detto il presidente Lee Myung-Bak all'inaugurazione televisiva. Il presidente chiama la struttura "la Grande Muraglia sul mare", sostenendo che sarà la strada economica per la Corea del Sud nel  raggiungere il mondo al di là di Nord-est asiatico.

Il progetto, iniziato quasi due decenni fa, è costato sinora al governo di Seoul circa 2,6 miliardi di dollar…

Accordo sull'Artico tra Norvegia e Russia

Immagine
Dopo circa 40 anni di negoziati, la Norvegia e la Russia hanno raggiunto un accordo sul confine marittimo del mare di Barents e sui diritti di sfruttamento della calotta polare.  
"Questo è un giorno storico. Abbiamo raggiunto un importante passo avanti nella più importante questione in sospeso tra Norvegia e la Federazione russa", ha detto il primo ministro norvegese Jens Stoltenberg.

Le frontiere sul fondo del Mare di Barents e del Mar Glaciale Artico sono state a lungo motivo di contesa tra Mosca e Oslo.

Nel 2007, un sottomarino russo ha piantato una bandiera sul fondo del mare Artico sotto al Polo Nord, mentre la guardia costiera norvegese ha regolarmente detenuto dei pescherecci russi.
"Credo che questo accordo aprirà la strada a molti progetti comuni, in particolare nel settore energetico" ha detto ai giornalisti il presidente russo Dmitri Medvedev.
L'accordo vedrà una linea di delimitazione marittima che divide un'area della piattaforma artica in due pa…

La Cina si prepara ad un Artico senza ghiaccio

Immagine
Nonostante sia un Paese a non avere sbocchi sul Mare Artico, e senza alcun diritto sovrano sulla piattaforma sottomarina continentale, nè un membro del Consigliodegli Stati artici con il diritto di partecipare alle discussioni delle politiche regionali, la Cina, nella sua posizione apparentemente debole, sta cercando un ruolo nel determinare un quadro politico e un fondamento giuridico per le future attività dell'Artico. Difatti, il grande paese asiatico è sempre più attento allo scioglimento dei ghiacci nel mare Artico a causa dei cambiamenti climatici. La prospettiva che esso sia navigabile durante i mesi estivi, portandolo a diventare una delle rotte di navigazione più brevi per spostarsi da un continente all'altro e con accesso alle risorse energetiche non ancora sfruttate, ha spinto il governo cinese a destinare maggiori risorse alla ricerca artica. 
Questo, poichè, essendo l'economia cinese dipendente dal commercio estero, vi sono notevoli implicazioni commerciali, se…

Stephen Hawking: attenti agli alieni!

Immagine
Nel nuovo programma TV iniziato ieri sera su Discovery Channel "Into the Universe with Stephen Hawking", l'eminente scienziato britannico, membro onorario della Royal Society of Arts, membro a vita della Pontifical Academy of Sciences,  dopo essere stato insignito del Most Excellent Order of the British Empire e dell'Order of the Companions of Honour...  ha parlato degli alieni, mettendo in guardia l'umanità da una loro probabile invasione, che potrebbe avere le stesse conseguenze che ebbero i nativi americani quando Cristoforo Colombosbarcò nelle Americhe.
Nel programma, destinato ad essere un affascinante spaccato della mente del grande uomo, l'astrofisico, attraverso una semplice deduzione matematica, ci ha detto che non siamo soli nell'Universo. L'esistenza di 100 miliardi di galassie, ciascuna contenente centinaia di milioni di stelle significa che la Terra è improbabile che sia l'unico luogo dove si è evoluta la vita.
Intanto non è detto ch…

Vulcano Marsili: una legittima preoccupazione

Immagine
La recente eruzione del vulcano Eyjafjallajokull, ha mostrato al mondo tutta la pericolosità qualora dovesse ripetersi un evento del genere.

Non è un caso che al largo del Tirreno, a circa 150 chilometri del golfo di Napoli, da qualche tempo naviga la nave oceanografica del CNRUrania, al centro di un progetto scientifico europeo, la quale, equipaggiata di sofisticati strumenti geofisici(un profilatore Chirp Datasonic, uno Sparker, un profilatore Sub-Bottom da 3.5 KHz, un Uniboom, un sonar a scansione laterale da 100 - 500 KHz e un magnetometro), ha passato l'ultimo mese a stendere la sua rete di sensori nei fondali marini, tra i quali dei preziosi sismografi UVS, celati in boe gialle, per vedere cosa c'è di così terribile nel fondo del mare. 

Un flusso costante d'informazioni dal fondo del mare fornisce anche immagini per disegnare il volto del grande vulcano sottomarino a nord delle isole Eolie, il Marsili, vecchio due milioni di anni, che coi suoi 70 chilometridi lunghezza…

La frenetica caccia a frammenti di meteorite nel Wisconsis

Immagine
Una curiosa caccia al tesoro sta imperversando nel sudest del Wisconsin, Stati Uniti. Non si tratta d'una caccia al tesoro nel vero senso della parola, piuttosto la ricerca esasperata di frammenti d'un asteroide che mercoledì  notte ha attraversato l'atmosfera terrestre a 36 mila miglia all'ora, sopraffacendo le luci di Milwaukee e illuminando il cielo notturno sopra la Contea di Portage.
L'evento, ha portato scienziati e cacciatori di tesori provenienti da tutto il paese. 
I primi ad arrivare sul posto sono stati Boudreaux Terry, un collezionista di meteoriti dell'Illinois, e i suoi due figli adolescenti che hanno percorso 400 miglia fino a quando si sono imbattuti in un contadino, appena fuori di Livingston, che ha raccontato loro che mentre stava bevendo una birra  nel porticato ha visto una palla di fuoco esplodere sopra la sua casa, e un pezzo di essa ha colpito la sua baracca, rimbalzando proprio accanto a lui.
Boudreaux ed i suoi figli finalmente hanno t…

I grandi affari messi in moto dal global warming

Immagine
Per ironia della sorte, il global warming può far fruttare parecchi quattrini in molti settori del commercio mondiale, anche per coloro che non si occupano esclusivamente di energia verde. 
Nel  2009 uno studio di Oxfam ha individuato sette aree potenzialmente lucrative quali possono essere, ad esempio, la gestione delle acque e la preparazione alle catastrofi; una impresa in questo campo il Minneapolis-based Pentair Inc., che si occupa di pompe e sistemi di filtrazione, è salita a 3,35 miliardi dollari di entrate annuali, in parte dovute ai contratti dell' Army Corps of Engineers per fornire massicce pompe per proteggere New Orleans da un eventuale altro Katrina.
Lo scioglimento dell'Artico, in particolare, a molti osservatori dà i brividi. E' probabile che assisteremo a un'esplosione nell'esplorazione nei fondali di petrolio e gas, oltre ad un incremento del turismo. Tuttavia, nessuno pensa che l'Artide sia interamente libero dai ghiacci prima di 100 o più an…

Bolivia: discendenti degli Incas vogliono un risarcimento per i ghiacciai che si sciolgono

Immagine
Gli abitanti di un villaggio boliviano vogliono un risarcimento per i ghiacciai che si sciolgono.
Per gli Incas e la maggior parte delle civiltà andine, le montagne innevate erano divinità da essere onorate, in quanto fornivano l'acqua. Ma ora sembra che questi dèi stanno perdendo i loro poteri. 

I ricercatori dicono che i ghiacciai si stanno ritirando in maniera drammatica attraverso le Ande a causa delle temperature in aumento.


Nel piccolo villaggio di Khapi, sotto gli splendidi - e ancora coperti di neve - Monti Illimani, il senso di ansia è profondo.


L'idea, appoggiata dal presidente della Bolivia Evo Morales, è nata nel piccolo villaggio. Perché coloro che sono la causa dello scioglimento della neve e del rallentamento delle acque debbono essere giudicati da una corte internazionale di giustizia ambientale.

"Siamo molto preoccupati perché noi non abbiamo l'acqua", dice Max, un anziano Aymara Indian che mastica foglie di coca e parla con un forte accento spagnol…

La Russia e il gas del Turkmenistan

Immagine
Il Turkmenistan è uno dei fortunati stati dell'Asia centrale che si affaccia sul Mar Caspio il cui sottosuolo è ricco di idrocarburi. Non solo è in grado di produrre 189.000 barili di petrolio al giorno, molto di più del suo fabbisogno interno con 103.000 barili al giorno (2008), ma la sua ricchezza è soprattutto nel settore del gas naturale. Nel 2009 Statistical Review of World Energy ha accertato che le sue riserve ammontano a 7.94trnm3. Con i suoi notevoli giacimenti di gas naturale, riconosciuto come il più pulito dei combustibili fossili, il Turkmenistan sta attirando l'attenzione sia da est e ovest ed è la chiave nella produzione di energia futura, soprattutto in Europa e in Cina. Il gas viene estratto dal Consorzio di Stato “Turkmengaz", sotto l'occhio vigile del ministero del petrolio e del gas.
La produzione di gas è il settore più dinamico dell'economia del Paese e contiene la promessa di rendimenti notevoli. Tuttavia, l'espansione degli impianti di g…

La conquista di Marte: siamo dentro il futuro

Immagine
Dal microcosmo al macrocosmo. Dalle piccole grandi vicende umane fatte di storie di uomini, incidenti di percorsi, vite straziate, ricatti, invidie, gelosie, guerre, carestie, calamità, disgrazie, povertà, ingiustizie, speranze... dove il tempo implacabile sembra non passare mai, alle grandi conquiste della scienza nel campo della medicina, della tecnologia, dello spazio, in cui si misurerà la capacità delle persone di lavorare, d'imparare, operare e vivere in sicurezza al di là della Terra per lunghi periodi di tempo, con non più l'inospitale Luna nelle mire espansionistiche terrestri bensì asteroidi che vagano nello spazio e soprattutto il pianeta rosso, il cui suolo probabilmente sarà toccato dall'uomo attorno al 2030.

Questo secondo il piano dell'amministrazione americana e della Nasa, a 50 anni dalla sua creazione, dove si prevede che già dal 2020 i primi astronauti condurranno voli di prova di missili, coadiuvati da una tecnologia hardware necessaria, per support…

Rallentare il riscaldamento globale con cemento prodotto dai chicchi di riso

Immagine
Gli scienziati stanno cercando di affrontare il riscaldamento globale creando un nuovo tipo di cemento ecologico utilizzando materiali di scarto come la cenere di pula di riso.

Ridurre le emissioni prodotte dalla polvere del cemento, che contribuiscono del 5 per cento sulle emissioni globali, potrebbe significare fare una grande differenza per il cambiamento climatico. 
Ancora oggi, il cemento più comunemente utilizzato e di tipo Portland(così chiamato per la sua somiglianza con la pietra locale nel Dorset), che è il maggior materiale da costruzione in tutto il mondo. Esso deriva da una formula che è stata utilizzata dagli antichi romani. La produzione di cemento Portland non solo è un processo che consuma molta energia, ma è anche un forte contributore all’emissione di gas serra. Si calcola che per produrre una tonnellata di cemento si emette circa una tonnellata di CO2 nell’atmosfera, con minori quantità di NOx (ossido di azoto ) e …

Scoperto presso le isole Cayman il camino più profondo del mondo

Immagine
Una spedizione scientifica britannica ha scoperto a 5000 metri di profondità nella depressione Cayman nel Mar dei Caraibi, il camino idrotermale più profondo del mondo noto come "black smokers", chiamato così per il modo in cui sputa un composto di solfuro di ferro nero.

Con l'utilizzo di un veicolo per le profonde immersioni comandato a distanza dal Research Ship Royal James Cook, gli scienziati hanno trovato guglie sottili in rame e minerali di ferro sul fondo del mare, un'eruzione di acqua calda sufficiente a fondere il piombo, a quasi 800 metri più in profondità dove l'occhio umano non è mai arrivato.



La spedizione è seguita dai dottori Doug Connelly, Jon Copley, Bramley Murton, Kate Stansfield e il professor Paul Tyler, tutti di  Southampton, UK. Il sottomarino utilizzato per questa fantastica impresa è un robot chiamato Autosub6000, sviluppato dagli ingegneri del National Oceanography Centre (NOC) a Southampton. Il team ha poi lanciato un altro veicolo d…

Asia centrale: il nuovo Grande Gioco

Immagine
L'Asia centrale è il crocevia delle grandi potenze ed ha sempre rivestito un'importanza fondamentale nello scacchiere internazionale. 
Probabilmente, le vicende che in questo periodo si stanno susseguendo in questo vasto territorio che divide l'Europa dall'Asia, saranno alla base delle strategie future che riguarderanno l'intero pianeta.

Un tempo era l'Impero britannico dal sud e l'imperialismo zarista dal nord i maggiori protagonisti di quanto accadeva nell'Asia centrale. Oggi l'impero britannico è sostituito dagli Stati Uniti e quello zarista dalla federazione russa, i quali entrambi ambiscono al controllo totale dell'Asia centrale ricco di risorse naturali ma anche a disporre dell'accesso che la regione fornisce al grande interscambio tra Russia, Cina, India e Medio Oriente. 

La regione dell'Asia centrale è composta da cinque Stati sovrani, cioè Kazakistan, Kirghizistan, Tagikistan, Uzbekistan, Turkmenistan e Azerbaigian anche se è pa…

L'Africa che vuole crescere...

Immagine
Nonostante si sia detto che molti stati africani dovrebbero guardarsi bene dal "regalare" la loro terra ad aziende straniere e a singoli individui... ministri, banchieri e uomini d'affari africani sono scesi a Singapore per convincere i loro omologhi nel Sudest asiatico che il continente nero è ricco di risorse ed è l' "ultima frontiera" per le opportunità di investimento.

Costoro, hanno lanciato la potenziale offerta nel settore delle infrastrutture, nell'agroalimentare e nei servizi alle imprese regionali in espansione, come la Olam trader,uno dei maggiori artefici al mondo del commercio di cacao, presente in tutti i principali paesi esportatori di Africa ed Asia, con presenze commerciali a Londra, Singapore e New York; la Hyflux, per il trattamento delle acque e il Fondo sovrano Temasek


"Mentre l'Africa sta cercando di costruire un rapporto con l'Asia, essa tende a concentrarsi sulla Cina", ha detto Arnold Ekpe, della Ecobank Tran…